TROFEO ASSI GIGLIO ROSSO – Sessanta anni di promozione sportiva nella Scuola

  •  
  •  
  •  
  •  
  •  
  •  
  •  
  •  
  •  
  •  
Conf._ASSI_2009_004Il connubio Banca Toscana e Assi Giglio Rosso, la gloriosa e storica società del viale dei Colli, è durato ben ventisette anni. Adesso è cessato dopo l’assorbimento dell’istituto da parte del Monte dei Paschi di Siena. E’ questa la prima notizia che Marcello Marchioni, abbandonati i panni del Coni e indossati quelli bianco-rossi della società fiorentina di cui è presidente, ha annunciato ai numerosi giornalisti accorsi alla conferenza stampa indetta venerdì 13 novembre presso la Club House sociale per la presentazione del Trofeo Assi Giglio Rosso, manifestazione che festeggia quest’anno i sessanta anni della sua istituzione.

Oltre ai giornalisti e a diversi esponenti societari (Tozzi, Ingallina, Coli, Ocello, Martini, Dei) erano presenti il prof. Fabrizio Balducci, coordinatore di educazione fisica del Provveditorato agli studi di Firenze e il prof. Franco Lachi, nella duplice veste di vicepresidente del Coni provinciale e di esponente degli Assi. A testimonianza della continuità e validità del Trofeo erano presenti alla conferenza stampa anche due atleti che, sia pure in epoche diverse, vi hanno partecipato e che continuano a difendere i colori della società: Maurizio Checcucci, azzurro della velocità, e Claudio Michel Stecchi, primatista italiano allievi di salto con l’asta.

Il Trofeo Assi Giglio Rosso affonda le sue radici nella storia della società di viale Michelangiolo. La prima edizione vide la luce nel 1950 e fu l’iniziativa di un gruppo di dirigenti che progettò, in un momento di grande rilancio di tutte le attività – sportive e non – dopo gli eventi bellici, a progettare un primo intervento nel mondo della scuola organizzando il “Sabato dello Studente”.
Scopo dell’iniziativa la promozione dell’atletica leggera tra i giovani studenti delle scuole superiori. Nel 1961 la manifestazione cambiò denominazione assumendo quella di “Leva Atletica” per poi diventare nel 1972 “Trofeo Città di Firenze” e infine, nel 1982, “Trofeo Banca Toscana”.

La manifestazione oggi è articolata in tre livelli, uno per ogni singolo ciclo dell’istruzione primaria e secondaria: scuole elementari, scuole medie inferiori r scuola superiori. Per dare un’idea del movimento che la manifestazione crea nell’ambiente fiorentino citiamo i numeri della edizione 2008-2009. Le presenze gara hanno raggiunto il numero di 26.112, 14 le giornate di gara, 190 gli alunni premiati con riconoscimenti speciali. 1354 gli alunni premiati con medaglie e diplomi, 22 le scuole elementari partecipanti, 31 quelle della scuole medie inferiori, 38 quelle delle superiori. I docenti di educazione fisica coinvolti sono stati 95, mentre 85 gli addetti alla organizzazione.
Marchioni ha risposto anche ad alcune domande dei giornalisti. E’ ovvio – ha detto il presidente – che la mancanza del sostegno della Banca Toscana impegnerà maggiormente la società, ma al tempo stesso la spingerà a trovare altre risorse e forme di collaborazione con la Regione Toscana, la Provincia e soprattutto con il Comune di Firenze.

Il Trofeo Assi Giglio Rosso inizierà giovedì 19 novembre con la disputa della corsa campestre all’Ippodromo delle Cascine, gara riservata alle scuole medie inferiori e superiori, mentre i bambini delle elementari si cimenteranno nel cross sabato 21 novembre su un tracciato ricavato all’interno del campo dell’Assi. In febbraio, con data ancora da definire, si svolgeranno tre manifestazioni indoor nell’impianto del Mandela Forum, mentre invece all’aperto sul campo Assi si svolgeranno tre gare in pista nei giorni 7-14 e 21 marzo 2010.

Lascia un commento

Il tuo indirizzo email non sarà pubblicato. I campi obbligatori sono contrassegnati *