SCARPONI E BAGGIOLINI MASTER DEL 2012 IN ITALIA

  •  
  •  
  •  
  •  
  •  
  •  
  •  
  •  
  •  
  •  
Per il settimo anno consecutivo ATLETICANET e la rivista CORRERE hanno condotto un sondaggio per attribuire il riconoscimento di MASTER dell’ANNO in Italia. Abbiamofatto ricorso ad un panel di 60 votanti qualificati, a cui sono state sottoposte le liste con 10 candidati uomini e 10 nominativi donne. Al termine della procedura di votazionesono risultati i più votatiBagg_2012 Massimiliano SCARPONI tra gli uomini ed Emanuela BAGGIOLINI tra le donne, che il tal modo diventano MASTER del 2012. Il velocista romano 45enne ha prevalso per soli tre voti sul saltatore perugino 70enne Lamberto BORANGA; poi terzo la medaglia di bronzo olimpica Fabrizio DONATO. La varesina ora 40enne ha bissato il successo dello scorso anno questa volta però per due voti risicati su la saltatrice-ostacolista  romana Carla FORCELLINI; terza la maratoneta azzurra 36enne Valeria STRANEO. L’esito del sondaggio tra i 60 votanti è in parte sorprendente, perché in questo anno olimpico si poteva pensare che avrebbero prevalso gli over-35 in luce a Londra; in particolar modo si pensava a Donato e alla Straneo. Così non è stato e ”la maggioranza” ha premiato di più chi a tutti gli effetti fa parte dell’ambiente dell’atletica master italiana; quanto meno come la Baggiolini, atleta tesserata “senior”, ma diventata abituale frequentatrice dei campionati internazionali master.

Massimiliano SCARPONI (17/06/1967). E’ stato il protagonista principale della delegazione italiana ai Campionati Europei Master di Zittau dove ha battuto nettamente la concorrenza continentale conquistando i titoli M45 di 100, 200, 400 metri e della staffetta 4×100; più l’argento nella staffetta 4×400. Durante l’anno i suoi migliori crono sulle varie distanze della velocità sono stati di: 7”36 su 60mt. – 11”23 su 100mt. – 22”57 su 200mt. – 50”42 su 400mt.; quest’ultimo tempo non lontano dal record mondiale di categoria. La carriera agonistica di Massimiliano è per molti versi esemplare. Scoprì tardi l’atletica nel 1986 a 19 anni, ma da quel momento in poi non ha avuto pause di continuità. Nel 1987 toccò il suo record personale sui 100 metri con 10”92. Per diversi anni restò uno dei tanti buoni velocisti nel giro delle società della Capitale, prima tesserato per i Bancari Romani e poi per l’Atletica Futura. La vera scossa però arrivò per lui dal 2002 con l’ingresso nella categoria master MM35, tesserato prima per l’Atletica Villa Guglielmi e in seguito per l’Atletica Colosseo. Anno dopo anno Scarponi ha saputo crescere e diventare uno dei migliori velocisti master italiani e non solo. Nel 2006 conquistò il suo primo titolo italiano master, nella categoria MM35 sulla distanza dei 200 metri. Nel 2007 ottenne le prime medaglie importanti ai Campionati Mondiali Master con i due 3° posti su 200 e 400 metri degli M40. E in seguito sono arrivati anche gli ori con i titoli: nel 2008 agli Europei Stadia nelle staffette 4×100 e 4×400 degli M40; nel 2009 ai Mondiali Stadia titolo individuale sui 400mt. e nella 4×100 M40; nel 2010 agli Europei Stadia nei 400mt. e nella 4×400 M40. Come si vede la sua è stata una crescita continua, culminata nel 2012 con i successi citati. Per altro fin qui ha dovuto scontare la presenza di due “super” come Enrico Saraceni e Mario Longo. Ora però non è più secondo a nessuno e il 2013 potrebbe essere l’anno giusto per l’attacco al record mondiale M45 dei 400 metri. E’ interessante osservare la sua sequenza di prestazione di anno in anno dal 2002 (35enne) in poi, entro cui sono da annotare i suoi record personali di sempre ottenuti nel 2008 sui 200 metri con 22”30 e sui 400 metri con 50”13. I crono da master di Scarponi: 2002 (35): 10”93w – 2003 (36): 11”1m – 2004 (37): 11”13 – 2005 (38): 11”22, 22”55, 52”16 – 2006 (39): 11”03/10”7m, 22”48, 51”60 – 2007 (40): 11”15, 22”41, 50”65 – 2008 (41): 11”18, 22”30, 50”13 – 2009 (42): 11”14, 22”32, 50”09 – 2010 (43): 11”17, 22”55, 50”23 – 2011 (44): 11”26. 22”93, 51”32 – 2012 (45): 11”23, 22”57, 50”42.


