GRANDI RECORDS AI CAMPIONATI U.S.A. INDOOR

  •  
  •  
  •  
  •  
  •  
  •  
  •  
  •  
  •  
  •  
Nel fine settimana appena trascorso, in contemporanea con gli Euroindoor Master, oltre Atlantico erano in corso i Campionati U.S.A. Indoor Master (a Landover in Maryland), come sempre culmine della stagione al coperto americana. Ancora una volta ne sono scaturite grandi prestazioni record, due in particolare: nel salto in alto Bruce McBARNETTE (07/10/1957, nella foto) ha sorvolato quota 1,88mt. stabilendo il nuovo tetto umano per un over-55; nei 60 metri Oscar PAYTON (11/11/1952) è sfrecciato sulla linea d’arrivo nel tempo di 7”52, nuovo record del mondo M60, strappato niente meno che al fenomenale Bill COLLINS che lo deteneva con 7”58 (nel 2012). Tornando a McBARNETTE va detto che circa due mesi fa era stato capace di elevare il record mondiale indoor M55 a 1,87mt., pareggiando la prestazione outdoor saltata nel 2012 dal tedesco Carlo THRAENHARDT (05/07/1957, con in carriera un primato personale di 2,42mt!!). C’è da credere che l’eclettico avvocato di Sterling in Virginia saprà nella prossima stagione all’aperto portare il limite di categoria oltre la “pietra miliare” di 1,90mt. Attendiamo fiduciosi.

Lo sprinter Oscar PAYTON ha compiuto una straordinaria impresa togliendo al precedente record mondiale dei 60 metri M60 ben 6 decimi di secondo. Il suo crono di 7”52 è veramente stratosferico! E ora sarà da vedere se l’americano riuscirà all’aperto a portare al’attacco all’ormai remoto record mondiale dei 100 metri della categoria di 11”70, stabilito nel 1994 dal leggendario inglese Ronald TAYLOR.

Sempre nella velocità è caduto il record M65 dei 200 metri che Charles ALLIE (20/08/1947) ha spostato a 25”41 da 25”47 del connazionale Donald NEIDIG del 2010. Ricordiamo che lo stesso ALLIE detiene anche il record outdoor sulla distanza nella categoria con 24”85 corso il 2 settembre 2012.

Grande attenzione poi l’ha catturata Orville ROGERS (28/11/1917) che ha riscritto quasi tutti i limiti mondiali indoor per gli over-95 delle corse con queste prestazioni: 200mt. 57”88 – 400mt. 2’24”51 – 80mt. 6’53”84 – Miglio 14’39”91 – 3000mt. 30’19”33. Le fonti americane hanno attribuito a ROGERS anche il nuovo record mondiale della categoria sui 60 metri con il crono di 14”82; che invece resta detenuto dal nostro Giuseppe OTTAVIANI con 14”28 (Ancona 10/03/2012).

Lascia un commento

Il tuo indirizzo email non sarà pubblicato. I campi obbligatori sono contrassegnati *