ANCHE ANDREW HOWE AL GOLDEN GALA

  •  
  •  
  •  
  •  
  •  
  •  
  •  
  •  
  •  
  •  

L’avvicinamento al Compeed Golden Gala del prossimo 26 maggio continua a riservare piacevoli sorprese. A poco più di una settimana dalla notte delle stelle è arrivata infatti la notizia che anche l’azzurro Andrew Howe prenderà parte alla tappa italiana della IAAF Diamond League, correndo per l’occasione i 200 metri, distanza nella quale fece grande impressione sul finire della scorsa estate alla Notturna di Milano con un ottimo 20.30.

Stavolta il portacolori dell’Aeronautica sarà opposto ad alcuni grandi interpreti mondiali della specialità come lo statunitense Shawn Crawford, i britannici Malcolm e Baptiste ed il giamaicano Marvin Anderson. Sempre nella giornata di oggi sono state diramate sul sito ufficiale del meeting (www.goldengala.it) le start lists con tutti gli atleti partecipanti, un firmamento di campioni di assoluto valore per ciascuna delle discipline previste. Oltre all’uomo immagine dell’evento, il giamaicano Usain Bolt, alle prese sui 100 con rivali di prestigio come il connazionale Asafa Powell ed il prodigio francese Christophe Lemaitre, farà la sua apparizione a Roma anche il primatista del mondo degli 800 metri, il giovane fenomeno keniano David Rudisha, oltre a numerose medaglie olimpiche e mondiali. Spiccano in particolare i duelli su 200 e 400 metri tra le velociste americane Allyson Felix e Sanya Richards, la gara di triplo maschile con il nostro Fabrizio Donato a scontrarsi con alcuni dei migliori interpreti mondiali, ed il salto in alto femminile con la fresca campionessa europea indoor Antonietta Di Martino attesa dalla sfida con la campionessa mondiale in carica, la croata Blanka Vlasic.

Tra le gare più qualitative anche quelle tra le barriere dei 100 ostacoli femminili con una nutrita pattuglia statunitense e dei 400 ostacoli maschili, con i grandi interpreti a stelle e strisce Kerron Clement e Angelo Taylor a sfidare il sudafricano Van Zyl capolista mondiale stagionale, ed ovviamente il mezzofondo, da sempre un fiore all’occhiello nella storia del meeting. Nei 5000 metri uomini sarà ancora lotta vibrante tra Etiopia e Kenya, sui 3000 siepi torna a Roma la primatista mondiale Gulnara Samitova-Galkina, infine sui 1500 metri donne i nomi di punta saranno quelli di Maryam Jamal, Janet Jepkosgei e la medaglia d’oro delle Olimpiadi di Pechino 2008, la keniana Nancy Langat. 

Di gran qualità anche le gare sulle pedane dei lanci, con i bulldozer statunitensi nel peso, la ceca Barbora Spotakova nel giavellotto, mentre sotto la Curva Nord sarà il salto con l’asta a tenere banco, con l’azzurro Giuseppe Gibilisco e l’acrobata transalpino Renaud Lavillenie. Ma alla fine l’evento più atteso sarà quello previsto alle 21.45 della notte magica, i 100 metri con Usain Bolt, un appuntamento da non perdere.

Per info su modalità acquisto biglietti, programma orario, merchandising, ed altro consultare il sito www.goldengala.it

Nella foto: Andrew Howe, altra stella del Compeed Golden Gala 2011 (Foto Simone Proietti per Atleticanet)

Lascia un commento

Il tuo indirizzo email non sarà pubblicato. I campi obbligatori sono contrassegnati *