CDS MASTER FEMMINILE: L’ ASI VENETO CAMPIONE D’ITALIA

  •  
  •  
  •  
  •  
  •  
  •  
  •  
  •  
  •  
  •  

cds2009donneScudetto tricolore per l’ATLETICA.ASI VENETO che al suo secondo anno di vita come squadra master, trascinata e coordinata da Rosa MARCHI, ha centrato il massimo risultato nel Campionato di Società di pista.

Al termine della manifestazione di Firenze (19-20 sett 2009), la classifica finale nelle prime posizioni rispecchia quasi totalmente quello che era stato il risultato dopo la fase regionale, con la sola società altoatesina di Merano che avanza di una posizione rispetto a giugno.

1° ATLETICA ASI VENETO VE p.1272
2° ASD ROMATLETICA p.1253.5
3° IDEALDOOR LIBERTAS S.BIAGIO p.1215.5
4° LIBERATLETICA ROMA p.1213.5
5° MERAN VOLKSBANK ASV p.1201
6° S.E.F. MACERATA p.1194.5

Su 13 gare valide, l’ASI VENETO mette a segno 2 primi posti (salto in lungo e staffetta 4×400) e ben 6 secondi posti (100, 400, 800, 1500, 3000 e staffetta 4×100), totalizzando 1272 punti, 18.5 in più delle dirette avversarie. Due primi posti (200 ostacoli e staffetta 4×100) anche per la “debuttante” A.S.D. ROMATLETICA di Anna MICHELETTI; per la LIBERATLETICA ROMA di Rita DEL PINTO (400 e salto triplo) e per le aostane dell’ATLETICA SANDRO CALVESI (getto del peso e lancio del disco). Mentre è la MERAN VOLKSBANK di Waltraud EGGER ed Ingeborg ZORZI ad ottenere il maggior numero di primi posti (1500, 3000 e salto in alto). Forse la sorpresa maggiore sul podio è rappresentata dal risultato della LIBERTAS SAN BIAGIO che, tra le prime 6, è l’unica squadra a non aver realizzato alcuna vittoria individuale, ed è terza in Italia grazie ad un eccellente rendimento uniforme delle sue atlete in tutte le specialità. Ottimo l’esordio nella competizione di società da parte della squadra di casa, l’ASSI BANCA TOSCANA FIRENZE, che chiude in 9° posizione, per merito anche dei punti “pesanti” conquistati in pedana dalla discobola, ex azzurra degli anni ’70, Maria Luisa FANCELLO (F65, 25.60 al disco; 18.96 al giavellotto), e alle buone prestazioni di Lucia SAMUELLI (F45, 2’33”99 sugli 800) e Francesca PINI-PRATO (F40, 11’03”12 sui 3000). Decisamente positive sono poi la conferma tra le dieci migliori, della nuova realtà romagnola dell’atletica master, l’ATLETICA SANTAMONICA MISANO, che si attesta, come nel 2008, in 7° posizione. Ed il risultato finale del CUS PALERMO, che si è affacciato di nuovo quest’anno alla ribalta master, affidandosi ai piedi ancora scattanti di Carla BARBARINO e Maria RUGGERI e alle braccia potenti di Maria TRANCHINA.

Tra i risultati tecnici individuali spicca il nuovo primato di categoria sui 3000m con 10’05”90 (1023 punti), corsi in solitaria in seconda serie dall’ex azzurra Nadia DANDOLO (F45, ASI Veneto, al centro nella foto), che nel 1991 fu campionessa assoluta sui 3000, e che quest’estate ai mondiali master di Lahti è arrivata all’argento sui 5000m. Il precedente primato (10’20”19) apparteneva ad un’altra ex assoluta di lusso, Jocelyne FARRUGGIA (F45, G. Scavo 2000), che fu campionessa d’Italia sui 3000m indoor nel 1992, detentrice quest’anno dei titoli italiani master di cross e dei 1500m, e che abbiamo rivisto qui a Firenze salire sul gradino più alto del podio sugli 800m (F45, 2’26”82) e andare al bronzo sui 1500m (F45, 4’54”41), dietro la EGGER (F55, 5:22.02) e l’amica rivale di un tempo e di oggi, la DANDOLO (F45, 4’47”72). Tra le prove di corsa è stato il 1500 (con 40 arrivate) la gara più frequentata e dal maggior livello qualitativo medio, con ben 7 atlete capaci di totalizzare più 900 punti.Altro primato italiano realizzato a Firenze, quello sui 200ostacoli, ad opera di Cristina AMIGONI (F40. Romatletica) , la campionessa mondiale master dei 400Hs, che ha dominato la prima serie, vincendo con il tempo di 30”29 (962 punti), che lascia a più di 5secondi la seconda al traguardo. Punteggi stellari sabato pomeriggio dalla pedana del peso, da parte della palermitana Maria TRANCHINA (F40,CUS Palermo), che al primo lancio piazzava un 12,92mt. (958 punti), la miglior misura in assoluto, ma che non era sufficiente a contrastare quanto in pedana A avevano fatto le due aostane Maria Luisa FINAZZI (F65- Atl. S. Calvesi) a 8,68mt. (1018 punti) e la Signora dei lanci, la mitica Gabre GABRIC (F95, Atl. S. Calvesi) a 4,56mt. (1503 punti, il massimo tra i punteggi di tutti gli 820 atleti in gara a Firenze). La GABRIC è andata oltre quota 1200 anche la domenica mattina, nella gara del lancio del disco, dove con la misura di 11,60mt. ha raccolto 1207 punti.

