GIANNI BECATTI 6,53 SUPERECORD MM50 DEL SALTO IN LUNGO

  •  
  •  
  •  
  •  
  •  
  •  
  •  
  •  
  •  
  •  

Sabato scorso a Bellinzona, nel Campionato Svizzero Master Open, c’è stato lo strabiliante risultato del saltatore in lungo pisano Gianni BECATTI (27/08/1963, Pol. Corso Italia Pisa, qui nel salto record ripreso da Franco Pizzi) che con 6,53 ha polverizzato il precedente record italiano “ad età compiuta” della categoria M50 di Alberto PAPA (6,12 lo scorso 12 maggio a Saronno), nonché quello “pre” Fidal MM50 di Delfino DAVOLIO di 6,29 outdoor e di 6,44 indoor, misure risalenti addirittura al 1987. Questa sua sequenza dei salti a Bellinzona: 6,25 – 6,45 – 6.47 – 6,15 – 6,53 (vento -0,1). BECATTI era rientrato all’agonismo ai recenti Campionati Italiani di Orvieto (vinti con 6,05) dopo una lunghissima parentesi terminata la sua carriera da atleta assoluto. Il pisano vanta un primato personale nella specialità di 7,84 ottenuto a Massa il 2 luglio del 1988.

Il suo risultato a Bellinzona, se commutato con le age-grading tables in uso alla World Master Athletics, equivarrebbe in valore relativo alla misura di 8,19.

Il riferimento internazionale tra i masters è il record mondiale M50 detenuto ormai da molti anni (dal 1994) dal finnico Tapani TAARVITSAINEN con la misura di 6,84. Cosa aspettarci adesso dal nostro novello fenomeno master?

Nelle gare svizzere di sabato ci sono state altre prestazioni statisticamente da rilevare come record master. Nei 400 ostacoli M50 Frederic PERONI (10/09/1963, Pro Sesto Milano) ha corso e vinto in 1’01”08 stabilendo così il record italiano di categoria ad età compiuta (precedente 1’01”91 di Alessandro CIPRIANI); ma non quello MM50 Fidal, che resta il suo tempo di 1’00”70 siglato ai Campionati Italiani di Orvieto.

Nel salto con l’asta Galdino ROSSI (22/08/1938, Atletica Ambrosiana) ha saltato 2,60 e così superato il record M75 ad età compiuta che apparteneva a Amelio COMPRI (2,50 a Brisbane, che gli diede il titolo M75 ai Campionati Mondiali del 2001); ma non è record Fidal MM75 perché Galdino il 13 luglio scorso a Desenzano ha saltato 2,65 in “età pre”.

Lascia un commento

Il tuo indirizzo email non sarà pubblicato. I campi obbligatori sono contrassegnati *