Il risultato MASCHILE completo della votazione:
1° – pt.93 Massimiliano SCARPONI
2° – pt.90 Lamberto BORANGA
3° – pt.59 Fabrizio DONATO
4° – pt.32 Antonio ROSSI
5° – pt.24 Giuseppe ROVELLI
6° – pt.19 Marco SEGATEL
7° – pt.15 Vincenzo ANDREOLI
7° – pt.15 Paolo DAL SOGLIO
9° – pt.10 Nicola VIZZONI
10° – pt.3 Ruggero PERTILE

Emanuela BAGGIOLINI
(10/06/1972). Per lei, vincitrice del Premio Master del 2011, è stata un’annata cominciata in ritardo a causa di un infortunio che l’ha costretta a rinunciare alla stagione indoor. Per giunta dopo tanti anni ha cambiato la conduzione tecnica ed ora è seguta da Valerio Bonsignore e Luciano Pappa. Al passaggio nella categoria W40 ai Campionati Europei ha vinto i titoli dei 400 ostacoli e della staffetta 4×400 (qui come W35, con record italiano), più gli argenti di 400mt., 800mt. e staffetta 4×100 (W35). Come MF40 ha stabilito i record italiani di: 400mt. (58”74), 200 ostacoli (29”88) e 400 ostacoli (1’01”73). Ricordiamo che la varesina è stata in gioventù quello che si dice un’atleta di belle speranze: campionessa italiana allieva dei 400 ostacoli nel 1988; poi campionessa juniores della specialità nel 1990 e 1991. Ha disputato anche i Campionati Mondiali Juniores nel 1990, vantando 4 presenze in nazionali giovanili. Poi la iattura arrivata nel 1993: un maledetto incidente in palestra che l’ha fermata negli in cui avrebbe potuto aspirare a grandi cose. E’ tornata all’agonismo nel 1999 con un lungo sostegno metallico infilato in una tibia, che ancora le fa compagnia. Tuttavia un inguaribile amore per l’atletica e una grande determinazione l’hanno spinta a riprovarci. Così è arrivata al suo primato personale dei 400 ostacoli di 57”74 nel 2001 e alla nazionale assoluta nel 2003. Di seguito c’è stato anche il suo ingresso nelle manifestazioni master, pur rimanendo tesserata senior (ora per il Cus Cagliari), dove ha vinto prima di quest’anno come W35: nel 2007 ai Mondiali i 400hs; nel 2008 agli Europei Stadia i 400hs e la 4×400; nel 2009 agli Euroindoor 400mt, 800mt e la 4×200; nel 2010 agli Europei Stadia 400hs e 4×400; nel 2011 agli Europeindoor i 400mt. e la staffetta 4×200 e ai Mondiali Stadia gli 800mt. e i 400 ostacoli.

Il risultato FEMMINILE completo della votazione:
1° – pt.58 Emanuela BAGGIOLINI
2° – pt.56 Carla FORCELLINI
3° – pt.50 Valeria STRANEO 
4° – pt.49 Barbara LAH
5° – pt.36 Denise NEUMANN
6° – pt.27 Barbara MARTINELLI
7° – pt.23 Paola TISELLI
8° – pt.22 Giulia PERUGINI
9° – pt.20 Waltraud EGGER
10° – pt.19 Emma MAZZENGA

La giuria dei 60 votanti:
AMERIO Roberto, BARCELLA Edgardo, BELLANTONI Michelangelo, BIFFI Daniele, BIGNAMI Tiziana, BUIATTI Lucio, CACCHIARELLI Diego, CALVESI Lyana, CASSAI Luca, CIPRIANI Alessandro, CLEMENTONI Massimo, CORBELLI Werter, DE CARLI Mauro, DE FEO Francesco, DEZI Bruno, DI NATALE Giuseppe, FASOLATO Filippo, FORNESI Ferido, FRACCHIA Giorgio, GIANOLI Rezio, GRANATA Michelangelo, GUARINO Francesco, JURI Francesca, INDRA Hubert, IOTTI Umberto, LACAVA Giusy, LANZINER Edmund, LANZINI Gianna, LOCATI Lorenzo, LOLLI Gianni, LONGO Mario, MAINO Antonio, MENARINI Daniele, MENEGAZZI Adriano, MICHELETTI Anna, MONTARULI Antonio, MOROTTI Graziano, NICOLOSI Bruno, ONOFRI Francesco, PAGANI Daniele, PALLICA Gustavo, PERONI Frederic, PETRUCCI Claudio, PICONESE Tiziana, PIERUCCI Silvano, PIZZI Franco, PRAMPOLINI Natale, QUILICI Fabio, RADO Carmelo, RAGNETTI Francesca, RAPACCIONI Claudio, REDOLFI Matteo, RIZZOLI Giorgio, ROMANO Aronne, ROMOLI Paolo, RUZZIER Fabio, TAMARO Tristano, TELLINI Susanna, TIFI Alessandro, ZANNI Rossella. 