Sui 400 metri sono state ben 37 le partenti, divise in 5 serie. E’ dalle prime due serie che arrivano le prestazioni migliori, con 5 atlete oltre i 900 punti: Daniela STELORI (F50, Liberatletica) 1’07”40 (947p.), Barbara FERRARINI (F40, ASI Veneto) 1’00”96 (943p.), Cristina AMIGONI (F40, Romatletica) 1’01”61 (920p.), Sonia GALEAZZI (F45, Atl. Cogne Aosta) 1’05”43 (903p.) e Gabriella RAMANI (F45, ASI Veneto) 1’05”52 (900p.). Nella velocità in evidenza la siciliana Maria RUGGERI (F40, CUS Palermo) che fa segnare il miglior tempo ed il miglior punteggio sui 200m (26”44, 903 punti) ed un promettente 13”06 sui 100m. Sulla stessa distanza i tempi migliori sono stati delle più giovani atlete Kahdidiatou SECK (F35, Romatletica) 12”86 e Denise NEUMANN (F35, Atl. Ambrosiana) 13”01. Però il punteggio più elevato è quello ottenuto dalla splendida Giusy SANGERMANO (F60, Amici del Tram De Opcina) con 15”91 (861 punti); capace poi di bissare poi sui 200m (33”27, 889p.). Ci ha fatto piacere assistere sui 100m al ritorno alle competizioni di due ben note master, che erano state purtroppo bloccate in questa stagione per infortuni diversi: la “capitana” Rosa MARCHI (F45, ASI Veneto 13”67 sui 100m e 28”41 sui 200m) ed Emma MAZZENGA (F75, SEF Macerata, 19”39 sui 100m). Felice anche il ritorno in pedana dopo l’incidente subito agli europei indoor della romana Maria Grazia RAFTI (F55, Liberatletica), che si conferma la migliore sul salto triplo (8,24mt. e 681 punti) ed arriva e finisce 6° sul salto in lungo (3,55mt.). Nel triplo è stata invece di Mery GRECEANU (F35, Atl. Ambrosiana) la miglior misura della gara con 10,08mt. Restando alle pedane, da segnalare i risultati assoluti al salto in lungo: della vincitrice Barbara FERRARINI (F40, ASI Veneto) con 5,16mt. (846p.), Carla BARBARINO (F40, CUS Palermo) 5,00mt. (801p.) e Chiara ANSALDI (F45, Atl. Balangero) con 4,98mt. (793p.) Si aggiudica la gara di salto in alto Ingeborg ZORZI (F60, Meran Volksbank) con 990 punti grazie alla misura di 1,29mt. Comn isure siperioi ma punteggi inferiori invece: Federica BENVENUTI (F35, ATl. Santamonica Misano) 1,59mt., Cristina SCALETTI (F40, ASSI Banaca Toscana) 1,45mt., Lina COSTENARO (F45, Idealindoor Lib. San Biagio) 1,44mt. e Mariya KARVAN (F45, Libertas Perugia) 1,41mt. Nel giavellotto invece la miglior misura ha coinciso con il miglior punteggio equivalente: vince Otilia CHIRILIUC (F45, SEF Macerata) con 32,67mt. (784p.), seguita da Daniela PALMA (F40, G. Scavo 2000) con 31,03mt. e Lucia MENEGHESSO (F40, ASI Veneto) con 30,36mt. Infine, se è vero che il livello atletico di una squadra si misura con la staffetta 4×400, dopo la prima serie delle staffette non possiamo più avere dubbi: le campionesse sono loro, le ragazze dell’ASI VENETO! Il testimone nelle mani del quartetto composto da Mirella GIUSTI, Barbara FERRARINI, Gabriella RAMANI e Rosa MARCHI (F45) ha viaggiato rapido e sicuro. L’ASI VENETO taglia per prima il traguardo in 4’19”78 (1.007 punti!), precedendo di circa 10 secondi le inseguitrici della ROMATLETICA.

La formazione della squadra campione d’Italia master 2009

100m: Rosa Marchi (F45)
200m: Rosa Marchi (F45) – Mirella Giusti (F45)
400m: Barbara Ferrarini (F40) – Gabriella Ramani (F45)
800m: Sonia Marongiu (F35) – Isabella Giudica (F60)
1500m: Nadia Dandolo (F45) – Isabella Giudica (F60)
3000m: Nadia Dandolo (F45)
200ost: Chiara Passigato (F45)
Alto: Chiara Passigato (F45)
Lungo: Barbara Ferrarini (F40) – Stefania Baldo (F40)
Triplo: Laura Bianchi (F45)
Peso:Lucia Meneghesso (F40) – Dina Cambruzzi (F75)
Disco: Dina Cambruzzi (F75)
Giavellotto: Lucia Meneghesso (F40)
4×100: Lucia Pierobon – Mirella Giusti – Gabriella Ramani – Lusia Puleanga (F45)
4×400: Mirella Giusti – Barbara Ferrarini – Gabriella Ramani – Rosa Marchi (F45)

Lascia un commento

Il tuo indirizzo email non sarà pubblicato. I campi obbligatori sono contrassegnati *