ISCRIZIONI RECORD AL CAMPIONATO DI PENTALANCI

  •  
  •  
  •  
  •  
  •  
  •  
  •  
  •  
  •  
  •  

Domani la S.E.F. MACERTA di Bruno DEZI organizzerà il 13° Campionato Italiano Individuale di Pentathlon Lanci Master (esordio nel 1998 a Viareggio), che per la prima volta sarà anche l’appuntamento per la Finale del neonato Grand Prix. A cui si aggiunge la 23° edizione del Trofeo Martorelli, ormai appuntamento classico di fine stagione a Macerata per i lanciatori masters. Il primo risultato di questa iniziativa destinata al settore lanci dei masters è il numero straordinario degli iscritti che ha toccato in totale di 127 unità (89 uomini e 38 donne); una massa di lanciatori che metterà a dura prova il programma-gare. Vediamo il dettaglio per categorie: MM35 4 – MM40 2 – MM45 9 – MM50 12 – MM55 17 – MM60 15 – MM65 8 – MM70 12 – MM75 8 – MM80 1 – MM90 1 – MF 2 – MF40 8 – MF45 3 – MF50 6 – MF55 2 – MF60 4 – MF65 7 – MF70 2 – MF75 1 – MF80 – 2 – MF95 1.

Tra i nomi di spicco figurano il primatista mondiale della specialità Carmelo RADO (1933-M75), in questa stagione agonistica finora poco attivo, ma che a Macerata dovrebbe dare prova di buona efficienza con punteggi molto superiori a tutti gli altri concorrenti. Ci sarà anche il professor Giuseppe ROVELLI (1918-MM90), che con le sue 92 primavere sarà il decano dei lanciatori in gara; ma ricordiamolo anche tre volte campione del mondo nel 2009. La categoria più numerosa per iscrizioni è quella MM55 con 17 unità e assieme a quella MM50 assommerà un turno gare di ben 27 unità. Come dire che se saranno presenti tutti daranno vita ad una massa di 405 lanci nell’insieme delle cinque specialità. Tra le donne in gara i nomi più illustri sono quelli di Brunella DEL GIUDICE (1943-MF65), Paola MELOTTI (1957-MF50), Anna FLAIBANI (1928-MF80) e Ljibica Gabre GABRIC (1914-MF95). Quest’ultima dopo il battesimo nel pentalanci di poche settimane fa ad Aosta tornerà in gara per migliorare il suo fresco record europeo di categoria e magari superare anche quello mondiale della ormai ultracentenaria e ancora attiva Ruth FRITZ. Per tutti poi premiazioni finali con libagioni a go-go nello sperimentato spirito di ospitalità della S.E.F. Macerata (foto di M. Bellantoni).

Lascia un commento

Il tuo indirizzo email non sarà pubblicato. I campi obbligatori sono contrassegnati *