IL GRAND PRIX MASTER INDOOR 2010

  •  
  •  
  •  
  •  
  •  
  •  
  •  
  •  
  •  
  •  

Ancona_indoorA sorpresa, dopo che i Regolamenti 2010 erano già stati pubblicati, l’Ufficio Master della F.I.D.A.L. ha partorito la novità con cui è istituito il GRAND PRIX INDOOR MASTER, ovvero il Campionati di Società in versione al coperto.

Un’iniziativa lodevole ma che lascia perplessità in alcuni nella sua prima frettolosa formulazione; che comunque va accolta come sperimentale e quindi da prevedere in futuro replicata con gli accorgimenti del caso. Riassumiamo qui il regolamento con alcune opportune precisazioni.

Innanzitutto il Grand Prix Indoor si sovrappone ai Campionati Individuali Indoor Master (19-20-21 febbraio Ancona) e quindi non si tratta di un’altra manifestazione e di un’estensione della stagione indoor dedicata ai masters. Così come sarà celebrato nel 2010 questo Grand Prix più che ampliare l’attività agonistica sarà da stimolo per risaldare la partecipazione ai campionati individuali indoor di alcune società. Sarebbe auspicabile perciò che il Grand Prix nella versione 2011 divenisse un evento di campionato master autonomo.

Il meccanismo di punteggio adottato sarà simile a quello previsto nella Fase Regionale del C.d.S. Master all’aperto, niente a che vedere quindi con quello della Finale Nazionale. In sostanza le società sommeranno i punteggio corrispondenti al valore tecnico delle prestazioni dei loro atleti (come da tabelle federali) e non verrà applicato il criterio del piazzamento come normalmente avviene in una Finale di C.d.S. In questo modo si viene a perdere il sale dell’agonismo di squadra. Tanto più che non ci sarà la proclamazione della società vincitrice sul campo, ma la classifica verrà rimandata a dopo il 10 marzo. Infatti parteciperanno al Grand Prix Indoor Master solo quelle società che faranno pervenire entro quella data la propria autocertificazione con i punteggi conseguiti. Alla società vincitrice (maschile e femminile) sarà riconosciuto il titolo di Società Campione d’Italia Master Indoor e comunque saranno premiate le prime 6 società. Quindi non è necessaria una preiscrizione come società, ma si rimanda all’autocertificazione a posteriori di cui sopra.

Nel dettaglio i punteggi (come da tabelle federali) che concorreranno alla classifica della singola società saranno quelli sommati di 7 distinte gare ottenuti da 7 diversi atleti tra il programma-gare dei Campionati Individuali Indoor Master; più obbligatoriamente il punteggio della staffetta 4x1giro (ovvero 4×200 metri). Quindi in totale 8 punteggi. Le gare tra cui scegliere i punteggi saranno: 60 – 200 – 400 – 800 – 1500 – 3000 – 60ostacoli – Alto – Asta – Lungo – Triplo – Peso – Staffetta 4×1 giro. Restano fuori da questo meccanismo le prestazioni degli atleti che parteciperanno alla gara del pentathlon, aspetto non trascurabile per alcune società. Il criterio d’attribuzione della fascia d’età della staffetta sarà identico a quello previsto per il C.d.S. Master all’aperto. Ogni società può iscrivere ad ogni gara un numero illimitato di atleti e di staffette e tra questi optare e comporre il punteggio.

Una precisazione sulle tabelle di punteggio visto che quelle attualmente reperibili sul sito della F.I.D.A.L. non comprendono le tabelle per le gare dei 60 metri e della staffetta 4×200. Ad un puntuale quesito in merito posto all’Ufficio Master questa è stata la risposta di Anna MICHELETTI: “Per le tabelle di punteggio della gara dei 60 metri saranno utilizzate quelle delle prove multiple (che oltretutto sono in fase di rielaborazione in quanto sono cambiati i regolamenti W.M.A.); per la staffetta sono state inserite le tabelle mancanti e spero che l’ufficio informatica le renderò visibili sul sito prima del campionato, se questo non sarà possibile saranno comunque riportate sul programma SIGMA che gestisce la manifestazione.”

Lascia un commento

Il tuo indirizzo email non sarà pubblicato. I campi obbligatori sono contrassegnati *