Il meglio dell’atletica italiana a Grosseto per gli Assoluti del Centenario Howe, Schwazer, Di Martino e lo “special guest” Oscar Pistorius

  •  
  •  
  •  
  •  
  •  
  •  
  •  
  •  
  •  
  •  

Grosseto è pronta ad ospitare i Campionati Italiani Assoluti di atletica, che celebrano quest’anno l’edizione numero 100. Mercoledì 30 giugno e giovedì 1° luglio, lo stadio “Carlo Zecchini” sarà il teatro delle gare che assegneranno 42 maglie tricolori, con 938 atleti iscritti in totale, in rappresentanza di 148 diverse società.

La presentazione dell’avvenimento è avvenuta oggi, nel corso di una conferenza stampa al Campo Zauli di Grosseto, con gli atleti maremmani partecipanti. Presenti il sindaco di Grosseto, Emilio Bonifazi, il vicesindaco e assessore allo sport del Comune di Grosseto, Paolo Borghi, il presidente del Comitato provinciale Coni di Grosseto, Alessandro Capitani, il consigliere nazionale della Federazione Italiana di atletica leggera, Marcello Bindi, e il presidente dell’Atletica Grosseto Banca della Maremma, Alfio Giomi.

Per il sindaco di Grosseto, Emilio Bonifazi, “i campionati italiani assoluti di atletica leggera faranno accendere su Grosseto i riflettori dello sport nazionale. Ancora una volta la nostra città ospiterà dunque un evento che rimarrà nella storia di questa disciplina e che avrà come palcoscenico le nostre strutture, gli impianti che sempre più sono considerati appetibili a chi pratica l’atletica anche a livelli così elevati. La città quindi saluta con grande onore questa manifestazione che porterà in Maremma i migliori atleti azzurri e con essi tanti preparatori, le società, i familiari, il pubblico di appassionati. Ma i Campionati saranno anche un’occasione di aggregazione e di socializzazione che, speriamo, possa essere ricordata come lo sono state le altre iniziative sportive legate all’atletica leggera: un esempio di efficienza a tutti i livelli”.

Secondo il vicesindaco e assessore allo sport del Comune di Grosseto, Paolo Borghi, che è presidente del Comitato Organizzatore, “se Grosseto ha potuto organizzare i Campionati italiani assoluti di atletica leggera è perché c’è stata anzitutto una perfetta sinergia tra la parte pubblica, con le Istituzioni locali, e quella privata e dell’associazionismo. Il nutrito gruppo di atleti grossetani, che rappresenteranno la nostra città, fanno poi ben sperare dal punto di vista dei risultati e soprattutto ci incoraggiano a proseguire sulla strada intrapresa. Quella cioè di potenziare e valorizzare questo polo sportivo, dove trovano spazio lo stadio Zecchini, che non è solo un contenitore per il calcio, ma com’è ben chiaro anche per altri eventi di spessore come questi Campionati di atletica. Insieme ad esso il campo scuola Zauli, il velodromo e tutto il parco di via Giotto”.

Evidente la soddisfazione di Marcello Bindi, consigliere nazionale della FIDAL: “Sono iscritti tutti i migliori atleti, dando così valore a quella che è la maggiore manifestazione di atletica in Italia. E sempre a Grosseto sarà decisa la squadra per gli Europei, uno degli impegni più importanti per il nostro movimento. Ci sono quindi tutti gli ingredienti giusti, tra l’altro anche una massiccia copertura televisiva”.

Alessandro Capitani, presidente del comitato provinciale Coni, afferma che “Grosseto riesce a  distinguersi ormai da tempo nell’atletica, fin dai meeting degli anni ’60, passando poi per gli Europei e Mondiali juniores. Si può quindi definire a buon titolo come una delle capitali italiane di questo sport, e ci auguriamo che possa ripartire da qui la stagione internazionale di qualche atleta di punta, come Andrew Howe”.

Per Alfio Giomi, presidente dell’Atletica Grosseto Banca della Maremma, “l’evento dimostra che nella nostra città possono convivere calcio ed atletica ai massimi livelli, anche perché abbiamo un buon numero di atleti partecipanti. Lo stadio è quindi un gioiello per tutta la città. E poi, grazie alla disponibilità della FIDAL, ci sarà l’esordio stagionale in Italia di Oscar Pistorius: aveva la possibilità di gareggiare all’estero, ma ha scelto essere qui”.

