IL PAROLIERE

  •  
  •  
  •  
  •  
  •  
  •  
  •  
  •  
  •  
  •  

PlutarchPlutarco asseriva che “barba non facit philosophum” e, se è vero che la barba non fa il filosofo, è altrettanto vero che le parole non fanno i contenuti. Di tutt’altro avviso sembra essere colui che ha redatto l’ordine del giorno del prossimo consiglio federale di venerdì dove, in barba (sempre lei) ai tanti veri problemi, si fa un elenco scoordinato e lunghissimo di argomenti mischiando situazioni marginali ad aspetti estremamente importanti. Volontà di confondere le carte o scarsa perizia?

Non voglio dilungarmi troppo su ciascun punto inserito, però vale la pena sottolineare che l’approvazione del verbale del consiglio del 30/7, visione bozza verbale del 25/9, 15 punti all’ordine del giorno seguite da 7 “informative” rappresentano, se fosse tutto materiale serio, dati e argomenti ingestibili per qualunque dirigenza per quanto competente e laboriosa possa essere.
Ma, a ben leggere, si capisce come, a fronte di tanta roba inserita, di sostanza ce ne sia poca e quella poca risulta anche essere ben nascosta.

Rimane così un mistero di come l’argomento “Diamond League” venga relegato all’ambito delle informative (verrà discusso dopo i 15 punti e 4 informative…cioè a consiglio addormentato e per i pochi rimasti) quando, a seguito di una lettera del consigliere Ottoz sulla gestione formale e contrattuale, tale ambito risulta essere materia delicata e motivo di forti attriti all’interno del consiglio stesso. Vediamo se almeno l’inserimento del testo italiano del contratto richiesto dal consigliere Mei verrà accolto così da consentire ai consiglieri, che non hanno idea di cosa sia scritto nel contratto, di conoscere i termini con cui la Fidal si è impegnata per il futuro.

Risulta anche strano di come le vicende relative al consiglio regionale piemontese, oramai appeso ad un filo, tanto da richiedere la presenza del segretario Montabone e probabilmente, in futuro, l’intervento dei revisori dei conti e procuratore federale, non venga nemmeno menzionato.

L’impressione è che l’arroccamento dei triumviri a difesa di un meccanismo oramai sfuggito al loro controllo sia più che mai accorato e frettoloso. Tante parole, tanti punti all’ordine del giorno per stancare, annoiare, nascondere e agire ancora senza il disturbo del consiglio federale.

Per chiudere, anche se fuori argomento e visto che ho iniziato con una citazione di Plutarco, voglio finire alla stessa maniera utilizzando il pensiero del filosofo greco per rispondere ad Arese che nel suo editoriale dell’ultimo numero di Atletica afferma che “Ho scoperto molti medici al capezzale dell’atletica: molte diagnosi negative, pochissime indicazioni di terapia.
Questa la risposta di Plutarco: “
Per essere onesto l’uomo ha bisogno di buoni amici o di acerrimi nemici, perché i primi con i loro consigli e i secondi con i loro insulti gli impediscono di fare del male. ” In altre parole, visto che la tua fidal sembra dividersi tra amici e nemici invece che tra competenti ed incompetenti, almeno hai buoni amici che ti sanno consigliare?

Lascia un commento

Il tuo indirizzo email non sarà pubblicato. I campi obbligatori sono contrassegnati *