AGGIORNAMENTO RECORDS MASTER FEMMINILI

  •  
  •  
  •  
  •  
  •  
  •  
  •  
  •  
  •  
  •  

L’aggiornamento dei records femminili master italiani è stato decisamente più folto in queste ultime settimane. Partiamo da quello forse di maggiore spessore tecnico e cioè quello ottenuto nella categora MF40 da Barbara LAH (24/03/1972, nella foto) il 19 maggio a Lodi, dove nel salto triplo è planata a 13,05mt. (vento -0,5), ben al di là dei 12,00 metri outdoor raggiunti da Elisa NEVIANI nel 2005. Ma attenzione, perché la prestazione della saltatrice goriziana va ad eguagliare il record mondiale delle W40 detenuto appunto con 13,05 dall’ungherese Katalin DEAK (05/03/1968) ottenuto nel 2009. Perciò ogni nuovo progresso della LAH da ora in poi varrà il nuovo record mondiale.

Altro record MF40 a cui si pensava ad un imminente miglioramento da parte di Barbara LAH è quello del salto in lungo. Ed invece a sorpresa (quasi) è tornata a ruggire Maria Costanza MORONI (08/04/1969) che alla bella età di 43 anni mercoledì scorso a Santhià è stata capace di 5,50mt. (vento + 1,8), che ha sostituito nella lista dei records masters FIDAL barbara FERRAINI nel 2007 arrivata a 5,48mt.

In chiave strettamente statistica la MORONI il 19 maggio a Torino ha registrato anche la miglior prestazione italiana F40 sui 100 metri ostacoli da 84 centimetri, tempo 15”27 (vento -0,5), tuttavia superiore al tempo in età “pre” di Eika NIEDERMAYR nel 2001 a 15”19. Stesso discorso per Flavia ARCIONI (13/05/1977) che domenica scorsa ad Orvieto ha corso in 14”10 (vento +0,6), miglior prestazione F35 ad età compiuta, ma superiore al 14”00 sempre della NIEDERMAYR del 1996. 

Passiamo alla scatenata ex-calciatrice Denise NEUMANN (14/01/1971) arrivata il 31 maggio a Milano al nuovo record MF40 dei 100 metri in 12”66 (vento +1,2), che ha migliorato il suo stesso recente tempo di 12”69 (19 maggio a Lodi), con cui aveva già superato il suo record italiano di 12”73 stabilito nel 2011. Perciò aspettiamoci dalla milanese altri progressi nelle prossime gare. 

Domenica scorsa due atlete assolute nell’European Challenge dei 10.000 metri a Bilbao in Spagna hanno ritoccato i tempi di riferimento delle over-35 italiane. Nadia EJJAFINI (08/11/1977) ha corso in 31’45”14 e quindi ha migliorarto il record FIDAL MF35 di Maura VICECONTE autrice nel 2002 di 32’12”66. Nel suo caso di tratta di una prestazione “pre”. Invece sulla sua scia la sorprendente 36enne Valeria STRANEO (05/04/1976) è stata capace di 32’15”87 che ai fini statistici rappresenta la miglior prestazione italiana over-35 ad età compiuta.

Nei 400 metri abbiamo da segnalare due nuovi record FIDAL, la prima per merito dell’emiliana Angela PACHIOLI (05/05(1957) arrivata a quello delle MF55 con il crono di 1’09”27, il 30 maggio a Parme; per altro stessa cifra al centesimo del record indoor della categoria di Anna MICHELETTI. Sabato scorso a Mariano Comense Elena MONTINI (08/11/1962) è stata capace sul giro di pista di 1’03”18, nuovo record delle MF50 che sostituisce il tempo di 1’04”00 della molisana Anna PAGNOTTA, ma che resta la miglior prestazione ad età compiuta.

Ieri a Huelta in Spagna ha corso sui 1.500 metri Eleonora BERLANDA (06/04/1976) finendo in 4’13”70 tempo che le vale la miglior prestazione italiana aF35 a d età compiuta, precedente di Gabriella DORIO con 4’14”04, che tuttavia conserva il record FIDAL MF35 con 4’09”61 in età “pre”.

Il 20 maggio a Campi Bisenzio l’ex-azzurra del giavellotto Veronica BECUZZI (08/12/1971) ha scagliato l’attrezzo da 600 grammi a 46,77mt. migliorando il precedente record FIDAL delle MF40 della stessa atleta nel 2011 a 46,31mt. Inoltre al di là del 46,56mt. ottenuto nel 1992 da Giuliana AMICI con il vecchio attrezzo. 

Per finire, per il momento, record MF60 nel martello per la marchigiana Rosanna GRUFI arrivata il 18 maggio a 33,63mt., al di là del 33,42mt. di Luisella DEL GIUDICE, che tuttavia resta la miglior prestazione F60 ad età compiuta.

Lascia un commento

Il tuo indirizzo email non sarà pubblicato. I campi obbligatori sono contrassegnati *