CDS MASTER MASCHILE: OLIMPIA RIMINI E GERARCHIE CONFERMATE

  •  
  •  
  •  
  •  
  •  
  •  
  •  
  •  
  •  
  •  

Nella due giorni di Jesolo del week-end appena trascorso tra gli uomini s’è ripetuto, come lo scorso anno a Montecassiano, il duello tra l’OLIMPIA AMATORI RIMINI (1275,5pt.) e l’ATLETICA VIRTUS CASTENEDOLO (1268pt.). L’esito era ancora aperto prima della disputa conclusiva della staffetta 4×400, in cui i romagnoli si sono esaltati vincendo la prova e stabilendo il nuovo record della categoria SM55 con 3’53”30. Al termine solo 7,5 punti hanno diviso le due formazioni, con una media altissima di punteggio sulle 13 gare da computare: 98 punti per i primi e circa 97,5 per i bresciani. Si può dire che s’è trattato di uno scontro tra titani, con i “canarini” più forti nei salti e nei lanci e gli altri superiori nelle prove di corsa. Il campo ha sancito come terza forza maschile la formazione della MASTERATLETICA di Vicenza (1238pt.), che era uscita al primo posto dopo la Fase Regionale di questi C.D.S. I vicentini si sono comunque aggiudicati il derby molto sentito con le altre formazioni venete, prevalendo su l’ATLETICA BIOTEKNA MARCON (1228,5pt.) piazzata al 4° posto e la VOLTAN MARTELLANO (1210,5pt.) 5°. Controprestazione invece per la formazione maschile della ROMATLETICA alla vigilia accreditata di chances da vertice assoluto e invece scivolata al 12° posto finale. Soddisfazione per i modenesi de LA FRATELLANZA 1974 (1205,5pt.) con un eccellente 6° posto e saliti sul podio delle società premiate.

Nell’insieme si conferma senza novità la presenza di un gruppo di 7-8 società che rappresenta l’elite dell’atletica master italiana maschile, a cui la Federazione dovrebbe dare più attenzione ed ascolto perché costituisce il traino del movimento. La formula (ormai sperimentata) dei C.D.S. 2014 pare trovare sostanziale consenso tra le società. L’unico vera urgenza resta quella delle tabelle federali di computo delle prestazione, datate al 2007, che dimostrano ogni anno di più incongruenze e sperequazioni tra le diverse categorie e tra le diverse specialità. Speriamo che l’imminente autunno porti consiglio nella Federazione in modo magari di ritrovarci già ai C.D.S Indoor del marzo 2015 nuove tabelle di punteggio. Comunque a puro titolo d’esercizio abbiamo sviluppato per le prime sei società maschili un’ipotetica classifica basata sulla somma dei valori tabellari e il risultato è stato che l’ordine è esattamente confermato: 1° Olimpia Amatori Rimini 12.243, 2° Atl. Virtus Castenedolo 11.624, 3° MAstertaletica 11.088, 4° Biotekna Marcon 10.910, 5° Voltan Martellago 10.637, 6° La Fratellanza 1974 Mo 10.424.

Le condizioni di gara nelle due giornate sono state nell’insieme discrete pur se non ottimali per le grandi prestazioni. L’impianto di Jesolo è di buon livello, anche se l’umidità autunnale del posto non ha legato con le articolazioni e gli acciacchi vari degli atleti master. Nelle corse i risultati tecnici più interessanti sono venuti da: il mezzofondista SM55 Alfredo BONETTI (1958, Atl. Virtus Castenedolo) vicino ai records di categoria con 2’09”52 negli 800mt. e con 4’28”29 nei 1500mt.; il polivalente SM50 Maurizio CEOLA (1962, Materatletica) con 11”94 sui 100mt. e 28”13 sui 200 ostacoli; il romano SM50 Alfonso DE FEO (1964, Romatletica) a 53”06 sui 400mt. e vincente ma squalificato per presunta invasione di corsia nei 200mt. Nei salti la sola grande prestazione è stata quella del pisano-romagnolo SM50 Gianni BECATTI (1963, Olimpia Amatori Rimini) con 6,44 nel lungo. Nei lanci ha rubato la scena a tutti il solito Carmelo RADO (1933-SM80, Olimpia Amatori Rimini) capace di 41,22 nel martello e soprattutto di 38,74 nel disco, equivalenti a 1289 punti tabellari, cioè la prestazione più pagata di tutta la manifestazione. Sopra ai 1000 punti è salito anche Luciano OCCHIALINI (SM65) con 12,45 nel peso (1015pt.).

Una selezione dei migliori risultati:

100m: Maurizio CEOLA (50) 11”94 (918p), Walter COMPER (45) 11”56 (915) – 200m: Walter COMPER (45) 23”90 (942p), Rosario Mauri (50) 25”01 (915p) – 400m: Alfonso DE FEO (50) 53”06 (1029p), Rudolf FREI (65) 1’01”14 (898p) – 800m: Alfredo BONETTI (55) 2’09”52 (982p), Luigi FERRARI (55) 2’13”17 (899p) – 1500m: Alfredo BONETTI (55) 4’28”29 (1044p), Dario RAPPO (65) 4’59”12 (968p), Moreno MARTININI (50) 4’28”01 (924p) – 5000m: Said BOUDALIA (45) 15’19”73 (977p) – 200hs: Maurizio CEOLA (50) 28”13 (897p) – Alto: Lamberto BORANGA (70) 1,36 (930), Daniele PAGANI (45) 1,81 (916), Marco MASTROLORENZI (50) 1,72 (916p) – Lungo: Gianni BECATTI (50) 6,44 (1065p), Vittorio SILVELLO (55) 547 (930p) – Triplo: Lamberto BORANGA (70) 8,99 (868p) – Peso: Luciano OCCHIALINI (65) 12,45 (1015p), Carlo MULETTI (65) 11,15 (932p), Antonio MAINO (60) 12,55 (910p) – Disco: Carmelo RADO (80) 38,74 (1289p), Antonio MAINO (60) 45,48 (897p) – Martello: Carmelo RADO (80) 41,22 (1057p), Francesco DE SANTIS (45) 48,55 (878p) – Giavellotto: Luigi BROLO (75) 32,93 (933p), Lucio BUIATTI (55) 41,59 (828p) – 4×100: MASTERATLETICA (50) 46”38 (947p), ATL: VIRTUS CASTENEDOLO (50) 46”87 (924p) – 4×400: OLIMPIA AMATORI RIMINI (55) 3’53”30 (904p), BIOTEKNA MARCON (55) 3’56”65 (873p).

 

Castenedolo 2014

 

Masteratletica 2014

Lascia un commento

Il tuo indirizzo email non sarà pubblicato. I campi obbligatori sono contrassegnati *