In conferenza stampa, presenti gli atleti maremmani che parteciperanno alla rassegna tricolore, a cominciare da Stefano La Rosa, campione in carica sui 5000 e 10.000 metri, che a Grosseto intende difendere il titolo sulla distanza meno lunga: “La considero una gara come le altre, ma ci tengo particolarmente a far bene. Mi sto preparando per gli Europei, sto svolgendo un bel lavoro, e mi sento sicuro perché mi sono allenato nel migliore dei modi”. Elisabetta Artuso in carriera ha vinto sei titoli italiani sugli 800 metri: “Darò il massimo, in pratica è da quasi venti anni che aspetto di correre qui, in casa, per una gara così importante”. La sorella, Cristiana Artuso, sarà al via dei 5000 metri, mentre Luana Picchianti nel giavellotto e Mario Baldoni nel lancio del martello, invece il velocista Stefano Teglielli è stato costretto a rinunciare, a causa di un infortunio. L’incontro di oggi al Campo Zauli si è quindi concluso con una visita allo Stadio Zecchini, totalmente rinnovato per l’occasione.

 

I PROTAGONISTI DELLE GARE

L’avvenimento è di grande importanza, soprattutto come decisivo test in vista dei Campionati Europei di Barcellona (26 luglio-1° agosto). Molti i nodi da sciogliere nelle varie specialità, e sicuramente avvincenti le sfide in programma. La copertina va al probabile ritorno di Andrew Howe nel salto in lungo. Il campione europeo in carica dovrebbe infatti presentarsi, a distanza di undici mesi dall’ultima apparizione, proprio sulla pedana che l’ha lanciato, quando ai Mondiali juniores di Grosseto 2004 colse una straordinaria doppietta con le medaglie d’oro nel lungo e sui 200 metri.

Pedane “bollenti” anche nel salto in alto femminile e nel triplo maschile. Nel primo caso, lo spettacolo è assicurato da una disciplina che attraversa un momento di particolare vivacità. Partendo dalla splendida conferma di Antonietta Di Martino (fresca vincitrice agli Europei a squadre di Bergen con l’eccellente misura di 2.00), agli ottimi progressi di Raffaella Lamera (salita poche settimane fa a 1.95), fino alle giovanissime Alessia Trost, Elena Vallortigara e Chiara Vitobello, 53 anni in 3 e capaci rispettivamente le prime due di 1.90 (eguagliando il primato italiano juniores), e la terza di 1.88 indoor e 1.86 all’aperto. Fabrizio Donato, campione europeo indoor, è sempre il faro del salto triplo (17.08 in stagione), seguito dall’oro continentale under 23 Daniele Greco, mentre è atteso ad una conferma anche Fabrizio Schembri (che ancora non si è espresso sui livelli dello scorso anno).

Saranno “trials” veri, invece, nella velocità e specialmente al maschile. In questa circostanza, sono già in quattro ad essere scesi sotto il minimo richiesto: Simone Collio (10”19 a Rieti pochi giorni fa), Emanuele Di Gregorio (molto positivo il suo 10”20 di Bergen), Fabio Cerutti (10”22 nel 2010) e l’emergente Giovanni Tomasicchio, arrivato quest’anno a 10”25. La lotta sarà per le tre maglie azzurre sui 100 metri e anche per un posto nella staffetta 4×100, che fa ben sperare in chiave continentale dopo l’affermazione negli Europei a squadre, dove il quartetto era composto dai primi due, oltre che da Roberto Donati e Maurizio Checcucci. Nei 400 metri, iscritta la primatista italiana Libania Grenot e tra gli uomini Claudio Licciardello, protagonista agli Euroindoor di Torino 2009 con due medaglie (argento nella prova individuale, più l’oro in staffetta), mentre il sudafricano Oscar Pistorius scenderà in pista giovedì 1° luglio alle 18.00 (orario in via di definizione), in una gara ad invito, in quanto ospite gradito della città e dell’evento.

Il campione olimpico dei 50 km di marcia di Pechino 2008, Alex Schwazer, sarà al via della gara sui 10 km, prima del previsto doppio impegno a Barcellona (20 e 50 km), e troverà ad attenderlo Giorgio Rubino, il quarto classificato dei Mondiali di Berlino 2009 sulla 20 km. Le aspettative sono anche per le due gare di lancio del martello. Nicola Vizzoni, versiliese e capitano azzurro di lungo corso, si trova ancora ai vertici internazionali, e di recente ha ottenuto un prezioso secondo posto a Bergen. Nel suo curriculum ci sono ben 20 titoli italiani assoluti, tra estivi ed invernali (il primo nel lontano 1998). Tra le donne, Silvia Salis sta trovando regolarità sopra la fettuccia dei 70 metri, invece la più titolata Clarissa Claretti è alla ricerca dello standard di rendimento che la distingueva nelle passate stagioni. Il getto del peso vivrà sulle prestazioni di Chiara Rosa, detentrice del record italiano e capolista stagionale con 17.99.

