Gymnasiadi: altre sei medaglie per l’Italia

  •  
  •  
  •  
  •  
  •  
  •  
  •  
  •  
  •  
  •  

Trost_Mondiale_by_ParlanteGrande giornata quella di ieri per i nostri atleti, che hanno arricchito il bottino con ben sei medaglie, due per metallo. Oro per José Bencosme nei 400 ostacoli, con il tempo di 51”76. All’estone Rasmus Magi e al cinese Yikun Li rispettivamente l’argento e il bronzo: 52”75 e 53”49 i loro tempi. Resta ai piedi del podio Francesco Patano, quarto in 53”77.

L’altra vittoria italiana, peraltro pronosticabile, è stata quella di Alessia Trost nel salto in alto, ottenuta dopo una gara molto combattuta che, dopo aver superato quota 1,89, l’ha vista attentare al primato nazionale (1,91), purtroppo senza risultato. Grande soddisfazione comunque per lei, che ha superato quasi tutte le misure alla prima prova, dando dimostrazione di elevato valore agonistico e tecnico. Al secondo posto, due centimetri più in basso, la rivale russa Maria Kuchina, e al terzo Elerin Haas per l’Estonia, con 1,81.

Più che soddisfacente la doppia presenza sul podio del giro di pista maschile, con l’argento di Michele Tricca ed il bronzo di Davide Re, che percorrono la distanza in 48”57 e 48”96. Inarrivabile l’ungherese Marcell Deak Nagy, che si aggiudica la gara in 47”42.

L’altro argento della giornata è quello di Anna Bongiorni nei 100 metri. 12”07 il suo riscontro cronometrico, un centesimo meglio della semifinale. A precederla è l’ungherese Anasztazia Nguyen, che corre in 11”90. Bronzo alla connazionale Kriszta Komiszar, col tempo di 12”18.

Ultima, speriamo per ora, medaglia azzurra, quella di Elisa Boaro nella finale del lancio del disco. 45,65 il suo lancio migliore, che le vale il terzo posto, alle spalle di Viktoriia Klochko per l’Ucraina (51,79) e Siyu Gu per la Cina (49,35).

Allargando il panorama alle altre finali della giornata, troviamo la vittoria di Jordan Arthur (GBE) nei 100 metri, in un ottimo 10”67, seguito dal connazionale David Bolarinwa in 10”76, e da Meng-Chen Fan (TPE) in 10”78.

Vittoria con 7,42 nel salto in lungo maschile per il francese Florent Szezesny. Solo due centimetri in meno per Ching-Hsuan Lin (TPE), che deve accontentarsi dell’argento. Bronzo a Jayson Delion (FRA), capace di un 7,29 alla penultima prova. Al quattordicesimo posto, l’azzurro Andrea Casolo, con 6,33.

Nella gabbia del disco maschile, è Michael Klatsia, proveniente dalla piccola Cipro, a dominare fin da subito, con un primo lancio a 57,07 che gli mette l’oro in tasca. Seconda piazza per Eisa Zankawi (KUW) con 56,38 e terza per il russo Pavel Derkach con 55,52. Al quarto posto troviamo invece il nostro Salvatore Iaropoli, con la misura di 53,46 metri.

Ancora, nel giro di pista femminile, la vittoria va all’Ucraina con Kateryna Slyusarenko, che percorre l’anello in 55”53. La seguono Charline Mathias dal Lussemburgo, in 55”88, e Lilla Lorand per l’Ungheria, in 56”13. Quinta Ambra Gatti, col tempo di 56”73.

Giornata di riposo oggi per tutti gli atleti, che scenderanno nuovamente in pista domani mattina. 

I risultati sono consultabili al seguente link: http://www.gymnasiade.com/athleticsresults.html

foto: Alessandro Parlante

 

Lascia un commento

Il tuo indirizzo email non sarà pubblicato. I campi obbligatori sono contrassegnati *