AGGIORNAMENTO RECORS ITALIANI MASTER

  •  
  •  
  •  
  •  
  •  
  •  
  •  
  •  
  •  
  •  

SangermanoDiamo notizia di alcune nuove migliori prestazioni italiane master realizzate nelle ultime 5-6 settimane e che in due casi rappresentano anche i corrispondenti record europei.

Ieri 6 settembre ad Aosta si sono svolti congiuntamente i campionati regionali master della Valdaosta e del Piemonte. Lì Gabre GABRIC (14/10/1917 o 1914? – Atletica Calvesi) ha lanciato il disco da 0,75 kg. a 12,79mt. superando la sua fresca prestazione di 12,55mt. (Lahti 4 agosto) che le valeva già anche il record europeo W90. Per la FIDAL che considera SuperGabre nata nel 1914 si tratta pure del record italiano MF95. Nella stessa sede il giorno prima Emanuela BAGGIOLINI (10/06/1972 – SF/W35, CUS Cagliari) ha corso i 200 ostacoli in 30″12 (vento -2,9) e s’è impossata della miglior prestazione italiana della categoria MF35, precedente 30″68 di Barbara FERRARINI. Sempre ad Aosta Maria Luigia BELLETTI (02/08/1334 – MF75, Atletica Calvesi) prima ha migliorato il record ad “età compiuta” di categoria del salto in lungo con 2,20mt. (vento -4,2), poi a eguagliato quello del salto in alto con 0,95mt.

Due nuovi record italiani maschili nel lancio del martellone da kg.6. A Livorno il 26 luglio (nella tana del Team Hammer Throw) Massimo TERRENI (29/05/1956 – MM50, Libertas Livorno)) ha lanciato l’attrezzo a quasi 20metri, esattamente a 19,90mt., quindi migliorando il suo precedebte record di 19,10 segnato a Bressanone lo scorso anno. A titolo indicato, TERRENI con questa misura avrebbe abbondantemente vinto il titolo nella sia categoria ai Mondiali di Lahti, se avesse partecipato… Nella categoria superiore invece sabato 5 settembre a Roma alle Terme di Caracalla Sandro SANGERMANO (01/02/1954 – MM55, Polisportiva Roma XIII, nella foto) ha toccato la misura di 15,49mt. con cui ha scavalcato e cancellato dalla lista dei record master il 14,25mt. (nel 2004) di Luciano OCCHIALINI ad “età compiuta” e il 15,45mt. (nel 2006) di Antonio MAINO a livello “pre”.

Inoltre record nella marcia su pista 5.000mt. dall’italo-sloveno Fabio RUZZIER (21/01/1953 – Atletica Gorizia) che al Meeting Alpe Adria Cup di Zadar (Zara, Croazia) il 23 agosto scorso ha finito nel tempo di 22’27″93, ovvero il nuovo record europeo M55 nonchè quello italiano di categoria. Peccato che per Fabio la forma sia arrivata in ritardo di tre settimane, a causa soprattutto di un intervento al ginocchio nei mesi precedenti; altrimenti le sue medaglie d’argento ai Mondiali di Lahti sarebbero diventate d’oro. Il precedente record (europeo e italiano) apparteneva all’amico e rivale Graziano MOROTTI 22’35″38 (2007); mentre quello mondiale resta di Gary del neozelandese LITTLE che nel 1997 ha segnato 22’11″5m.

Il 21 agosto Mario LONGO ha compiuto 45 anni. Sabato scorso in una riunione regionale ad Avellino il velocista dell’Atletica Marano ha fermato il cronometro sui 100mt. a 11″12 (vento -0,4), nuovo record europeo M45, un decimo meglio del francese Philippe CLAUDEON che nel 2006 segnò 11”13. Ricordiamo che LONGO quest’anno ha già corso da “pre” in 10″87 (Rieti, 26 giugno, vento -0,8) e quindi c’è d’attendersi da lui i fuochi d’artificio in questo finale di stagione. In condizioni agonistiche stimolanti, con un il vento a favore nei limiti, forse potrebbe essere alla sua portata fin anche il record mondiale M45 stabilito da Willie GAULT con 10″72 nel 2006.

Lascia un commento

Il tuo indirizzo email non sarà pubblicato. I campi obbligatori sono contrassegnati *