CAMPIONATI EUROPEI: LE GIORNATE CONCLUSIVE

  •  
  •  
  •  
  •  
  •  
  •  
  •  
  •  
  •  
  •  
L’Italia chiede ottimamente la 18° edizione dei Campionati Europei Master Stadia di Zittau conquistando il terzo posto nel medagliere finale con un totale di 87 medaglie, di cui: 30 ori, 29 argenti e 28 bronzi; così risulta dal medagliere ufficiale, mentre il nostro riscontro è di 89 medaglie (30 + 32 + 27). I tedeschi padroni di casa, come prevedibile, hanno fatto man bassa conquistando 213 dei 560 titoli assegnati. Al secondo posto la Gran Bretagna (45 titolo), con un totale di medaglie non troppo lontano da quello italiano. Una prima considerazione doverosa da trarre è che l’Italia dell’atletica master continua a viaggiare a testa alta in Europa e nel Mondo …pur restando la figliastra di una Federazione, che invece combina ben poco a livello assoluto, vedi le recenti Olimpiadi. Chissà se qualcuno se ne ricorderà nella prossima assemblea elettiva, dando la giusta rappresentanza ai masters?Passando alle gare, le tre giornate conclusive hanno visto protagonisti i nostri velocisti che hanno compiuto grandi imprese. Tra tutti giganteggia Massimiliano SCARPONI (nella foto) che torna a casa con appesi al collo quattro ori più un argento tra gli M45. Per intenderci, la categoria M45 è quella storicamente più competitiva tra tutte le categorie master. Il romano venerdì ha vinto i 200 metri in 22″57 realizzando così un’eccezionale tripletta (con 100 e 400 metri); poi ieri ha portato alla vittoria la nostra staffetta 4×100 (in compagnia di Roberto BARONTINI, Paolo BERTACCINI e Alberto ZANELLI) in 44″54; e per finire ha chiuso in seconda piazza la 4×400 (sempre con gli stessi compagni) nel crono di 3’35″38. A memoria nessuno tra i nostri era riuscito tanto in passato.

 
Altri velocisti sono stati capaci di esaltarsi sulla pista di Zittau, come Andrea BENATTI, qualche giorno prima 3° nei 100 metri, che venerdì ha trovato la sua giornata di gloria trionfando sui 200 metri M40 in 22″43. Ieri poi il lombardo ha fatto il bis da ultimo frazionista nella 4×100 M40 portando la squadra composta anche da Paolo CHIAPPERINI, Massimiliano POETA e Emiliano RASPI ad un altro prestigioso titolo nel tempo di 43”78. Nella prova dei 200 metri M60 c’è stato il ritorno alla vittoria continentale del 63enne Vincenzo FELICETTI, che così ha allungato la sua già folta collezione di titoli. 

In tutto questo scenario di corse veloci la sorpresa più grossa forse è stata quella della nostra staffetta 4×400 W35 che sbaragliato la concorrenza vincendo a tempo di record italiano in 4’00″89. la formazione era composta da: Maria SGROMO, Paola TISELLI, Gigliola GIORGI ed Emanuela BAGGIOLINI. Sempre con le staffette il medagliere italiano s’è arricchito con altri metalli fin qui non citati: argento per la 4×400 M40 in 3’36″81 (con POETA, PICCIOLI, MANDICH, RASPI) e per la 4×100 W35 in 52″72 (con LACAVA, TISELLI, GIORGI, BAGGIOLINI); e bronzo per la 4×100 M35 in 44″37 (con VANZO, CONTI, DI LEONARDO, GULINO) e per la 4×400 M35 in 3’35″27 (con CONTI, CHIAPPERINI, DI LEONARDO, GULINO). In totale quindi le staffette hanno portato 3 ori, 3 argenti e 2 bronzi. Un bottino veramente invidiabile, considerate poi le tante assenze tra le nostre fila.  