Ma saranno tanti altri i momenti di interesse a Grosseto: come il mezzofondo femminile con Elisa Cusma, il triplo femminile che propone Simona La Mantia di nuovo oltre i 14 metri, l’alto maschile dove si è messo in evidenza la novità Marco Fassinotti (2.28 ai Tricolori under 23 di Pescara) e la gara sui 100 ostacoli femminili, in cui il ruolo di favorita spetta alla miglioratissima Marzia Caravelli (13”10 a Bergen). Non mancherà l’attenzione per l’atleta di casa Stefano La Rosa, campione italiano in carica sui 10.000 e 5000 metri (in quest’ultima distanza ha anche già conseguito il minimo per gli Europei di Barcellona). Tutte le informazioni pratiche sul sito www.assolutigrosseto2010.it mentre l’elenco completo degli iscritti è disponibile all’indirizzo http://www.fidal.it/2010/COD2571/Index.htm che durante lo svolgimento delle gare pubblicherà anche i risultati.

Il capoluogo maremmano si appresta dunque ad ospitare per la prima volta la massima rassegna tricolore, dopo altre quattro edizioni ospitate in Toscana, nella versione comprendente sia il programma maschile che quello femminile, a Firenze (1966, 1975, 2004) e Viareggio (2002).

 

INGRESSO GRATUITO

Sarà uno spettacolo per tutti, e senza dover pagare il biglietto. Infatti l’entrata è completamente gratuita, per godersi le gare della più importante manifestazione italiana di atletica leggera. Nelle intere giornate di mercoledì 30 giugno e giovedì 1° luglio, allo stadio “Carlo Zecchini” di Grosseto.

PROGRAMMA TV

Oltre 8 ore complessive di diretta previste su RaiSport 1, visibile gratuitamente via satellite (canale 227 per gli abbonati Sky), sul digitale terrestre e sul web (www.rai.tv oppure www.raisport.rai.it), dalle ore 18.00 alle 22.15 per entrambe le giornate di gara. Sintesi sul canale generalista Rai 3 dalle ore 16.30 alle 17.15 nei pomeriggi immediatamente successivi (giovedì 1 e venerdì 2 luglio).

 

PROGRAMMA ORARIO

Mercoledì 30 giugno

10.00  110 ostacoli maschili (batterie)

10.25  100 ostacoli femminili (batterie)

10.45  800 femminili (batterie)

11.05  800 maschili (batterie)

11.25  400 ostacoli femminili (batterie)

11.45  400 ostacoli maschili (batterie)

12.05  100 femminili (batterie)

12.25  100 maschili (batterie)

 

15.00  Martello femminile – FINALE

16.40  100 ostacoli femminili (semifinali)

17.00  110 ostacoli maschili (semifinali)

17.20  400 femminili (batterie)

17.45  400 maschili (batterie)

17.45  Triplo femminile – FINALE

17.55  100 femminili (semifinali)

18.00  Disco femminile – FINALE

18.10  100 maschili (semifinali)

18.30  Marcia 10 km maschili – FINALE

18.30  Alto femminile – FINALE

18.30  Asta maschile – FINALE

19.30  100 femminili – FINALE

19.40  100 maschili – FINALE

19.45  Lungo maschile – FINALE

19.50  1500 femminili (serie) – FINALE

20.00  1500 maschili (serie) – FINALE

20.10  100 ostacoli femminili – FINALE

20.15  Giavellotto maschile – FINALE

20.15  Peso maschile – FINALE

20.20  110 ostacoli maschili – FINALE

20.30  5000 maschili – FINALE

20.55  10.000 femminili – FINALE

21.30  4×100 femminile (serie) – FINALE

21.55  4×100 maschile (serie) – FINALE

 

 

Giovedì 1° luglio

12.00  200 femminili (batterie)

12.20  200 maschili (batterie)

 

15.45  Martello maschile – FINALE

17.30  200 femminili (semifinali)

17.50  200 maschili (semifinali)

18.00  Asta femminile – FINALE

18.00  Alto maschile – FINALE

18.00  400 maschili ad invito *

18.15  Disco maschile – FINALE

18.20  Lungo femminile – FINALE

18.20  400 ostacoli femminili – FINALE

18.30  400 ostacoli maschili – FINALE

18.40  Marcia 5 km femminile – FINALE

19.20  5000 femminili – FINALE

19.45  800 maschili – FINALE

19.55  800 femminili – FINALE

20.05  Triplo maschile – FINALE

20.05  200 maschili – FINALE

20.10  200 femminili – FINALE

20.10  Giavellotto femminile – FINALE

20.15  Peso femminile – FINALE

20.20  400 maschili – FINALE

20.25  400 femminili – FINALE

20.35  10.000 maschili – FINALE

21.15  3000 siepi femminili – FINALE

21.35  3000 siepi maschili – FINALE

21.55  4×400 maschile (serie) – FINALE

22.15  4×400 femminile (serie) – FINALE

 

* L’orario della gara ad invito di Oscar Pistorius è in via di definizione. Ulteriori informazioni sui siti www.fidal.it e www.assolutigrosseto2010.it

Lascia un commento

Il tuo indirizzo email non sarà pubblicato. I campi obbligatori sono contrassegnati *