Kingston, la capitale della velocita’

  •  
  •  
  •  
  •  
  •  
  •  
  •  
  •  
  •  
  •  

Carmelita Jeter, la giovane Nickel Ashmeade e Kenia Sinclair corrono veloci, molto veloci al Kingston IAAF World Challenge. Pieno risalto alle gare veloci di 100 e 200. Nei 100 metri donne la Jeter vince la gara in 10”86 lasciandosi alle spalle le pur brave Kelly-Ann Baptiste (10”94) e Sherone Simpson che fa segnare lo stesso 11”07 della quarta arrivata, la connazionale Kerron Stewart. Curiosamente la Jeter ha dichiarato di non essere ancora in forma!

Buono il 200 femminile ma un vento fuori norma ne va ad inficiare i risultati. Per la cronaca, doppietta giamaicana sul podio con Shelly Ann Fraser-Pryce che vince in 22”10 ed a seguire Veronica Campbell-Brown seconda in 22”37. Stessa sorte per i cento metri uomini dove vince senza Yohan Blake per la Giamaica senza poter validare il suo bel 9”80 a causa del vento non regolare. Per lui, grande soddisfazione ugualmente grazie ad una tecnica di partenza migliorata, suo tallone d’achille nella stagione passata.

Molto regolare e molto veloce è stato il 200 maschile dove la Giamaica continua a piazzare i suoi (molti) gioielli. Taglia il traguardo per primo Nickel Ashmeed che corre in 19”95 facendo così segnare il record del meeting nonché miglior prestazione mondiale dell’anno. Seguono altri atleti sopra i 20 secondi con un Asafa Powell zoppicante che chiude ultimo in 21”40.

Ancora atleti molto veloci anche se si passa al mezzofondo. Nell’ottocento donne Kenia Sinclair conferma il suo stato di ottima forma correndo e vincendo la gara in 1’58”41 demolendo il suo precedente limite stagionale mondiale di 1’59”63.

Tutti i risultati della manifestazione sono consultabili alla pagina http://results.trackandfieldja.com/2011/jainvite/

 

fonte: IAAF.org

fonte foto: André Zehetbauer

 

Lascia un commento

Il tuo indirizzo email non sarà pubblicato. I campi obbligatori sono contrassegnati *