Altri titoli continentali sono stati conquistati da: l’ostacolista Stefano LONGONI nei 110 ostacoli M35 in 14”75; nei 5000 metri W45 dalla quasi 50enne Nadia DANDOLO e nei 5000mt. W60 dalla mai doma Waltraud EGGER. Infine a sorpresa venerdì s’è presentata alle prove del pentathlon lanci M90 l’inossidabile quasi 94enne Giuseppe ROVELLI, più che mai mitico!

Guardando avanti, il prossimo appuntamento internazionale sarà quello dei Campionati Europei Indoor a San Sebastian in Spagna dal 19 al 24 marzo 2013; mentre i prossimi Campionati Europei Stadia sono programmati nel 2014 ad Izmir in Turchia.

Per visionare tutti i risultati di Zittau andate a questo link:
http://www.evacs2012.com/de/Wettkampf-Listen/


ORO (24u + 6d = 30)

100m-M45: Massimiliano SCARPONI 11”23

100m-M60: Antonio ROSSI 12”57

200m-M40: Andrea BENATTI 22”43

200m-M45: Massimiliano SCARPONI 22”57

200m-M60: Vincenzo FELICETTI 26”33

400m-M45: Massimiliano SCARPONI 50”49

3000siepi-M35: Sabino GADALETA 9’59”34

3000siepi-M40: Walter DE LAURENTIIS 10’26”28

110hs-M35: Stefano LONGONI 14”75

400hs-M45: Frederic PERONI 59”24

Alto-M35: Francesco ARDUINI 2,05

Alto-M50: Emanuel MANFREDINI 1,79

Alto-M65: Lamberto BORANGA 1,54 rec. ita. “pre” M70

Lungo-M45: Michele TICO’ 6,42

Triplo-M35: Francesco ALBORE’ 14,48

Pentalanci-M90: Giuseppe ROVELLI p.2.835

MarciaKm5-M45: Walter ARENA 23’18”17

MarciaKm.5-M50: Andrea NASO 24’19”67

MarciaKm.5-M65: Ettorino FORMENTIN 27’26”07

MarciaKm.20-M65: Ettorino FORMENTIN 2°02’32”

MarciaKm.20-M75: Romolo PELLICCIA 2°09’52”

MarciaKm.20-M65: TEAM

Staffetta 4×100-M40: CHIAPPERINI/POETA/RASPI/BENATTI 43”78

Staffetta 4×100-M45: BARONTINI/BERTACCINI/ZANELLI/SCARPONI 44”54

400m-W75: Emma MAZZENGA 1’28”58

400hs-W40: Emanuela BAGGIOLINI 1’03”19

5000m-W45: Nadia DANDOLO 18’13”35

5000m-W60: Waltraud EGGER 21’21”83

Alto-W75: Giulia PERUGINI 1,01

Staffetta 4×400-W35: SGROMO/TISELLI/GIORGI/BAGGIOLINI 4’00”89 rec. ita.

ARGENTO (17u + 15d =32)

200m-M45: Domenico FURIA 25”08

400m-M50: Ettore RUGGIERI 53”96

400m-M60: Vincenzo FELICETTI 58”21

800m-M55: Vincenzo ANDREOLI 2’13”46

800m-M60: Giovanni FINIELLI 2’21”16

800m-M65: Konrad GEISER 2’24”34

1500-M65: Konrad GEISER 4’54”33 rec. ita.

300hs-M60: Antonio MONTARULI 48”79

Lungo-M65: Lamberto BORANGA 5,05 rec. ita. “pre” M70

Disco-M60: Xhavit DERHEMI 51,55

MarciaKm.5-M60: Graziano MOROTTI 25’09”95

MarciaKm.5-M75: Romolo PELLICCIA 29’32”89

MarciaKm.20-M45: Salvatore CACIA 1°47’24”

MarciaKm.20-M75; Vincenzo MENAFRO 2°16’52”

MarciaKm.20-M50: TEAM 

Staffetta 4×400-M40: POETA/PICCIOLI/MANDICH/RASPI 3’36”81

Staffetta 4×400-M45: BERTACCINI/BARONTINI/ZANELLI/SCARPONI 3’35”38

100m-W75: Emma MAZZENGA 17”97

200m-W65: Giusy SANGERMANO 32”49 rec. ita.

