CROSS DEL CAMPACCIO 2010: DETTA LEGGE L’ETIOPIA, LA GARA FEMMINILE PARLA MAGIARO

  •  
  •  
  •  
  •  
  •  
  •  
  •  
  •  
  •  
  •  

kalovics_web2

Nel tradizionale cross dell’Epifania, antipasto mondiale, successi per il giovane etiope Fekele e la “solita” Kalovics al tris; tra gli azzurri il migliore è Lalli, brillante secondo gradino del podio per Elena Romagnolo…

 

53^ edizione del cross milanese, teatro e banco di prova di inzio seconda parte di stagione crossistica che culminerà a fine marzo con i mondiali. 6 gennaio, giorno dell’Epifania, data oramai tradizionale per i guerrieri del cross a darsi battaglia con un clima freddo che certo però non ha invidiato l’edizione 2009 interamente innevata. Egidia della EEA la Federazione Europea che  cataloga quale  “Cross Country Permit Meeting” la prova ottimamente organizzata dall’U.S Sangiorgense,  Campaccio  recentemente sede di due CDS Nazionali di Cross (nel 2000 e 2005)  e dei Campionati Europei nel 2006. Prove di mondiale anticipato dunque, anche se con alcune defezioni dell’ultim’ora  quali il viceiridato l’ugandese Moses Kipsiro per infortunio e il nostro Daniele Meucci influenzato.

Gara maschile sulla distanza dei  10 km che parla africano oramai da anni, con il drappello dei keniani a fare l’andatura e i soli europei Lebid  e Lalli a provare a tenere testa. Ritmo infermale e già al 5km la gara rimane esclusivamente affare africano ( 8 nei 10) con il giovane iridato junior 2008, Abreham Cherkos Feleke (28’52’’ per lui ) a spuntarla in volata sul favorito keniano Eliud Kipchoge (28’53’’) qui vincitore nel 2009.  Terzo gradino del podio per il keniano Moses Masai (28’56’’)  davanti al connazionale Mbishei (28’57’’). Più staccato al 5° posto giunge dopo una prova d’orgoglio il “re d’Europa”, l’ucraino  Lebid (29’30’’ per lui) dopo aver abdicato in terra d’Irlanda. Primo azzurro il finanziere molisano Andrea Lalli, 7° in 29’50’’ autore comunque di una buona prova dopo una Dublino in chiaroscuro e il trionfo a Bruxelles, davanti ad un altro ucraino ( ma quasi italiano di adozione) Vasyl Matviychuk portacolori della Cover di Verbania giunto ottavo.

Capitolo azzurri: 12° un buon Stefano La Rosa (Carabinieri)  davanti a Gabriele De Nard ( non ci sono più aggettivi per descrivere il Fiamme Gialle bellunese dopo anni di onoratissima carriera) e Gianmarco Buttazzo (Esercito), componenti della formazione azzurra che a Dublino lo scorso dicembre ha conquistato il bronzo. Gara maschile che non vede un azzurro sul podio dal 1994,( furono secondo e terzo Pusterla e Modica) e il successo che manca dal 1993 con il grande Francesco Panetta ultimo trionfatore italiano in patria.

Al femminile decisamente meglio per i colori azzurri, anche se il copione dello scorso anno non cambia: cast qualificato anche se non vi sono atlete africane al via, vittoria per la maratoneta ungherese Aniko Kalovics, sempre decisa in testa e dominatrice dei 6km del tracciato (20’17’’), con l’azzurra Elena Romagnolo (20’25’’) a conquistare l’argento ( come nel 2009) davanti alla compagna di Team, Federica Dal Ri (Esercito) 20’27’’ a spuntarla sulla britannica Twell (tre volte oro europeo tra le juniores) giunta quarta. Quinta la russa Irina Sergeyeva, davanti ad altre due azzurre con nell’ordine Valentina Belotti sesta e Fatna Maraoui settima.

Nel complesso, oltre agli atleti di caratura internazionale, la manifestazione ha visto al via circa 1000 atleti comprese le categorie giovanili e quelle master: una vera festa del Cross che dà appuntamento all’edizione numero 54.

Sito ufficiale della Manifestazione: http://www.sangiorgese.it/index.php?option=com_content&view=article&id=52&Itemid=59

 Nella foto Aniko Kalovics vincitrice oggi dopo i successi targati 2004 e 2009
(fonte: www.novararunning.it).

Risultati Uomini – 10 km

1. Abreham Cherkos Feleke (ETH) 28:52
2. Eliud Kipchoge (KEN) 28:53
3. Moses Masai (KEN) 28:56
4. Titus Mbishei (KEN) 28:57
5. Sergey Lebid (UKR) 29:30
6. Josphat Bett Kipkoech (KEN) 29:42
7. Andrea Lalli (ITA) 29:50
8. Vasyl Matviychuk (UKR) 30:01


Risultati Donne – 6 km

1. Aniko Kalovics (HUN) 20:17
2. Elena Romagnolo (ITA) 20:25
3. Federica Dal Ri (ITA) 20:27
4. Stephanie Twell (GBR) 20:37
5. Irina Sergeyeva (RUS) 20:42
6. Valentina Belotti (ITA) 20:48
7. Fatna Maraoui (ITA) 20:57
8. Simona Santini (ITA) 21:12

 

Lascia un commento

Il tuo indirizzo email non sarà pubblicato. I campi obbligatori sono contrassegnati *