CAMPIONATI ITALIANI PROVE MULTIPLE E STAFFETTE

  •  
  •  
  •  
  •  
  •  
  •  
  •  
  •  
  •  
  •  
L’impianto di Bastia Umbra ha ospitati questa edizione innovativa dei Campionati Italiani Masters dedicati alle prove multiple e alle staffette per così dire “non olimpiche”. Partecipazione forse inferiore alle attese nelle staffette, ma comunque tanto entusiasmo, agonismo ed anche risultati di valore. Quattro i nuovi records nelle prove multiple: nel decathlon Lamberto BORANGA (31/010/1942-M65, Olimpia Amatori Rimini) con 6.531 punti; nell’eptathlon Rossella ZANNI (13/12/1964-F45, Mollificio Modenede Cittadella) con 4.763 punti e Fioretta NADALI (12/01/1960-F50, Atletica ASI Veneto, nella foto con Barbara Ferrarini) con 3.908 punti; nel pentathlon Umberto BENEVENIA (06/03/1940-M70, Atletica Calvesi Aosta) con 3.261 punti. Inoltre vanno registrate altre migliori prestazioni italiane nelle singole prove.
Nelle prove multiple il punteggio top è stato quello del bionico Hubert INDRA (24/03/1957-M50, Suedtirol Team Club Bolzano) che, sebbene lontano dal suo record mondiale di categoria (7.603 punti nel 2007 a Milano), ha ottenuto a Bastia Umbra un totale di 7.096 punti; e considerando i 4 anni in più si potrebbe dire che i due punteggi quasi si equivalgono. Nelle dieci prove poi l’atleta di Lana ha segnato in particolare 4,00mt. nel salto con l’asta eguagliando così il suo record italiano M50 e nei 100 ostacoli 15″73 che vale la miglior prestazione M53-54. In più tra le prestazioni di gran peso c’è stato l’1,72mt. nel salto in alto e il 46,83mt. nel giavellotto. Questo per lui è un anno di transizione, in attesa dell’ingresso nella categoria M55 con relative grandi prestazioni di valore mondiale. Di Lamberto BORANGA va detto che non s’è limitato solo a migliorare il record del decathlon M65 di oltre 700 punti. Nel salto in alto il perugino è salito fino a 1,54mt. ovvero al record italiano di categoria ad età compiuta. Una misura che lo candida per il titolo mondiale della specialità a Sacramento. Inoltre ha saltato 4,85mt. in lungo e corso i 100 ostacoli in 19″21 che gli valgono come migliori prestazioni M68. La gare più duellata c’è stata nel pentahlon MM70, dove il bresciano di origine dalmata e tesserato all’Atletica Calvesi di Aosta Umberto BENEVENIA ha dovuto stabilire il nuovo record italiano con 3.261 punti (precedente Virgilio COLOMBO 3.223 pt. nel 1998) per battere Francesco BRUNI finito poco sotto a 3.241 punti. Nell’insieme la scelta di far disputare le prove multiple in questa data e sganciata dai Campionati Italiani Individuali su Pista sembra aver pagato perché lo scorso anno i partecipanti erano stati 27 uomini e 7 donne, mentre a Bastia Umbra ci sono stati 39 gli uomini  e 9 donne.

Veniamo alle staffette “non olimpiche”. In totale hanno partecipato 46 formazioni, suddivise in: 18 maschili e 12 femminili nella svedese (100+200+300+400); 5 nella 4×800 femminile; 11 nella 4×1500 maschile. Un numero inferiore alle aspettative. Si sa quanto sia problematico comporre una formazione di mezzofondisti (molti di questi tempi impegnati anche su strada), mentre per la staffetta svedese esiste una reperibilità più semplice di velocisti. Invece ha fatto una certa meraviglia l’assenza delle staffette delle maggiori società venete e lombarde; così come quella di squadre romane, piemontesi o siciliane molto competitive. Le cause possono essere svariate. Sta di fatto che si rende necessaria qualche riflessione per aggiustare il tiro,  perché comunque una simile manifestazione di campionato merita un investimento di fiducia nei prossimi anni. Restando ai risultati di Bastia Umbra, ad occhio, in quanto su questa tipologia di staffette i riscontri sono limitati, si può dire che le prestazioni migliori sono da ascrivere alle formazioni dell’ATLETICA ASI VENETO MF50 (Piccolo, Tavoso, Ferrarini, Dandolo) nella svedese con il tempo di 2’39″56 e MF45 (Giusti, Ferrarini, Nadali, Dandolo) nella 4×800 con il tempo di 10’20″43; e dell’OLIMPIA AMATORI RIMINI MM50 (Bisaccioni, Ferrari, Maffei, Martinini) nella 4×1500 con il tempo di 18’25″29.

