MASTERS ITALIANI E IL DELIRIO DELLA FIDAL

  •  
  •  
  •  
  •  
  •  
  •  
  •  
  •  
  •  
  •  

Ci siamo, domani il Consiglio della FIDAL sarà chiamato a ratificare i regolamenti, il calendario agonistico e forse le sedi dell’attività agonistica 2011. Finora coloro che decidono le sorti dell’atletica master italiana (e i nomi li conoscete tutti) hanno cercato di stare il più abbottonati possibile. Ad esempio tagliando fuori anche da un semplice parere non vincolante i delegati regionali masters. Vagamente hanno fatto trapelare che nel 2011 ci sarebbero state alcune novità, in particolare relative ai C.d.S. Master su Pista. Si ha l’impressione si tenti una volta di più (e più che mai pesantemente) di imporre scelte che non hanno nessun sostegno e condivisione da parte della base degli atleti e delle società. Anzi, nettamente contro le opinioni e gli interessi della base. Un’operazione da autocrati. Prima che si compia il misfatto ragioniamo sulla base di elementi contenuti tra la documentazione distribuita venerdì scorso nella riunione di Giunta della Fidal. Dove questi temi non sono stati minimamente presi in esame e quindi potrebbero scivolare con un’approvazione automatica nel Consiglio di domani. Vediamo i dati che trapelano e da cui si deducono le temute scelte.

C.D.S.  MASTER  SU  PISTA

La bozza del calendario-gare 2011 riporta esplicitamente per quanto riguarda i C.D.S. Master su Pista solo due date: 1) 4-5 giugno Campionati Regionali Individuali Master validi anche come 1° Prova dei C.D.S. Master; 2) 18-19 giugno 2° Prova (regionale) dei C.D.S. Master. Se ne deduce che verrebbe introdotto un meccanismo (suggerito già qualche anno addietro da alcuni) di riprendere il meccanismo adottato nei C.D.S. Assoluti, in modo di dare più chances agli atleti e alle società per fare punteggio e quindi esprimere meglio il proprio valore. Fin qui tanto di cappello, perché è da immaginare ci sia una ricaduta di maggiore partecipazione anche sui vari campionati regionali individuali master, spesso disputati con numeri di atleti-gara modesti. Il rebus nasce di qui in poi, perché nella bozza del calendario-gare 2011 non si trova traccia della Finale Nazionale dei C.D.S. Master. Dov’è finita? Due le ipotesi possibili: a) nel 2011 niente Finale; b) la Finale è sovrapposta (o sottoposta) ai Campionati Italiani Individuali Master. In un caso e nell’altro sarebbe quello che la sostanziale totalità degli atleti e delle società master non vorrebbe. Se fosse adottata a seconda ipotesi (C.D.S. assieme ai Campionati Individuali), sarà poi da vedere con quale meccanismo le società potranno aderire a questa, per così dire, Finale-non-Finale. Sulla base di quale programma-gare e di quale meccanismo di punteggio. A questo punto non ci meraviglieremmo più di qualsiasi nuova formula bislacca. 

