AGGIORNATI RECORDS E ALBO D’ORO ITALIANI INDOOR

  •  
  •  
  •  
  •  
  •  
  •  
  •  
  •  
  •  
  •  

DeFeo_SansonettiNella SEZIONE MASTER di questa pagina web è possibile consultare alla voce Record le liste dei records italiani indoor master e alla voce Albi d’oro le liste aggiornate con tutti i vincitori dei titoli italiani indoor master dopo la disputa dei Campionati Italiani Master Indoor 2010.

La consultazione dell’Albo d’oro indoor consentirà di raffrontare le prestazioni dei vari vincitori nelle diverse annate, trovando segnalato su fondo giallo la prestazione che costituisce il “record dei campionati”. Da questo confronto è fin troppo immediato percepire che nell’edizione di quest’anno sono state registrare prestazioni per i vincitori generalmente inferiori a quelle dello scorso anno. Non è una sorpresa, ma un sintomo che nella Federazione andrebbe interpretato come la necessità di iniziative per un rilancio del Settore Master.

Rispetto alle nostre liste con i Records Italiani Indoor Master ricordiamo ancora una volta che si tratta di compilazioni non ufficiali in quanto è evidente che l’ufficialità spetta istituzionalmente solo alla Federazione. Tuttavia ribadiamo la convinzione che le nostre siano le liste buona dei records master e una riprova l’abbiamo avuta proprio nelle recenti giornate ad Ancona. Tra sabato e domenica Ugo SANSONETTI è stato protagonista e vittima di una doppia comica. Sabato SuperUgo ha tagliato il traguardo dei 60 metri ed il display del cronometraggio ha indicato il tempo di 11″38, facendolo esultare e coinvolgendo la speaker che con grande enfasi urlava “record del mondooooo”. Il giorno seguente sempre SuperUGo ha terminato i 200 metri in 40″34 in uno strano disinteresse, senza alcuna sottolineatura della sua prestazione.

Prendiamo in esame il primo tempo quello di 11″38 sui 60 metri. Effettivamente la W.M.A. riporta nella sua lista ufficiale dei records mondiali indoor (aggiornata al 29 agosto 2009) alla categoria M90 il tempo di 11″47 dello svedese Herbertt LIDTKE ottenuto il 17/02/2007. Invece nella lista dei records italiani della F.I.D.A.L. il record italiano MM90 è attribuito a Vittorio COLO’ che l’11 marzo del 2001 ha corso in 10″73, quindi a età ancora non compiuta (“pre” come indichiamo noi). Però da quando ATLETICANET riporta nel proprio sito i records master (dal 2003) il record dei 60 metri M90 mondiale e italiano ad età compiuta è indicato nel 10″91 corso da Vittorio COLO’ il 2 febbraio 2002 a Torino. Quindi si tratta di un dato pubblicato da circa sette anni, tuttavia mai recepito e verificato dall’Ufficio Master per la dovuta segnalazione alla W.M.A.

Passiamo ora al tempo di 40″34 sui 200 metri sempre di SANSONETTI corso domenica scorsa. Qui siamo alla trave nell’occhio!! Torniamo a consultare i records della W.M.A. e troviamo che il corrispondente record mondiale M90 è al momento attribuito sempre allo svedese Herbertt LIEDTKE con 41″64 ottenuto il 10/02/2008. Accidenti, ma SANSONETTI ai Campionati Italiani Indoor del 2009 ad Ancona l’1 marzo, ha corso i 200 metri in 41″22! Quindi domenica scorsa SuperUGO con 40″34 avrebbe battuto se stesso a livello italiano e mondiale. Però a caldo nessuno ha compreso cosa fosse successo. Anzi uno c’è stato (indovinate chi?) che tabulati di Atleticanet alla mano ha segnalato la cosa alla speaker, con suo (di lei) grande imbarazzo. Comunque, la domanda che sgorga forte è: che ne fa la F.I.D.A.L. dei records mondiali master ottenuti dai propri atleti?

La casistica aperta non si ferma solo al “caso Sansonetti”. Prendiamo il “virtuale” record del mondo di Carmelo RADO nel pentathlon lanci M75 con 5.936 punti fatto segnare il 26 ottobre 2008 a Biella, segnalato alla F.I.D.A.L. in più occasioni dalla sua società, allegando anche il referto informatico della gara. Consultiamo le liste dei records mondiali W.M.A. (aggiornate al 29 agosto 2009) è scopriamo che il record M75 della specialità è riconosciuto allo statunitense Robert WARD con 5.646 (quindi quasi 300 punti in meno) totalizzato il 31/08/2008. Il paradosso non termina qui, perchè RADO in gare di pentathlon lanci ha ottenuto nel 2008: a Novara il 7 settembre 5.928 punti; a Macerata l’11 ottobre 5.862 punti; a Biella il 26 ottobre 5.936 punti. Quindi per tre volte RADO avrebbe ottenuto il record del mondo. Possiamo ben dire che se lo è meritato! Peccato che chi dovrebbe non abbia fatto niente o almeno abbastanza per “dare a Carmelo quello che è di Carmelo per ben tre volte”.

Quindi per questo e altro ribadiamo che le nostre liste dei records master sono “quelle buone”.

Lascia un commento

Il tuo indirizzo email non sarà pubblicato. I campi obbligatori sono contrassegnati *