ALBO d’ORO MASCHILE
MASTER 2006
1° Luciano ACQUARONE
2° Stefano BALDINI
3° Enrico SARACENI
MASTER 2007
1° Mario LONGO 
2° Enrico SARACENI 
3° Marco SEGATEL 
MASTER 2008
1° Carmelo RADO 
2° Enrico SARACENI 
3° Marco SEGATEL 
MASTER 2009
1° Ugo SANSONETTI 
2° Vincenzo FELICETTI 
3° Mario LONGO
MASTER 2010
1° Luciano ACQUARONE
2° Nicola VIZZONI
3° Ugo SANSONETTI
MASTER 2011
1° Mauro GRAZIANO
2° Graziano MOROTTI
3° Giuseppe OTTAVIANI
MASTER 2012
1° Massimiliano SCARPONI
2° Lamberto BORANGA
3° Fabrizio DONATO

ALBO d’ORO FEMMINILE
MASTER 2006
1° Waltraud EGGER
2° Emma MAZZENGA
3° Milena MEGLI
MASTER 2007
1° Waltraud EGGER 
2° Barbara FERRARINI 
3° Milena MEGLI
MASTER 2008
1° Emma MAZZENGA 
2° Gabre GABRIC 
3° Tiziana BIGNAMI
MASTER 2009
1° Emma MAZZENGA 
2° Brunella DEL GIUDICE 
3° Gabre GABRIC
MASTER 2010
1° Carla FORCELLINI 
2° Waltraud EGGER 
3° Gabre GABRIC
MASTER 2011
1° Emanuela BAGGIOLINI 
2° Emma MAZZENGA
3° Carla FORCELLINI
MASTER 2012
1° Emanuela BAGGIOLINI
2° Carla FORCELLINI
3° Valeria STRANEO