CAMPIONATI  ITALIANI  INDIVIDUALI  MASTER

Qui c’è proprio da prepararsi al peggio. Le date alternative di effettuazione di questo (non secondario) Campionato della Fidal sarebbero: a) 28-31 luglio; oppure b) 30 settembre-02 ottobre. Qualcuno ha già sgranato gli occhi? La domanda spontanea è: cosa ci azzeccano queste date con i Campionati Individuali?!! La prima data possibile (28-31 luglio) cade in un momento in cui l’atletica italiana di base è in momentaneo smobilizzo da calura estiva e da impegni di vacanze. Provate a ragionare con mogli, figli o nipoti nel cuore dell’estate sui vostri impegni sportivi. In altri termini sarebbe una data da censurare. A meno che l’obiettivo della massima partecipazione possibile a questo Campionato non sia un obiettivo prioritario dei manovratori master dentro la Fidal. La seconda data (30 settembre – 02 ottobre) è autunnale in ogni senso, anche in quello agonistico; con tanti (la maggior parte) tra i masters che ormai hanno esaurito gli stimoli e le disponibilità; e pensano già all’anno che verrà. Anche in questo caso gli effetti sarebbe: molta meno partecipazione; gare e assegnazione dei titoli in buona parte falsati. Qui ci corre un semplice discorso di buon senso: dopo 30 edizioni dei Campionati Italiani Individuali Master sono state acquisite e consolidate alcune esperienze tra cui quella che dal 1998 siano fissati nel mese di giugno. Esperienze che dovrebbero sconsigliare certi esperimenti; mentre forse qualcuno li vorrebbe azzardare lo stesso nel 2011 in maniera scellerata. Si veda qui in fondo l’elenco completo delle sedi e delle date in cui sono stati effettuati questi Campionati. Perciò il 2011 si prepara per essere considerato un anno anomalo. O forse si dovrebbe dire che anomalo è chi decide? Potremmo tralasciare poi le sedi candidate per i Campionati Individuali, ma e meglio andare fino in fondo allo presa di coscienza dei disastri in arrivo. L’alternativa è tra COMACCHIO e COSENZA. Nella prima località ci siamo passati già nel 2005 e non ci sbagliano nel sostenere che sia stata un’edizione diciamo a basso livello di soddisfazione da parte dei partecipanti. Perciò perché reiterare la malascelta?! Cosenza invece sarebbe in assoluta contraddizione con il criterio invocato dalla base di trovare sedi il più baricentriche possibili. Come farlo capire una volta di più ai nostri illuminati decisori della Federazione? A tal proposito (l’assegnazione delle sedi dei campionati master), dopo gli errori perpetrati nel 2010 nella sedi della SuperCoppa Non Stadia, si viene a sapere che il Campionato Italiano di Cross Master sarebbe assegnato ad UGENTO (23 marzo), Provincia di Lecce, una trentina di chilometri da Capo Leuca, il “Tacco d’Italia”. Decisamente un bel posto …per fare le vacanze in estate.

In sostanza, se domani si concretizzareranno le ipotesi di cui sopra potremmo dire che nella FIDAL si va di male in peggio. Anzi agli atleti e alle società master è riservato il peggio, nel senso di maggiori disagi e difficoltà per poter partecipare ai Campionati Federali. Già perché per alcuni Consiglieri Fidal con delega pare sia più importante il gradimento personale della trasferta che l’interesse di chi dovrebbero rappresentare. Al peggio non c’è proprio rimedio? Qualcuno dentro il Consiglio della FIDAL potrebbe rimediare in tempo?

Sedi e date dei Campionati Italiani Individuali Master su Pista

BOARIO  08-09 ottobre 1981

BOARIO 09-10 ottobre 1982

MARINA di CARR.  21-23 settembre 1983

SENIGALLIA 23-25 settembre 1984

RICCIONE 13-15 settembre 1985

UDINE 12-14 settembre 1986

CESENATICO 18-20 settembre 1987

CESENATICO 15-18 settembre 1988

CESENATICO 14-17 settembre 1989

10° CESENATICO 12-16 settembre 1990

11° CESENATICO 20-22 settembre 1991

12° VIAREGGIO 16-20 settembre 1992

13° CESENATICO 08-12 settembre 1993

14° CAORLE 15-18 settembre 1994

15° CESENATICO 21-24 settembre 1995

16° CESENATICO 27-30 giugno 1996

17° CESENATICO 12-14 settembre 1997

18° VIAREGGIO 19-20 giugno 1998

19° FORMIA 18-20 giugno 1999

20° MILANO 16-18 giugno 2000

21° SALERNO 25-27 maggio 2001

22° FIUGGI 14-16 giugno 2002

23° TORINO 20-22 giugno 2003

24° CAORLE 18-20 giugno 2004

25° COMACCHIO 03-05 giugno 2005

26° MISANO ADR. 09-11 giugno 2006

27° MILANO 29-30-01 luglio 2007

28° BRESSANONE 19-22 giugno 2008

29° CATTOLICA 19-21 giugno 2009

30° ROMA 11-12 giugno 2010 

 

 

Lascia un commento

Il tuo indirizzo email non sarà pubblicato. I campi obbligatori sono contrassegnati *