TRICOLORI PROVE MULTIPLE 2011

  •  
  •  
  •  
  •  
  •  
  •  
  •  
  •  
  •  
  •  

Si è appena concluso il fine settimana di gare valide per l’assegnazione dei primi titoli tricolori del 2011 per l’atletica al coperto. Si tratta dei titoli per gli specialisti delle prove multiple, che nella versione indoor si adattano ai palazzetti sportivi e diventano eptathlon per gli uomini e pentathlon per le donne.

L’edizione di quest’anno (sempre ospitata dall’impianto federale di Ancona) vede iscritti i due primatisti italiani indoor della specialità al maschile e al femminile, parliamo cioè del carabiniere William Frullani (assente lo scorso anno) e della rappresentante dell’Esercito Francesca Doveri, ma vede le contemporanee assenze dei due campioni in carica Riccardo Palmieri e Cecilia Ricali.

La prima giornata di gare vede protagonisti gli eptatleti, dove Frullani recita il ruolo di favorito e prova ad ottenere l’accesso agli euro indoor di Parigi del prossimo marzo; a contendergli il titolo troviamo il compagno di squadra Franco Caseian il quale l’anno precedente fu beffato da Palmieri dopo tre nulli nell’asta.

Frullani non brilla nei 60 piani e nel lungo ma recupera qualcosa sull’avversario nel peso; poi il colpo di scena si manifesta nell’alto dove il carabiniere più accreditato dopo avere saltato 1,94 m è costretto ad abbandonare il concorso per un guaio muscolare. Caseian vince così l’alto con un buon 2,06 m e si lancia in vetta alla classifica provvisoria di giornata.Serrata la lotta nella categoria promesse dove i primi due in graduatoria Combi e Cairoli sono separati da 31 punti dopo 4 prove.

La seconda giornata si apre con la definitiva rinuncia di Frullani e vede impegnati gli atleti nei 60 hs, nell’asta e nei 1000 metri. Caseian difende senza problemi la sua prima posizione siglando tra l’altro un buon 4,70 m nell’asta e si aggiudica il titolo con 5463 punti (serie 7.09-7,23m-12,87m-2,06m-8.68-4,70m-3’07.96). Alle sue spalle (ma campione fra gli under 23) Stefano Combi dell’Atletica Virtus Lucca con  5285 punti.

Entrano quindi in scena anche le donne impegnate nel pentathlon e come dicevamo occhi puntati su Francesca Doveri che mette subito le cose in chiaro riguardo il titolo aprendo la serie con un ottimo 8.34 nei 60 hs (primato personale) che le vale ben 1052 punti.Nelle successive due gare (alto e peso) la primatista italiana vede tornare sotto la brava Sara Tani della Toscana Atletica Empoli che salta un buon 1,75 m in alto, la quale però deve lasciare ogni speranza di rimonta a seguito del buon 6,19 m nel lungo dell’avversaria. La classifica vede Doveri a 4224 punti (serie 8.34-1.66m-12.43m-6,19m-2:24.16) e Tania  4021 punti. Per le under 23 vittoria per Enrica Cipolloni della Tecno Adriatletica Marche con 3859 punti.

Segnaliamo nelle prova junior donne la vittoria di Daryia Derkach con 3816 punti ma con un brillantissimo 6,31 metri nel lungo.

Risultati completi

 

Nella foto Francesca Doveri

 

 

Lascia un commento

Il tuo indirizzo email non sarà pubblicato. I campi obbligatori sono contrassegnati *