Le schede dei candidati/e 


UOMINI

Vincenzo ANDREOLI
(1957-M55)
Il mezzofondista veneto quest’anno al passaggio di categoria (MM55) ha finalmente raggiunto il suo momento di gloria innanzitutto in campo nazionale sulle distanze degli 800m metri (campione italiano indoor e outdoor) e degli 1500 metri (campione italiano outdoor); ottenendo le prestazioni con il punteggio più alto di tutte le categorie master sulla base delle Tabelle Fidal-Master, grazie ai tempi di 2’10”33 e di 4’31”76. Inoltre in campo internazionale ha conquistato la medaglia d’argento negli 800mt. ai Campionati Europei.
Lamberto BORANGA (1942-M70)
Il perugino con il passaggio alla categoria MM70 ha fatto incetta di titoli e records, fino all’acuto del 3 novembre scorso quando ad età compiuta ha stabilito il nuovo record mondiale M70 del salto triplo con la misura di 10,75mt. In precedenza nel corso dell’anno ha ottenuto: il titolo del salto in alto e il 2° posto nel salto in lungo ai Campionati Europei all’aperto nella categoria M65 (non aveva ancora compiuto i 70anni); numerosi records Fidal MM70 (60mt., 60 ostacoli, lungo, triplo indoor e alto, triplo, lungo, 80 ostacoli outdoor); 3 titoli italiani indoor (80 ostacoli, lungo, triplo); 3 titoli italiani outdoor (alto, 80 ostacoli e 4×100 M55). 
Paolo DAL SOGLIO (1970-M40)
Per alcuni non è un atleta master; però questo premio fa riferimento a qualsiasi atleta over-35. Nel 2012 a 42 anni è stato ancora una volta il miglior specialista assoluto del getto del peso, andando a vincere il titolo italiano della specilaità indoor (il 14simo) e quello outdoor (il 12simo). In più ha stabilito la miglior prestazione italiana indoor MM40 con 18,90mt. e quella outdoor con 19,10mt. che ha sottratto ad un certo Alessandro ANDREI.
Fabrizio DONATO (1976-M35)
Per alcuni non è un atleta master; però questo premio fa riferimento a qualsiasi atleta over-35. Il 36enne Donato è l’atleta dell’anno di tutta l’atletica leggera italiana, grazie alla sua meravigliosa medaglia di bronzo conquistata nel salto triplo alle Olimpiadi di Londra. Circa un mese prima era stato capace a Helsinki di vincere il titolo di campione europeo assoluto. A livello di statistica master nel corso dell’anno ha stabilito “ad età compiuta” le migliori prestazioni italiane M35 del salto in lungo indoor (7,95mt.) e outdoor (7,66mt.) e del salto triplo indoor (17,28mt.) e outdoor (17,53mt.).
Ruggero PERTILE (1974-SM/M35)
Per alcuni non è un atleta master; però questo premio fa riferimento a qualsiasi atleta over-35. Il 38enne padovano è stato nettamente (come lo scorso) il miglior maratoneta del panorama italiano grazie al suo 10° posto alle Olimpiadi di Londra e al tempo di 2°10’06” corso nella Maratona di Otsu in Giappone, non lontano dal suo record di 2°09’53” ottenuto nel 2011.
Antonio ROSSI (1950-M60)
L’inossidabile velocista perugino ha ottenuto nel 2012 il suo più alto risultato agonistico vincendo il titolo europeo dei 100 metri M60. E già nell’inverno era stato 3° sui 60 metri ai Campionati Mondiali Indoor. In Italia ha vinto il suo 15esimo titolo italiano (il 13esimo consecutivo) sui 60mt. indoor e il suo 16esimo titolo sui 100mt. outdoor. Inoltre ha stabilito l’age-record M61 sui 100 metri con il notevolissimo crono di 12”50.
Giuseppe ROVELLI (1918-M90)
E’ stato nel 2012 il super-master italiano (over-80) che ha ottenuto il miglior risultato internazionale vincendo ai Campionati Europei il titolo del pentathlon lanci M90. Inoltre ha fatto sistematicamente presenza a tutte le manifestazioni di campionato italiano conquistando i titoli di categoria di: pentathlon lanci invernale ed estivo; disco, martello e martellone. 
Massimiliano SCARPONI (1967-M45)
E’ stato il protagonista principale della delegazione italiana ai Campionati Europei Master di Zittau dove ha battuto nettamente sulla concorrenza continentale conquistando i titoli M45 di 100, 200, 400 metri e della staffetta 4×100; più l’argento nella staffetta 4×400. Durante l’anno i suoi migliori crono sulle varie distanze della velocità sono stati di: 7”36 su 60mt. – 11”23 su 100mt. – 22”57 su 200mt. . 50”42 su 400mt.; quest’ultimo tempo non lontano dal record mondiale di categoria. 
Marco SEGATEL (1962-M50)
Al passaggio nella categoria M50, dopo alcune stagioni con problemi fisici che lo hanno notevolmente limitato, è tornato ad essere protagonista assoluto vincendo il titolo mondiale indoor master del salto in alto. Inoltre ha stabilito i record italiani MM50 della specialità indoor con 1,86mt. e outdoor con 1,90mt. Suoi anche i titoli italiani MM50 indoor e outdoor. 
Nicola VIZZONI (1973-SM/M35)
Per alcuni non è un atleta master; però questo premio fa riferimento a qualsiasi atleta over-35. E’ stato un altro degli atleti over-35 che hanno salvato il bilancio della delegazione italiana alle Olimpiadi di Londra dove ha raggiunto la finale del lancio del martello piazzandosi all’8° posto. Prima ancora è stato 5° ai Campionati Europei di Helsinki. Il toscano ha conquistato il 14° titolo italiano assoluto della specialità e a quasi 39 anni ha chiuso la stagione con una miglior prestazione di 76,42mt.

