RECORDS MASTER AI CDS ASSOLUTI

  •  
  •  
  •  
  •  
  •  
  •  
  •  
  •  
  •  
  •  

Nel week-end appena trascorso la Fase Regionale dei C.D.S. Assoluti su Pista ha offerto l’occasione per gareggiare nelle varie sedi a numerosi atleti masters, con una prevedibile scia di nuovi primati italiani di categoria. C’è scappato anche una miglior prestazione europea ad opera del lanciatissimo Graziano MOROTTI (15/01/1951 – M60/SM, Quercia Rovereto, qui nella foto) che sulla pista di Borgo Valsugana ha concluso la prova dei 10 Km. di marcia nel tempo di 47’20”89. E’ subentrato così allo ormai storico tempo del romano Carletto BOMBA (13/09/1921) capace nel 1984 di fermare il cronometro a 47’48”2m, che fino a domenica era anche record europeo M60. Sono passati quasi ben 27 anni!

BOMBA lo ricordiamo vincere ancora il titolo italiano dei 5 Km. su pista MM85 a Misano Adriatico nel 2006. E comunque resta il detentore del record mondiale della distanza dei 10 Km. su pista degli M65 con 48’41”8m (nel 1987). Riguardo al tempo di MOROTTI va osservato che statisticamente la WMA considera quale record mondiale della categoria M60 il tempo dell’australiano Andrew JAMIESON di 46’22”1 (nel 2007), che per quanto se ne sà pare sia stato ottenuto su percorso stradale. Ad ogni modo MOROTTI è in crescita di forma e quella prestazione può essere prossimamente alla sua portata.

Grandi nuovi records nella specialità dei 100 metri! Com’era preannunciato, Antonio ROSSI (03/09/1950 – M60) sabato a Macerata è stato capace di 12”45 (vento +0,0) e si è così impossessato completamente del record M60 della distanza. La scorsa settimana ha corso 11”9 manuale e con quest’ultimo tempo elettrico ha cancellato se stesso come primatista FIDAL (“pre” 12”51 nel 2010) e Tristano TAMARO da primatista ad età compiuta (12”53 nel 2000). Altro passo in avanti del forlivese Marco MORIGI (13/09/1960 – M50) che da una settimana all’altra si è migliorato di 62 centesimi correndo in 11”69 (vento +1,0), cioè nella nuova m.p.i. ad età compiuta e molto vicino al record FIDAL di 11”65 (“pre”) in possesso di Salvino TORTU. Da Palermo poi squillo di trombe dalla messinese Marta ROCCAMO (29-10-1966 – F45) che segna 13”08 (vento +1,9), ovvero nuovo record italiano di categoria FIDAL (“pre”), con cui scavalca Annalisa GAMBELLI capace nel 2010 di 13”23, ma alla quale resta il record ad età compiuta.

Da Rieti a sorpresa è arrivata la notizia del record sui 1500 metri M50 da parte di Marco CACCIAMANI (14/01/1961 – M50), che in una serie dei CdS laziali ha fatto segnare 4’18”22, ovvero due secondi meglio del corregionale Antonio TRABUCCO nel 1998 arrivato a 4’20”2m. A dire il vero ci si attendeva CACCIAMANI più all’assalto dei records dei 3.000, 5.000 e 10.000 metri; cosa che potrebbe accadere nel seguito della stagione.

Ai fini più prettamente statistici segnaliamo anche alcune nuove migliori prestazioni italiane age-records:

5000mt-M47: Angelo CAROSI (19/01/1964) 15’25”05 a Rieti il 15-5

3000 siepi-F44: Samia SOLTANE (25/02/1967) 11’36”02 a Torino il 14-5

Triplo-F39: Barbara LAH (24/03/1972) 13,18mt. a Lodi il 14-5

Lascia un commento

Il tuo indirizzo email non sarà pubblicato. I campi obbligatori sono contrassegnati *