79^ CINQUE MULINI: COPPA EUROPA IN AGRODOLCE PER I COLORI AZZURRI

  •  
  •  
  •  
  •  
  •  
  •  
  •  
  •  
  •  
  •  

La  campestre mondiale per eccellenza è stato il suggestivo scenario della 48° Coppa Europa di Cross; per i colori azzurri poteva essere una grande festa con due formazioni sul podio, un colpo di scena però…

La 79^ edizione della Cinque Mulini per questo 2011 si è vestita d’Europa ospitando la “Champions League” della Corsa Campestre giunta alla sua  48^ Edizione. Su di un percorso acerbo e impegnativo già collaudato con il felice debutto della passata edizione, si sono date battaglia le migliori compagini d’Europa a livello Seniores e Juniores nel cross, per tradizione definito il più bello al mondo. E’ il livello top, si è visto, nel gioco, fatto anche di astuzie e tattiche, che hanno visto patire le Fiamme Gialle, i portacolori azzurri in gara, mentre hanno sorriso all’Esercito Femminile, capace, grazie ad un escamotage nei regolamenti di centrare il podio con la presenza “in prestito” dell’italo-marocchina Nadia Ejjaffini, fresca di tricolore e prima delle nostre al traguardo con un ottimo quinto posto.

Ma andiamo con ordine. Nella gara maschile, sulla distanza dei 10 km, la vittoria và allo spagnolo-naturalizzato Ayad Lamdassem (Bikila Toledo) che la spunta in volata su l portoghese ( e qui le naturalizzazioni ci sguazzano) Youssef El Kalay (29’00’’) e il burundiano portacolori dei transalpini dell’Athleg Provence (29’01’’). Primo azzurro un ottimo Andea Lalli sesto ( 29’21’’) a precedere il  duo azzurro composto dall’Intramontabile Gabriele De Nard, 8° in 29’52’’ davanti ad Ahmed El Mazouri 9° in 29’52’’. Fiamme Gialle ottime seconde poi… la doccia fredda, con la squalifica di Yuri Floriani ( classificatosi al 9° posto prima dell’esclusione dall’ordine di arrivo), che nella bagarre finale compie un’ingenuità tattica che costa caro ai finanzieri . In virtù delle classifiche che premiano i primi 4 piazzamenti su 6 di squadra, l’ oro và ai portoghesi del Grupo Desportivo Conforlimpa davanti alla compagine francese del Provence e gli spagnoli del Bikila Toledo.  Purtroppo agli azzurri non basta il 28° posto di Daniele Caimmi e il 34° di Patrick Nasti; Amarezza. Complessivamente 104 classificati e 23 formazioni europee al via.

Al femminile, con 17 team in gara e 79 atlete giunte al traguardo ha la meglio su tutte la turca , Almitu Bekeke Degfa ( il cognome tradisce origini etiopi) su  Dulce Felix (20’31’’)  e Sara Moreira (20’38’’) davanti all’altra Turca Dogan a precedere la portacolori azzurra schierata per l’occasione. Il 15° posto di Layla Soufiane  il 17° di Elena Romagnolo e il 23° della promettente Veronica Inglese portano il team azzurro sul podio. 25° Federica Dal Ri, 42 ° Fatna Maraoui. Oro alle turche del Uskudar Belediyesi Spor Kulubu sulle portoghesi del Maratone Clube De Portugal.

A livello junior nei 6 km vittoria del russo Andrei Rusalov mentre tra i team vittoria per i turchi del Fenerbache. Gli azzurri del Marathon Trieste vedono Noliani 36°, Micalizzi 41°, Torrido 45°, Dolermo 48°, 53°Deste e 57° Sterni sui 61 classificati. Tra le donne ancora una vittoria turca con Esma Aydemur, tra le formazioni il Luch Mosca trionfa piazzando 4 atlete nelle 10. Le azzurrine della Studentesca Cariri vedono ottima settima Valeria Lori seguita da Elena Petrini 16° poi Michetti 34° e Guerrucci 65° sulle 67 classificate.

La meravigliosa giornata dedicata al cross ha visto come preludio una massiccia presenza delle categorie Amatori Master oltre al Campionato Italiano dei Vigili del Fuoco vinto dal forte atleta Marco Spada che ha sbaragliato la concorrenza dei 240 colleghi presenti al via.

SITO UFFICIALE DELL’EVENTO: http://www.cinquemulini.org/eccc/

RISULTATI CONSULTABILI SU: http://www.tds-live.com/ns/index.jsp

foto di Alessandro Parlante Clicca qui per altre foto in alta risoluzione di Lalli e Ejjaffini

Lascia un commento

Il tuo indirizzo email non sarà pubblicato. I campi obbligatori sono contrassegnati *