MONDIALI ALLIEVI – LILLE 2011 – : EPILOGO D’ARGENTO AZZURRO

  •  
  •  
  •  
  •  
  •  
  •  
  •  
  •  
  •  
  •  

Gioia per una medaglia d’argento mondiale o delusione per un’oro sfumato all’ultimo salto? Sicuramente è un quesito da porre all’azzurrina Anastassia Angioi che regala ai colori azzurri la seconda medaglia della rassegna iridata under 18 che ha visto oggi assegnare gli ultimi titoli di un medagliere finale che dice Usa, Kenia e paesi caraibici…

 Non è bastata alla jamaicana  Chanice Porter la medaglia di bronzo conquistata nel salto in alto (1,82 ndr), visto che il salto in lungo era la sua gara, e così con un ultimo salto a 6,22 (-0,5) ha rovinato la festa ai i colori azzurri che pregustavano il titolo con la giovanissima ( classe 95), Anastassia Angioi, di stanza a Cagliari con genitori che ne sanno di sport, papà dall’atletica e mamma ( di origini bielorusse) dalla ginnastica artistica, disciplina che ha regalato all’atletica un vero e proprio talento. Il suo 6,17 (-0,4) piazzato al secondo salto vale un argento sperato e per come si era messa la gara che stà anche un po’ stretto. Buono anche il settimo posto di Ottavia Cestonaro che piazza un 5,93 (+1,5) al quinto salto dando lustro ai colori azzurri che escono dalla rassegna con spunti positivi dopo l’edizione casalinga di Bressanone 2009.

Gli altri atleti azzurri finalisti nella giornata di oggi erano i due mezzofondisti nella proibitiva finale dei 1500 metri lanciata su ritmi infernali dagli africani. Bravo a Lorenzo Dini, capace di un 3’48’’40 che vale un nono posto e la quarta prestazione italiana all time di categoria. Finisce 12°, onorando la finale pur debilitato dalla febbre Emilio Perco (4’11’’11). Davanti,  oro all’etiope  Dirirsa (3’39’’13)  in volata sui keniani Mutai  argento (3’39’’17) e Sawe bronzo (3’39’’54). Primo europeo, sesto, il britannico Mc Murray.

Pomeriggio ricco di finali , ben 11, che hanno esordito con l’oro nell’asta dello sloveno Renner, imprendibile a 5,25 mt; ancora europa nei 200 metri donne  la vittoria della britannica Henry al WyL con 23’25’’ mentre tra gli allievi ( i boys per la IAAF)  il bahamense Newbold è oro con 20’’89.

Il mezzofondo si conferma senza storie per tutto ciò che non è Africa eccezion fatta per gli 800 donne; i 2000 siepi allieve vanno alla keniana Tanui Norah Jeruto (6’16’’41 e WYL); sono 5 le atlete africane nelle 5, seguono difatti Marocco, Kenia e due etiopi prima  delle due americane e della prima europea  la finnica Kettunen giunta nona. Nei 3000 metri maschili son ben 8 gli atleti africani nei primi 8 . Il keniano Sitonik William Malel in volata vince l’oro e sigla il record dei campionati  (7’40’’10), nessun europeo finalista. La sorpresa come detto è la vittoria dell’americana Wilson (2’02’’64) negli 800 femminili davanti alla cinese Wang e la britannica Judd.

Il giavellotto 700 gr vede la doppietta sudafricana con Reinhard  van Zyl al personale a 82,96 davanti al connazionale Moolman (80,99) Bronzo al cinese Zhang (77,62).

Finale con le due staffette svedesi che vanno al femminile alla Jamaica di misura sugli USA (2’03’42’’ WYR a 2’03’’92) con la Russia 5^ prima formazione europea. Tra i boys dominio a stelle e strisce con 1’49’’47, anche qui record mondiale di categoria degli USA  sui nipponici secondi  e la Francia padrona di casa al bronzo.

Medagliere finale a pannaggio degli USA con 16 medaglie, ( 6-4-6)  davanti al Kenia ( 5- 5- 4 ) e la Jamaica capace  di 9 medaglie di cui 4 dal metallo più pregiato. Seguono le Bahamas con 3 ori la Cina con 2 davanti a Etiopia e Sudafrica. Prima formazione europea la Russia a braccetto con la Gran Bretagna (2-1-2) all’ottavo posto. L’Italia si piazza 22^ sulle 31 nazioni medagliate. Positiva anche la statistica dei punteggi per finalista ( primi 8), L’Italia con 25 punti è 19° sulle 60 nazioni classificate.

 Nella foto ( ichnusa.eu )  Anastassia Angioi

RISULTATI COMPLETI:

http://www.iaaf.org/wyc11/results/eventCode=4528/index.html
 

Lascia un commento

Il tuo indirizzo email non sarà pubblicato. I campi obbligatori sono contrassegnati *