DONNE

Emanuela BAGGIOLINI
(1972-SF/F35) 
Per lei, vincitrice del Premio Master del 2011, è stata un’annata cominciata in ritardo causa infortunio, dopo la rinuncia alla stagione indoor. Al passaggio nella categoria W40 ai Campionati Europei ha vinto i titoli dei 400 ostacoli e della staffetta 4×400 (qui come W35, con record italiano), più gli argenti di 400mt., 800mt. e staffetta 4×100 (W35). Come MF40 ha stabilito i record italiani di: 400mt. (58”74), 200 ostacoli (29”88) e 400 ostacoli (1’01”73). 
Waltraud EGGER (1950-F60)
Negli ultimi anni la suditirolese ha patito molte limitazioni per i postumi di un infortunio al ginocchio, mai recuperato alla piena efficienza. Non ostante ciò ai Campionati Europei di Zittau è stata capace di vincere il titolo W60 dei 5.000 metri, a cui ha aggiunto il bronzo negli 800 metri. In Italia ha vinto i titoli italiani indoor MF60 di 800, 1500 e 3000 metri.
Carla FORCELLINI (1959-SF/F50)
In campo internazionale quest’anno ha vinto il titolo mondiale indoor del salto con l’asta W50; mentre ai Campionati Europei è stata 2° con la stessa misura della prima classificata, a cui ha aggiunto la medaglia di bronzo negli 80 ostacoli. A quasi 53 anni è stata capace di saltare ancora al di sopra di 3,20mt.
Barbara LAH (1972-SF/F40)
Per alcuni non è un’atleta master; però questo premio fa riferimento a qualsiasi atleta over-35. L’atleta goriziana non ha frequentato le manifestazioni master, tuttavia al suo attivo c’è il nuovo record mondiale W40 del salto triplo con la misura di 13,51mt. Ai Campionati Italiani Assoluti è finita al 3° posto con la misura ventosa di 13,72 (w+3,3).
Emma MAZZENGA (1933-F75) 
All’età di 79 anni è riuscita ancora una volta a conquistare un titolo internazionale nella categoria W75, ai Campionati Europei di Zittau nella prova dei 400 metri; dove è stata anche 2° nei 100 metri. 
Barbara MARTINELLI (1965-F45) 
La lombarda nella stagione indoor è stata veramente superlativa vincendo il titolo mondiale W45 degli 800 metri e realizzando in Italia i tempi record della categoria MF45 di 1’00”56 nei 400 metri (cifra nettamente migliore al record italiano outdoor) e di 2’20”51 sugli 800 metri. Purtroppo poi non ha gareggiato nella stagione all’aperto. 
Denise NEUMANN (1971-SF/F40)
L’ex-calciatrice milanese ha avuto il suo acuto agonistico ai Campionati Mondiali Indoor dove ha vinto il titolo W40 dei 200 metri (con il record italiano di 26”29) ed è stata anche 3° sui 60 metri. Ai Campionati Italiani Indoor ha portato il record della categoria MF40 dei 60 metri a 8”08. Nella stagione all’aperto ha vinto il titolo italiano MF40 dei 100 metri e migliorato il record italiano della categoria fino a portarlo a 12”66, che però qualche settimana dopo è stato battuto da Maria Ruggeri con 12”64.
Giulia PERUGINI (1936-F75)
Dopo una lunga e onorata carriera master, con tante partecipazioni ai campionati internazionali è venuto anche per lei un titolo di prestigio nel salto in alto W75 ai Campionati Europei di Zittau. Inoltre ha migliorato il record italiano MF75 outdoor portandolo a 1,04mt.
Valeria STRANEO (1976-SF/F35)
Per alcuni non è un’atleta master; però questo premio fa riferimento a qualsiasi atleta over-35. E’ stata la rilevazione assoluta dell’atletica leggera femminile italiana del 2012 con una sequenza di prestazioni sorprendenti anche per i più competenti nel mondo del fondo. La piemontese ha sugellato la stagione con l’8° posto alle Olimpiadi di Londra. Nei mesi precedenti la Straneo era stata capace di stabilire le migliori prestazioni italiane assolute sulla mezzamaratona con 1°’07”46” e della maratona con 2°23’44”, prestazioni tra le migliori a livello di ranking mondiale dell’anno. In pista sui 10.000 metri è arrivata al crono di 32’15”87 che costituisce la miglior prestazione italiana F35 ad età compiuta.
Paola TISELLI (1973-F35)
La mezzofondista di Civitavecchia anche quest’anno è stata quasi onnipresente nelle manifestazioni nazionali ed internazionali master. Al suo ultimo anno nella categoria W35 ai Campionati Mondiali Indoor ha vinto il titolo sui 3.000 metri e l’argento su 800 e 1.500 metri. In Italia ha conquistato i titoli MF35 indoor su 800, 1.500 e 3.000 metri e all’aperto su 800 e 1.500 metri. 

Lascia un commento

Il tuo indirizzo email non sarà pubblicato. I campi obbligatori sono contrassegnati *