Condino 33° Cross Valle del Chiese: oro per La Rosa e Maraoui

  •  
  •  
  •  
  •  
  •  
  •  
  •  
  •  
  •  
  •  

A 14 giorni dalla 16° edizione dei Campionati Europei di Cross Country, che si terranno a Dublino, è andata in scena oggi a Condino (Tn) l’ultima delle tre prove di selezione per la squadra nazionale che dovrà affrontare la rassegna continentale.

Molto c’era ancora da decidere, specialmente in campo giovanile e gli spunti sono stati sicuramente tanti. Si sono viste belle gare e risultati un po’ a sorpresa, specialmente nelle categorie seniores. Entrambi i vincitori della scorsa edizione, Gabriele De Nard tra gli uomini e Silvia Weissteiner tra le donne, erano presenti sul campo gara per aggiungere nuovamente il loro nome nell’albo d’oro della manifestazione. Nessuno dei due è riuscito nel proprio intento e, curiosità, entrambi sono giunti in seconda posizione. A soffiare la vittoria a De Nard e Weissteiner sono stati rispettivamente il carabiniere Stefano La Rosa e Fatna Maroui, che corre per l’esercito.

La giornata si presentava come la più classica per un cross. Pioggerellina leggera e terreno bagnato quel tanto che bastava per diventare scivoloso e rendere la gara ancora più interessante, per il rischio di commettere un errore sempre dietro l’angolo. Proprio la vincitrice della gara assoluta, Fatna Maroui (29’16”)  ha rischiato di rovinare quanto di buono fatto fino ad allora con una caduta a poco più di un giro dalla fine, per via del terreno viscido ed insidioso.

La protagonista nega comunque che questo episodio avrebbe potuto essere decisivo: “La caduta ad un chilometro e mezzo dalla fine non mi ha fatto perdere molto, anzi, ho ripreso subito senza permettere alla Weissteiner (2° in 29’14”) di avvicinarsi troppo.” La Maroui era partita subito decisa, per evitare di dover affrontare la forte rivale altoatesina nel campo a lei più congeniale, ovvero quello della volata. Al terzo posto si è infine classificata la ligure Emma Quaglia con il tempo di 29’51”.

Nella gara maschile a spuntarla è stato, come dicevamo, Stefano La Rosa in 32’57”. Poco staccato il finanziere Gabriele De Nard (33’01”) a sua volta seguito da Errebbah Mostafa (33’08”)  della A.S.D. Podistica 2000 Marene. Il terzetto è partito subito forte staccando subito tutti gli altri partecipanti, salvo ridursi poi di una unità e 3km dal traguardo.

La Rosa si è prodotto nell’allungo decisivo a poco più di 2km dal traguardo, riuscendo a controllare bene nel finale il tentativo di rientro del bellunese De Nard. Queste le parole del vincitore: ”La condizione è sicuramente buona ed oggi ho avuto la conferma di aver lavorato bene. Certo, tutto questo fango non si addice alle mie caratteristiche, ma sono riuscito comunque a trovare giuste sensazioni.”

La prova degli under 23 ha visto al maschile la vittoria di Vincenzo Stola, giunto undicesimo sul traguardo, che ha preceduto il rappresentante della Cover di Verbania Alessandro Turroni. Terzo posto per Garavello Antonio che ha preceduto di due secondi  Stefano Casagrande, decisamente positivo anche sui cambi di Condino. Da registrare il secondo ritiro consecutivo per Simone Gariboldi, dopo quello di due settimane fa di Volpiano.
Le sue possibilità di partecipare ai prossimi Campionati Europei appaiono ora esigue. E proprio in ottica squadra promesse c’è grande curiosità, dato che a Dublino Andrea Lalli si cimenterà per la prima volta nella prova dei grandi, rinunciando a difendere il titolo under 23. Resta quindi da vedere cosa decideranno Francesco Uguagliati e Pierino Endrizzi al momento delle convocazioni.

Nella prova al femminile successo per Giovanna Epis della Forestale, giunta ottava, seguita da  Samiri Touria e Francesca Moscatelli (rispettivamente nona e decima).

Tra gli junior vittoria per Marouan (Mario) Razine, atleta marocchino (ma in attesa della cittadinanza italiana) del CUS Torino, che replica la vittoria ottenuta nella seconda prova di qualificazione per i campionati europei svoltasi a Volpiano, e secondo posto per il campione del mondo under 20 di corsa in montagna Chevrier Xavier (giunto terzo due settimane fa).Davide Uccellari completa il podio di una gara partita con un ritmo blando e che proprio il modenese aveva cercato di ravvivare.

La medaglia di bronzo junior dei 5000 ai campionati europei di Novi Sad, Veronica Inglese, si è aggiudicata la gara femminile, dopo aver lasciato che Laura Bottini (Ilpra atletica Vigevano) scremasse il piccolo gruppo delle partecipanti. Terzo posto per Chiara Renso.
Nella categoria under 18 (allievi e allieve) doppia vittoria per la famiglia Titon. Prima  Letizia e poi il più piccolo Dylan, entrambi tesserati per l’Assindustria Sport Padova, hanno infatti portato a casa la gara precedendo rispettivamente Valentina Elli Valentina e  Matteo Campana.

Lascia un commento

Il tuo indirizzo email non sarà pubblicato. I campi obbligatori sono contrassegnati *