I TITOLI ITALIANI MASTERS ASSEGNATI


DECATHLON

M35: Luca PORCELLANA (DLF Asti) p.4.086

M40: Riccardo VAIRA (Atl UISP M. di Carrara) p.4.944

M45: Davide DA PONTE (Atl. Dolimiti Belluno) p.5.189

M50: Hubert INDRA (Suedtirol Team Club Bz) p.7.096

M55: Roberto NAPOLI (Olimpus Agrigento) p.5.269

M60: Roberto MANCINI (Cus Tirreno Civitavecchia) p.5.454

M65: Lamberto BORANGA (Olimpia Amatori Rimini) p.6.531 m.p.i.

PENTATHLON

M70: Umberto BENEVENIA (Atl. Calvsi Aosta) 3.261 m.p.i.

 

EPTATHLON

F35: Antonella GIULIVI (V. Alfierti Asti) p.4.151

F40: Giusy LACAVA (Avar reggio Calabria) p.3.947

F45: Rossella ZANNI (Mollificio Mod. Cittadella) p.4.763 m.p.i.

F50: Fioretta NADALI (Atl. ASI Veneto) p.3.908 m.p.i.

F55: non assegnato

F60: Ingeborg ZORZI (Volkbank Meran) p.4.582

 

STAFFETTA 100+200+300+400 MASCHILE

M35: non assegnato

M40: ATL. FIRENZE MARATHON 2’06”93

(Guaragnini, Ridi, Salvadori, Pratesi)

M45: ATLETICA FABRIANO 2’09”30

(Fiorani, Gidetti, Morbello, Poeta)

M50: OLIMPIA AMATORI RIMINI 2’15”48

(Zamagni M., Zamagni F., Clementoni, Ferrari)

M55: LIBERATLETICA ROMA 2’18”48 m.p.i.

(Palma, Zadro, Leoni, Di Ciò)

M60: MASTERATLETICA VICENZA 2’39”93

(Fazzi, Rizzato, Giacomazzi, Rappo)

M65: VITTORIO ALFIERI ASTI 2’41”67

(Mazzetto, Vogliotti, Anedda, Povero)

M70: non assegnato

M75: ARCA ATL. AVERSA 4’06”23

(Brunzo, Ebraico, Dongiovanni, Pisano)

 

STAFFETTA 4×1500 MASCHILE

M35: non assegnato

M40: SPORTIAMO TRIESTE 18’19”60

(De Laurentiis, Leban, Novaro, Mandich)

M45: ATLETICA AVIS PERUGIA 18’47”41

(Tortoioli, Fioroni, Orioli, Finocchi)

M50: OLIMPIA AMATORI RIMINI 18’25”29 m.p.i.

(Bisaccioni, Ferrari, Maffei, Martinini)

M55: LA FRATELLANZA 1987 MODENA 19’47”95

(Milesi, Mungo, Pierli, Ottoni)

M60: MASTERATLETICA VICENZA 21’55”75

Fazzi, Rizzato, Giacomazzi, Rappo)

M65: non assegnato

M70: non assegnato

M75: ARCA ATL. AVERSA 32’46”13

(Brunzo, Ebraico, Dongiovanni, Pisano)

 

STAFFETTA 100+200+300+400 FEMMINILE

F35: non assegnato

F40: ATL. SANTAMONICA MISANO 2’38”87

(Mantellato, Barilli, Pari, Parenti)

F45: ATL. SANTAMONICA MISANO 2’37”86

(Cermaria, Cirulli, Spadini, Succi)

F50: ATLETICA ASI VENETO 2’39”56 m.p.i.

(Piccolo, Tavoso, Ferrarini, Dandolo)

F55: non assegnato

 

STAFFETTA 4×800 FEMMINILE

F35: non assegnato

F40: non assegnato

F45: ATLETICA ASI VENETO 10’20”43 m.p.i.

(Giusti, Ferrarini, Nadali, Dandolo)

F50: LIBERATLETICA ROMA 11’25”50

(Stelori, Ragnetti, Liverini, Barletta)

 

 

Lascia un commento

Il tuo indirizzo email non sarà pubblicato. I campi obbligatori sono contrassegnati *