FIAMME GIALLE E VICENTINA COMPLETANO L’OPERA

  •  
  •  
  •  
  •  
  •  
  •  
  •  
  •  
  •  
  •  
Missione compiuta e vittoria portata a casa come da pronostico per le due formazioni favorite dei Campionati di Società Allievi, le Fiamme Gialle Simoni (maschile), che bissano il successo della scorsa stagione, e Atletica Vicentina(femminile). La Studentesca Ca.Ri.Ri. ha dovuto accontentarsi di due secondi posti, mentre ai piedi del podio ancora la Vicentina e le milanesi della Camelot.

Quattro le doppiette completate nella seconda giornata: partiamo da quelle di Silvia Pento ed Emilio Perco (Ana Feltre), che dopo aver vinto nella giornata di ieri i 1500m si sono aggiudicati anche gli 800m. Condotta di gara non certo usuale per l’atleta Vicentina, che ha chiuso i due giri di pista in 2’16”65, dopo essere passata ai 400m in 1 minuto netto, passaggio addirittura più veloce di quello della gara maschile. Lorenzo Perini (Osa Saronno) si è imposto nei 200m in 22”31, dopo aver vinto i 110hs nella prima giornata di gare. Seconda vittoria in due giorni anche per la saltatrice Ottavia Cestonaro, che con il 5,91 di oggi nel lungo ha pure fatto il minimo per i campionati mondiali U18 di Lille.

Proseguendo con le migliori prestazioni continuiamo con il 3,90 di Roberta Bruni (Ca.Ri.Ri) nell’asta, gara nella quale è primatista mondiale stagionale di categoria. Ottimo anche il 54”76 dell’altro saronnese Marco Nugara nei 400hs. Alessia Baldi (Toscana Atletica Empoli) ha conquistato l’oro nella gara femminile, stroncando ogni speranza di vittoria da parte delle avversarie, ed infliggendo anzi 3 secondi alla più prossima di esse. 25”32 nei 200m femminili per Francesca Scapin, capace di eguagliare al centesimo il proprio primato personale.

Samuele Dini corre un buon 3000 in solitario, chiudendo in 8’42”89, tempo comunque di gran lunga superiore al suo personale stabilito a maggio. Volata di gruppo invece tra le allieve, con 4 atlete in meno di un secondo. Ad imporsi è stata Sveva Fascetti (10’43”64), che aveva il tempo nettamente migliore alla partenza e ha presumibilmente fatto una gara tattica, conscia della sua superiorità.

La bergamasca Silvia Cancelli con una poderosa spallata ha lanciato il suo disco sul gradino più alto del podio, cogliendo la miglior misura personale con 35,41. Giulia Piazza, primo anno di categoria ed in forza alla Brugnera Friuli Intagli,  l’ha imitata, cogliendo la vittoria con la misura di 38,22. Sempre al primo anno di categoria è Federico Bulzoni (Fiamme Gialle Simoni), il vincitore del getto del peso (14,87), compagno di squadra di Giuseppe Trancuccio, 64,44 nel martello.

Il Lungo maschile è stato preda di Dalen Ilo, ieri secondo nella gara del triplo, con 6,80m. A differenza di quanto avvenuto proprio nella gara di triplo, qua le distanze sono state abbastanza ampie, ma Ilo è stato bravo ad agguantare la vittoria negli ultimi 2 salti di finale. Vittoria con ampio margine anche per l’atleta della Bergamo ’59 Michele Maraviglia nel salto in alto, dove si è imposto con 2m precisi, sbagliando i 3 tentativi per fare il primato personale di 2,05.

Le staffette del miglio hanno visto le vittorie dell’Audacia Record Atletica (3’58”52) tra le allieve e della Studentesca Ca.Ri.Ri. (3’24”08) al maschile.

Qui tutti i risultati 

 fonte foto: rietilife.it

Lascia un commento

Il tuo indirizzo email non sarà pubblicato. I campi obbligatori sono contrassegnati *