YELENA ISINBAYEVA: IL RITORNO

  •  
  •  
  •  
  •  
  •  
  •  
  •  
  •  
  •  
  •  

La russa Yelena Isinbayeva, dominatrice assoluta dell’asta femminile, in un’intervista all’agenzia AFP, ha affermato che il suo ritorno sul proscenio internazionale sarebbe imminente dopo due stagioni difficili. Divenuta la sportiva più famosa della Russia ed anche l’icona dell’atletica mondiale, grazie a due titoli olimpici (Atene 2004 – Pechino2008), altrettanti mondiali ed ad una lunga serie di primati del mondo, nonchè per essere stata la prima donna a valicare i cinque metri, sembrava essere assolutamente inavvicinabile, ogni qualvolta si disputava una finale. Tuttavia la sua aurea di invincibilità si è incrinata inaspettatamente nel 2009 quando a Berlino, nella finale mondiale è incappata in tre clamorosi nulli alla misura d’entrata mentre l’anno scorso, dopo il deludente quarto posto ai Mondiali Indoor di Doha, ha rinunciato alla stagione all’aperto.

Le voci di un suo non-ritorno in questi mesi, attratta verso altre esperienza (moda, cinema, etc…è apparsa recentemente in uno spot di un prodotto di cosmesi) sono state smentite in prima persona da lei stessa, affermando che i Mondiali della prossima estate a Daegu, ma soprattutto le Olimpiadi del prossimo anno a Londra la vedranno sicuramente in gara. Nell’intervista ha detto che in questi mesi si è allenata duramente per prendersi una rivincita della gara di Berlino e strappare così il titolo alla polacca Anna Rogowska.

Il suo allenatore, Yevgeny Trofimov ha svelato che l’esordio stagionale avverrà il 16 luglio prossimo in Belgio (Kbc Night of Athletics), ritenuto il meeting ideale per saggiare le sue condizioni a poco più di un mese dal mondiale coreano. Viceversa riguardo a problemi al tendine d’Achille sinistro, avuti durante la preparazione, si è mantenuto piuttosto sul vago. Vale la pena di ricordare che Trofimov è stato l’allenatore di inizio carriera della Isinbayeva, al quale è tornato l’anno scorso dopo la gara mondiale di Doha.

Anche Viktor Kuzin, responsabile della sezione salti della nazionale russa è intervenuto affermando che l’enorme esperienza e la classe saranno decisivi per l’atleta di Volgograd visto che il non avere ancora nessun riscontro agonistico, a poche settimane dall’appuntamento iridato, rimane comunque un fatto insolito per lei. Vale infatti la pena di ricordare che nel 2011, la Zarina dell’asta si è limitata a due apparizioni in patria (Mosca e Donetsk), nella stagione indoor siglando come miglior risultato la misura di 4.85mt.

Il responsabile della Nazionale Russa, Valentin Maslakov ha chiosato dicendosi sicuro che Yelena arriverà al momento giusto al top della forma. Ma se qualcosa, malauguratamente, non dovesse andare per il verso giusto, sarà lei stessa a prendere la decisione più idonea. Insomma sembrerebbe, pur con tutto il credito che l’atleta merita, che all’interno della Federazione Russa, un flop tipo Berlino, sia per tanti motivi (prestigio e non solo…) assolutamente da evitare.

Fonte: trackandfield.com
Foto di Gino Esposito per Atleticanet.it 

Lascia un commento

Il tuo indirizzo email non sarà pubblicato. I campi obbligatori sono contrassegnati *