Prima medaglia italiana alle Gymnasiadi in Qatar

  •  
  •  
  •  
  •  
  •  
  •  
  •  
  •  
  •  
  •  

Martina-Clean_by_ParlantePrima giornata di gare alle Gymnasiadi di Doha e l’atletica azzurra conquista la prima medaglia: Simone Fusiani conquista il bronzo nel salto con l’asta passando l’asticella a 4,65 metri; primo posto per il francese Kevin Menaldo con 5,05 metri.

Già nella prima gara mattutina è stata sfiorata la medaglia nel triplo femminile: quarto posto per la veneta Martina Bellio con la misura di 11,99 metri. Alla francese Assani Issouf bastano sette centimetri in più per guadagnare il bronzo, secondo posto per la spagnola Ramos (12,13); il titolo studentesco alla russa Yana Borodina, campionessa mondiale di categoria, con 12,98 metri.
Quarto posto nel pomeriggio anche per la giavellottista triestina Martina Clean (nella foto) con la misura di 44,72 metri nella gara vinta dall’estone Liina Laasmaa.

Bene anche gli altri italiani impegnati nelle qualificazioni che accedono tutti alle fase seguente. Il ligure Davide Re si presenta alla finale del giro di pista da favorito avendo stabilito il miglior tempo assoluto in batteria (48”26), insieme a lui scenderà nuovamente in pista anche Michele Tricca (49”40), mentre Ambra Gatti (57″76) correrà la finale femminile. Anche nei 400 ad ostacoli passano il turno entrambi gli italiani in gara, con José Bencosme e Francesco Patano vincitori delle loro batterie rispettivamente in 53”01 e 54”23.

La pisana Anna Bongiorni guadagna l’accesso alla finale dei 100 piani vincendo sia in batteria (12”11) che in semifinale (12″08), dalle pedane si qualificano quindi per la finale il veneto Andrea Casolo nel salto in lungo (7,20) ed il calabrese Salvatore Iaropoli nel lancio del disco (48,44).

Domani le finali che vedranno protagonisti gli atleti sopra citati, molti dei quali possono aspirare ad una medaglia. Dovrà invece attendere fino a venerdì Daniele Secci, la prevista finale del getto del peso maschile é stata infatti posticipata a venerdì. Un cambiamento di programma anche nel salto in alto femminile: non verrà disputata la fase di qualificazione ma direttamente la finale. La pordenonese Alessia Trost avrà quindi subito l’occasione di suggellare una stagione comunque già da incorniciare grazie al titolo mondiale a Bressanone e la vittoria agli EYOF di Tampere.

I risultati sono consultabili alla seguente pagina: http://www.gymnasiade.com/athleticsresults.html

 

fonte foto: Alessandro Parlante

Lascia un commento

Il tuo indirizzo email non sarà pubblicato. I campi obbligatori sono contrassegnati *