400m-W40: Emanuela BAGGIOLINI 58”74 rec. ita.

800m-W40: Emanuela BAGGIOLINI 2’16”60

10.000m-W35: M. Domenica MANCHIA 38’22”14

2000siepi-W45: Giusy LACAVA 8’48”27

400hs-W40: Giusy LACAVA 1’11”45

Asta-W50: Carla FORCELLINI 3,00

Martello-W65: Brunella DEL GIUDICE 31,34

Martello-W80: Anna FLAIBANI 19,78

M.M.C.-W65: Brunella DEL GIUDICE 13,35

M.M.C.-W80: Anna FLAIBANI 7,37

PENTALANCI-W65: Brunella DEL GIUDICE p.3.828

PENTALANCI -W80: Anna FLAIBANI p.2.911

Staffetta 4×100-W35: LACAVA/TISELLI/GIORGI/BAGGIOLINI 52”72

 

BRONZO (16u + 11d =27) 

100m-M35: Aldo ALAIMO 11”10

100m-M40: Andrea BENATTI 11”21

100m-M50: Giancarlo D’ORO 12”14

400m-M40: Massimiliano POETA 50”72

1500m-M35: Manuel DALLA BRIDA 4’02”76

1500m-M40: Ugo PICCIOLI-CAPPELLI 4’23”76

1500m-M60: Giovanni FINIELLI 4’47”67

200hs-M75: Sergio VERONESI 1’00”40

2000siepi-M65: Giorgio BIANCHI 8’16”37

Lungo-M75: Giorgio BORTOLOZZI 4,21

Decathlon-M55: Hubert INDRA p.6.664 rec. ita.

MarciaKm5-M45: Salvatore CACIA 24’42”87

MarciaKm.20-M35: Ernesto CROCI 1°48’39”

MarciaKm.20-M50: Andrea NASO 1°49’42”

Staffetta 4×100-M35: VANZO/CONTI/DI LEONARDO/GULINO 44”47

Staffetta 4×400-M35: CONTI/CHIAPPERINI/DI LEONARDO/GULINO 3’35”27

200m-W60: Anna Micheletti 32”18

1500m-W60: Waltraud EGGER 5’37”75

5000m-W35: Sonia MARONGIU 18’09”55

5000m-W45: Donatella SAIU 18’28”35

10.000m-W40: Lorella PAGLIACCI 39’55”95

2000siepi-W35: Sonia MARONGIU 7’35”03

80hs-W50: Carla FORCELLINI 13”69

Disco-W40: Pasqualina PROIETTI-DANNUNZI 43,46

MarciaKm.5-W40: Roberta MOMBELLI 28’30”52

MarciaKm.10-W40: Roberta MOMBELLI 57’26”

MarciaKm.10-W40: TEAM

IL MEDAGLIERE FINALE

1. GERMANIA                            o.213   a.162   b.163     tot. 538

2. GRAN BRETAGNA                    45       34       40       tot. 119

3. ITALIA                                           30       29       28        tot. 87

4. RUSSIA                                         27       26       23       tot. 76

5. OLANDA                                      27       21       15       tot. 63

6. FRANCIA                                     25       20       26       tot. 71

7. SPAGNA                                       23       21       17       tot. 61

8. POLANIA                                     17       34       21       tot. 72

9. FINLANDIA                                 17       21       8         tot. 46

10. REP. CECA                                15       20       24       tot. 59

11. BELGIO                                      13       4         10       tot. 27

12. NORVEGIA                                12       7         11       tot. 30

13. SVEZIA                                       11       8         12       tot. 31

14. PORTOGALLO                          10       5         4         tot. 19

14. UKRAINA                                   10       5         4         tot. 19

16. SVIZZERA                                  9         10       9         tot. 28

17. LITUANIA                                  9         10       7         tot. 26

18. AUSTRIA                                    9         6         14       tot. 29

19. ESTONIA                                    8         12       4         tot. 24

20. UNGHERIA                                7         7         3         tot. 17

 

 

 

 

Lascia un commento

Il tuo indirizzo email non sarà pubblicato. I campi obbligatori sono contrassegnati *