GRAZIANO MOROTTI 60 ANNI A TUTTA BIRRA

  •  
  •  
  •  
  •  
  •  
  •  
  •  
  •  
  •  
  •  

Il 2011 è iniziato per l’atletica master italiana nel segno in particolare del marciatore bergamasco Graziano MOROTTI, entrato nella categoria MM60 (nato il 15/01/1951 a Villa di Serio – Bg) centrando subito due notevoli traguardi: la vittoria a Gent il 17 marzo scorso nel Campionato Europeo Indoor nella 3 KM. con il relativo record mondiale di categoria fissato a 13’37″98. Per altro con questo tempo ha abbassato il suo stesso record stabilito dieci giorni prima ai Campionati Italiani Indoor di Ancona. Graziano non è nuovo a queste imprese nell’atletica master, vantando già titoli e records mondiali; e quindi si può dire che fosse atteso a questi ultimi esploìt da neoM60. Non va passato sotto silenzio poi in fatto che in Belgio ha scavato un abisso tra s’è e gli avversari; tant’è che, per rendere l’idea dello spessore della sua performance, con quel tempo avrebbe trionfato anche nelle categorie M50 e M55. Per cui ci sono giusti motivi per approfondire la conoscenza del personaggio.

 

Graziano è un atleta atipico in quanto iniziò tardi l’attività nel 1974 a 23 anni. Tuttavia nell’arco di cinque anni arrivò ad essere conosciuto rapidamente perché ottenne nel 1979 il primato italiano della 50 KM. di marcia su pista con il tempo di 4°04’44”31, considerata allora una sorta di prova estrema dal punto di vista mentale, per il fatto di dover percorrere ben 125 giri dell’anello di pista. Lo stesso anno giunse secondo al Campionato Italiano delle stessa distanza su strada. L’anno successivo fu 1° al Campionato Italiano Invernale della 20 KM. Nel 1981 invece arrivarono due primati italiani: quello della 30 KM. su pista con 2°14’49”21 giugno a Bellinzona e in ottobre di nuovo quello dei 50 KM. su pista con 3°58’59”. Finalmente nel 1982 divenne Campione Italiano della 50 KM. su strada, toccando così il suo apice come carriera assoluta. In quell’anno stabilì anche la sua miglior prestazione di sempre della 20 KM. su pista con il crono di 1°27’39”; e nel 1983 toccò la sua punta nei 20 Km. su strada con 1°25’00”. In totale ha collezionato 4 presenze nella nazionale assoluta. Come diversi altri marciatori non ha mai avuto lunghi periodi di inattività per l’abbandono dell’attività agonistica; salvo, qualche sosta forzata per infortunio. MOROTTI ricorda che nel 1990 decise di ritirarsi; ma a fine anno fu (in un certo senso) più forte di lui, così riprese marciare e nel 1991 rientrò alle gare. Va sottolineato che, sebbene sia considerato uno tra i leader della marcia mondiale master, MOROTTI continua a essere tesserato FIDAL come senior-assoluto, restando una pedina fondamentale della sua società nel CDS Assoluto su Pista. Di ritorno da Gent gli abbiamo posto alcune domande.

Graziano, raccontaci come sei arrivato all’atletica e alla marcia ?

Ho iniziato alla fine del 1972, stimolato da un collega di lavoro, con le corse su strada non competitive. Dopo aver allungato le distanze ne ho trovata una di 66 km. nella quale però si doveva anche marciare e così ho scoperto che marciando riuscivo ad avere un andatura più regolare e facevo meno fatica. Poi nell’inverno 1973-74 (periodo della prima austerity) ho conosciuto Ubaldo DAL CANTO, il quale mi chiese se volevo fare marcia agonistica. Io gli risposi che se avessi trovato qualcuno che mi avesse insegnato lo avrei fatto; così lui disse: “Quel qualcuno lo hai trovato”. Da allora è cominciato il nostro rapporto, tanto che per le mie figlie lui è il nonno Ubaldo.

Com’era il mondo della marcia a cavallo tra gli anni ’70 e ’80 ?

Bello quasi come lo è tuttora. Però allora c’erano più gare nell’arco di un anno. Più attività e più praticanti. Oggi chi fa marcia è diventato come di una tribù che rischia l’estinzione.

Perchè continui a voler essere tesserato “senior-assoluto” ?

Resto tesserato assoluto perché, mi perdonino i marciatori master specialmente quelli italiani, trovo più stimoli nell’attività assoluta che non in quella master. Se nell’ambito di più manifestazioni devo fare la scelta tra masters o assoluti, per il momento ancora preferisco le gareggiare con gli assoluti; anche se nei masters potrei vincere tranquillamente ogni volta. 

