CDS ARGENTO: PRIMA GIORNATA DI FANO

  •  
  •  
  •  
  •  
  •  
  •  
  •  
  •  
  •  
  •  

Nella veloce pista di Fano, nel cuore della costa marchigiana, si assegnano i titoli italiani dei Campionati di Società, Serie Argento.

Nella velocità il cronometraggio elettrico dà qualche problema, è così il vecchio cronometraggio manuale a fermarsi a 10.4 +0.8 per il vincitore dei 100 Cioli (Toscana Atletica) davanti agli junior Boretti (CUS Genova) in 10.5 e Riccardi (Atletica Benvento) in 10.6.

I 400 sono dello junior del CUS Genova Cairoli in 49.0 mentre vanno ancora al CUS Genova i 110 ostacoli con il buon 14.0 della promessa Devarti immerso in un +1.7 di vento. Nel mezzofondo i 1500 sono dell’aviere Michele Fontana che vince agevolmente per la sua vecchia Atletica Lecco in 3:59.4; i 3000 siepi vanno all’Atletica Brugnera con Wafir in 9:23.7

Sulle pedane 12 punti vanno all’Atletica Lecco nel salto con l’asta con Rumi a 4.30, mentre nel triplo Calcagno (CUS Genova) con 14.95 regola l’avversario dell’Atletica Molfetta Farano fermo a 14.85. Per quanto riguarda i lanci Daniel Compagno dell’Assindustria Padova non ha problemi a vincere la gara di disco con un buon 53.92 mentre il lancio del giavellotto è di Sansoni (Atletica Forlì) con 60.97. Per quanto riguarda gli uomini chiudiamo la prima giornata con la vittoria di Stano (Atletica Molfetta) che passeggia in 44:10.1.

Passiamo alle gare femminili.

Nella velocità i 100 donne vanno alla giovane junior dell’Atletica Brugnera Elisa Paiero in 11.8 +1.9; è l’Atletica Pro Sesto invece ad aggiudicarsi i 400 con Chiara Varisco in 56.4. Anche il mezzofondo non vede grossi exploit di fine stagione con Isabella Cornelli (Atletica Bergamo) a vincere i 1500 in 4:40.5 e la giovane junior classe ’93 Chiara Casolari (Mollificio Modenese Cittadella) a dominare i 3000 siepi in 11.23.7. I 100 ostacoli sono dell’atleta Neboli dell’Atletica Varese in 14.4 +1.6.

La sfida dell’alto donne era la gara di punta della giornata con Trost e Cipolloni ad affrontarsi sulla pedana di Fano. La battaglia va alla promessa della Tecno Adriaticatletica Marche Cipolloni con un modesto 1.78 davanti alla plurimedagliata giovanile Trost ferma a 1.76 per i colori della sua Atletica Brugnera.

Un’altra Paiero guadagna i 12 punti per l’Atletica Brugnera ma questa volta è Francesca che fa suo il triplo con 12.37. Nei lanci il peso va alla Narcisi della Tecno Adriaticatletica Marche con 11.55 mentre il martello alla Bartolich (CUS Trieste) con 49.84. Concludiamo con la marcia 5000 donne dove la fiamma azzurra Eleonora Giorgi (nella foto) rappresenta l’Atletica Lecco e stravince la sua gara in 23.00.1.

Facciamo il punto della classifica della prima giornata del CDS dopo le staffette 4×100 andate per gli uomini al CUS Genova in 42.3, e per le donne all’Atletica Brugnera in 48.7.

Donne:

  1. ATL. BERGAMO 1959 CREBERG                                 87
  2. ATLETICA BRUGNERA FRIULINTAGLI                     85
  3. ATL. LECCO-COLOMBO COSTRUZ.                          84

Uomini:

  1. A.S.D. C.U.S. GENOVA                                                 97
  2. ATLETICA LIVORNO                                                    84
  3. ATL. LECCO-COLOMBO COSTRUZ.                          75
  4. A.S.D. LIB. POL. AMAT. ATL. BN                                74

Fonte: fidal.it
Fonte foto: laprovinciadilecco.it 

Lascia un commento

Il tuo indirizzo email non sarà pubblicato. I campi obbligatori sono contrassegnati *