BOLT E RUDISHA, I FENOMENI DEL COMPEED GOLDEN GALA

  •  
  •  
  •  
  •  
  •  
  •  
  •  
  •  
  •  
  •  

Il prossimo 26 maggio lo Stadio Olimpico potrebbe davvero riempirsi per l’atletica, grazie alla presenza di due straordinari campioni come Usain Bolt e David Rudisha. Lo scossone tanto atteso per il Golden Gala, invocato a più riprese dopo l’edizione non proprio entusiasmante dello scorso anno ed un ridimensionamento scaturito da un calendario poco favorevole, è arrivato eccome. Il regalo per il Golden Gala 2011 è doppio e prende il nome dei due atleti più rappresentativi in circolazione da qualche anno a questa parte.

L’annuncio della presenza delle due stelle dello sport mondiale è stato dato in una conferenza stampa indetta in mattinata da Coni e Fidal presso la sala stampa dello Stadio Olimpico di Roma. Alla presenza del Presidente Gianni Petrucci e del Segretario Generale Raffaele Pagnozzi per il Coni, e del Presidente Francesco Arese per la Fidal, è stata soprattutto ufficializzata la notizia che da tempo era nell’aria: Usain Bolt correrà a Roma nel Golden Gala, terza tappa della Diamond League IAAF 2011.

Per Bolt sarà la prima volta in gara in Italia e, dopo diversi tentativi a vuoto frenati essenzialmente da limiti di budget, finalmente anche gli appassionati italiani di sport potranno gustarsi le sue volate dal vivo. La presenza dell’asso giamaicano è stata confermata dallo stesso staff di Bolt, tuttora in Giamaica per completare il lungo periodo di preparazione invernale, fondamentale per affrontare al meglio una stagione all’aperto lunga ed impegnativa che porterà ai Mondiali di Daegu di fine agosto.

“Con la Fidal abbiamo fatto una buona squadra” ha dichiarato Petrucci “ed ora la scommessa sarà quella di portare allo stadio più spettatori di quelli che mediamente assistono alle partite di Roma e Lazio”. In effetti le premesse di colmare i 35000 posti messi a disposizione per il meeting dello Stadio Olimpico ci sono tutte, anzi, ci si chiede se non siano sotto stimati i posti a disposizione rispetto alle possibili richieste, poiché un personaggio conosciuto come Bolt potrebbe davvero smuovere dalle poltrone anche i più pigri tra i consumatori di sport, in un periodo che vede ancora tanta gente nella Capitale.

Tra l’altro il campione caraibico, primatista mondiale di 100, 200 e 4×100, non rimarrà da solo sotto i riflettori del tradizionale meeting romano, vista la conferma della presenza di un altro fenomeno come David Rudisha, primatista mondiale negli 800 metri con 1:41.01, ottenuto proprio in Italia, durante il meeting di Rieti dello scorso settembre. Bolt e Rudisha sono dunque le prime due stelle di un meeting che, nonostante l’anticipo a maggio, mira a far colpo sul pubblico, con una particolare attenzione ai giovani. Anche quest’anno infatti il Golden Gala sarà il cuore di una settimana completamente dedicata all’atletica con i Giochi Studenteschi.

Altro “aggiustamento” rispetto allo scorso anno è la definizione di un nuovo title sponsor, Compeed, afferente al gruppo Johnson & Johnson SpA, con cui è stato siglato un accordo triennale. Per quanto riguarda i biglietti, gli stessi avranno prezzi compresi tra 5 e 30 Euro e potranno essere acquistati a partire dal prossimo lunedì (Per maggiori informazioni www.diamondleague-rome.com).

Nella foto: Usain Bolt (Simone Proietti per Atleticanet)

Lascia un commento

Il tuo indirizzo email non sarà pubblicato. I campi obbligatori sono contrassegnati *