Cosa pensi dell’atletica master ed in particolare della marcia master ?

Ben venga l’atletica master. E’ importante perché giustamente permette a tantissimi atleti di poter continuare a fare attività agonistica. Per quanto riguarda la marcia master dico che la marcia è parte dell’atletica, anche se qualcuno dice che non è così.  Quindi quanto detto per l’atletica master riguarda anche la marcia.

Quali sono i tuoi obiettivi nel 2011 ?

Innanzitutto nel 2011 intendo partecipare e possibilmente vincere i Campionati Mondiali a Sacramento. Teoricamente non dovrebbero esserci problemi; però le gare prima bisogna farle, finirle e possibilmente arrivare primi. Inoltre intendo cercare di migliorare i records M60 di tutte le distanze della marcia su pista e su strada, dai 5 KM. ai 50 KM., che siano italiani, europei o possibilmente mondiali.

 

Le sue migliori prestazioni di sempre:

5 KM. su pista: 20’34” (1987)

10 KM. su pista: 41’46″3 (1982)

20 KM. su pista: 1°27’39” (1982)

20 KM. su strada: 1°25’00” (1983)

30 KM. su pista: 2°14’49” (1981)

30 KM. su strada: 2°15’56” (1984)

50 KM. su pista: 3°58’59” (1981)

50 KM. su strada: 3°58’52” (1982)

 

Carriera MASTER:

2002: Campione Mondiale M50 della 30 KM. su strada

2004: Campione Italiano M50 della 20 KM. su strada

2004: Miglior Prestazione Italiana M50 della 20 KM. su strada con 1°34’02”

2006: Campione Italiano M55 della 30 KM. su strada

2006: Miglior Prestazione Mondiale M55 della 20 KM. su strada con 1°33’38”

2006: Miglior Prestazione Mondiale M55 della 30 KM. su strada con 2°27’35”

2006: Miglior Prestazione Italiana M55 della 10 KM. su pista con 45’38″95

2007: Campione Mondiale M55 della 20 KM. su strada

2007: Campione Italiano M55 della 5 KM. su pista

2007: Miglior Prestazione Mondiale M55 della 50 KM. su strada con 4°23’34”

2007: Miglior Prestazione Europea M55 della 5 KM. su pista con 22’35″38

2009: Campione Italiano Indoor M55 della 3 KM su pista

2009: Campione Italiano M55 della 5 KM. su pista

2009: Campione Italiano M55 della 20 KM. su strada

2009: Miglior Prestazione Europea Indoor M55 della 3 KM. su pista con 13’16″03

2011: Campione Europeo Indoor M60 della 3 KM. su pista

2011: Campione Italiano Indoor M60 della 3 KM. su pista

2011: Miglior Prestazione Mondiale Indoor M60 della 3 KM. su pista con 13’37″98

 

Prestazioni cronometriche negli ultimi anni:

2000 (49): 10 KM-p 49’44”

2001 (50): 10 KM-p 48’34”54

2002 (51): 10 KM-p 46’02”9 – 20 KM-s 1°36’15” – 30 KM-s 234’46” – 50 KM-s 5°05’20”

2003 (52). 10 KM-p 45’26”24 – 20 KM-s 1°35’58” – 50 KM-s  4°29’19”

2004 (53): 10 KM-p 45’32″5 – 20 KM-s 1°34’02”

2005 (54): 10 KM-p 45’45″92 – 20 KM-s 1h 35’55”

2006 (55): 10 KM-p 45’38″95 – 20 KM-s 1°33’38” – 30 KM-s 2°27’35”

2007 (56): 5 KM-p 22’35″38 – 10 KM-p 46’46″92 – 20 KM-s 1°35’55” – 50 KM-s 4°23’34”

2008 (57): 10 KM-p 47’52″54

2009 (58): 5 KM-p 23’55″62 – 10 KM-p 45’54″18 – 20 KM-s 1°39’44”

2010 (59): 5 KM-p 22’57″60 – 10 KM-p 47’25″37 – 20KM-p 1°37’06”

 

Società di appartenenza:

1974: ATLETICA BERGAMO ’59

1975: POLISPORTIVA VILLESE

1976: LANDISPORTS BERGAMO

1977-1982: U.S. SCANZOROSCIATE

1983-1988: ATLETICA RICCARDI MILANO

1989-1989: S.S. GORLE

1991-2002: ATLETICA BERGAMO ’59

2003-2011: U.S.QUERCIA ROVERETO

Lascia un commento

Il tuo indirizzo email non sarà pubblicato. I campi obbligatori sono contrassegnati *