ANCORA RECORDS MASTER IN GIRO PER L’ITALIA

  •  
  •  
  •  
  •  
  •  
  •  
  •  
  •  
  •  
  •  

A Rovereto nella 2° prova regionale del C.D.S. Master per il Trentino-Alto Adige ci sono stati due nuovi record femminili. Mercoledì 29 giugno Erika NIEDERMAYR (30/08/1961-F50, Suedtirol Team Club, conosciuta da molti come la Signora INDRA) è tornata in pista per migliorare nuovamente e nettamente il primato di categoria (ancora “pre”) degli 80 ostacoli con il corno di 12″86 (vento +0,2). Il giorno successivo sempre a Rovereto Tiziana PICONESE (14/02/1966-F50, Lagarina Cus Team) è diventata l’unica detentrice del record over-50 del salto in alto grazie al tentativo eseguito a quota 1,57mt.

In ritardo di oltre una settimana sono finalmente arrivati di risultati della gara sui 5.000 metri disputata ai Campionati Laziali Masters in cui Sergio AGNOLI (02/03/1926-M85, Bancari Romani) ha ottenuto il tempo di 28’23″65, nuovo record italiano di categoria, migliorando di oltre 6 minuti il precedente di Luigi PASSERINI che lo scorso hanno allo Stadio Olimpico aveva segnato 34’38″77. Il record mondiale in questo caso è detenuto dell’inglese Gordon PORTEUS che nel 1999 è arrivato a 24’51″7m.

A distanza di poco tempo Massimo TERRENI (29/05/1956, Libertas Livorno) è tornato nuovamente in pedana a Pistoia dove l’11 giugno aveva lanciato il martello da 6 kg. a 55,74mt. e il 2 luglio ai C.D.S della Toscana è riuscito a migliorare il suo record con una prova misurata a 56,42mt. Nella stessa manifestazione progresso record per Daniela ALDROVANDI (28/07/1960-F50, Assi Giglio Rosso Firenze) sui 300 ostacoli conclusi in 58″2m.

A Cagliari incremento record di un centimetro nel salto in lungo MF70 per Lucia NUVOLI (07/04/1941-F70, Esperia Cagliari) planata a 3,25mt.

Da citare poi alcune prestazioni ventose. Denise NEUMANN (14/01/1971-F40, Atletica Ambrosiana) ha corso sabato 2 luglio a Busto Arsizio i 100mt. ai Campionati Lombardi Masters in 13″00 (vento -0.6). Il giorno dopo s’è presentata in gara nel meeting di Donnas e questa volta con un vento favorevole di +3,4 è riuscita a segnare un portentoso corono di 12″47, ben al di sotto del suo recente record id categoria di 12″81. Il 30 giugno invece era in gara a Susa Daniela FERRIAN (12/09/1961-F50, Pol. Mezzaluna Villanova Asti) che ha vinto la sua serie dei 100 metri in 13″16 (vento +3,7) mentre nei 200 metri ha segnato 27″44 (vento +2,2). Entrambi i tempi sono inficiati dal vento oltre la norma e comunque abbondantemente migliori dei suoi attuali primati italiani di categoria.

Lascia un commento

Il tuo indirizzo email non sarà pubblicato. I campi obbligatori sono contrassegnati *