LA CRONACA DEI CAMPIONATI ITALIANI MASTER DI CROSS

  •  
  •  
  •  
  •  
  •  
  •  
  •  
  •  
  •  
  •  

 

Una fredda e ventosa mattinata  baciata dal sole più splendente di marzo  ha visto al via quasi 1400 atleti, impegnati a Torino, all’interno del Parco della Pellerina, nei Campionati Italiani Individuali e di Società di corsa campestre master 2015. I titoli italiani di società vanno, al maschile, alla CAMBIASO RISSO RUNNING TEAM GENOVA, di Pier Mariano PENONE e Valerio BRIGNONE, e per le donne alla ROAD RUNNERS CLUB di MILANO. Le milanesi, forti dei bei piazzamenti individuali di Simona BARACETTI, Lucia FIRINU e Joanna DRELICHARZ, salgono per la prima volta sul podio nella storia di questa manifestazione, davanti alle campionesse di sempre  dell’ATL.85 FAENZA (RA). Il podio delle società maschili si completa con la sorprendente novità della formazione bolognese dell’ATLETICA AVIS CASTEL S.PIETRO di Davide TIRELLI e Alan SEVERI, giunta al secondo posto; ed i RUNNERS BERGAMO di Franco TOGNI, al terzo. Quarto lo squadrone bresciano dell’ATLETICA PARATICO; quindi solo quinti i campioni uscenti, i marchigiani della PODISTICA VALTENNA.

Ben 29 le squadre complete, con i 10 punteggi previsti da regolamento per gli uomini, di cui però solo 9 provenienti da regioni diverse da Piemonte e Lombardia, che l’hanno ovviamente fatta da padrona in quanto a presenze e risultati. Per le donne, dietro Milano e Faenza, troviamo al terzo posto le bresciane dell’ATLETICA PARATICO, e quarte le esordienti della CAMBIASO RISSO RUNNING TEAM, uniche tra le formazioni femminili a salire 2 volte sul gradino più alto del podio, con Emanuela MASSA (1° delle SF45) e Silvia BOLOGNESI (1° delle SF60). Al femminile il discorso della partecipazione è più critico: solo 11 le squadre a punteggio completo, di cui appena 4 sono quelle che hanno affrontato le trasferte più lunghe: Faenza, Cagliari, Aviano e Ravenna. Si registra solo qualche presenza individuale dal resto del Centro Italia e dal Meridione. Tuttavia, il numero complessivo di atlete in gare a Torino è stato di 350 crossiste, superiore di più del 25% rispetto all’edizione dei record di Monza nel 2013. Chissà, effetto “8 marzo”?

Assai numerose le varie serie di gara, Togni crossgestite comunque perfettamente negli orari della spunta e della partenza. Il massimo delle presenze è per gli over60, 299 atleti al via, che prima della partenza vediamo girare in tondo, stretti come un banco di alici in una vasca da bagno, all’interno del recinto della callroom: uno spazio decisamente troppo piccolo! Nelle prove individuali, eccezionale come al solito la galoppata di Pier Mariano PENONE (M60) che domina la prima serie, correndo leggero e rapido arriva al traguardo 25 secondi avanti al compagno di squadra Vittorio ZAVANELLA. Nella stessa serie, splendidamente terzo assoluto, il viterbese Rolando DI MARCO (Di Marco Sport), reduce dal titolo indoor sui 3000 indoor la settimana scorsa, e qui primo tra gli SM65. Molto convincente anche la vittoria di Valerio BRIGNONE (SM45) che nella quarta serie schianta prima la resistenza del maratoneta Nicola CIAVARELLA (Cus Torino), e poi non si lascia raggiungere dalle potenti falcate di Alessandro DI PRIAMO (O.S.O. Ostia). Con il tempo di 19’36” realizzato oggi, BRIGNONE sarebbe salito sul podio anche tra gli SM40 e si sarebbe piazzato tra i primi 7 negli SM35. Un fuoriclasse! Così come ben netta è l’affermazione tra gli SM55 di Franco TOGNI(nella foto)  che taglia il traguardo con il tricolore in mano, davanti a Paolo BERTAZZOLI (Atl. Clarina Trentino), il “Bikila del Trentino”, che ha corso senza scarpe per quasi tutti i  6km di gara. Vince la serie degli M35 il  “torinese” Youssef SBAAI (Pod. Tranese U.I.), in gara però solo per il campionato di società, perciò il titolo viene assegnato al secondo arrivato, Gianluca BORGHESI dell’ Atl. Imola Sacmi, che arriva finalmente all’oro dopo l’argento del 2013 e del 2014. La serie più indecisa per le posizioni del podio è quella degli SM50, dove ben presto Enzo VANOTTI (A.S. Lanzada) prende un largo vantaggio sugli inseguitori ed ipoteca il titolo italiano (facendo così il bis, dopo il 2014), mentre il gruppetto di Giuseppe PAGANO (Sportiamo Trieste), Gianbattista BIDESE (GS. Alpini Vicenza), Piercarlo LAGNA (Olimpiatletica Torino), Massimo GALFRE’ (Dragonero CN) e Giuseppe GORINI (Atl. 85 Faenza) si da battaglia per due terzi di gara, con PAGANO e LAGNA che allungano negli ultimi km. Graditissimo il ritorno alle campestri del leggendario Luciano ACQUARONE (Olimpia Amatori Rimini), che ristabilitosi dai problemi fisici delle due ultime stagioni e fresco dei titoli indoor della scorsa settimana ad Ancona, vince anche a Torino l’oro tra gli SM85.

Al femminile, nella prima serie, quella Cross2015 femmdei 3km delle over60, emerge nettamente il nome di un’esordiente ai cross, la genovese Silvia BOLOGNESI (Cambiaso Risso Running Team), specialista della mezza maratona, che vince oggi il titolo SF60 rifilando quasi 50 secondi alla compagna di squadra Gabriella MARTINI. Nella serie 2, sui 4km sono in gara 3 categorie diverse. Anche qui, taglia il traguardo per prima una maglia della Cambiaso Risso Running Team, con Emanuela MASSA che doma la resistenza della campionessa uscente, Rosa LUCHENA (G.S. Matera) e di Barbara CORSINI (Gamber Decuncures Mi) che aveva impostato il ritmo nella prima metà di gara. Una conferma nelle altre due categorie per atlete di indubbio valore che abbiamo visto da poco sul podio di Ancona sui 1500 e 3000 indoor: Elena FUSTELLA (Atl. Lecco)  vince allo sprint davanti a Spyridoula SOUMA (Cosenza K42) tra le SF50, e Maria LORENZONI (Atl. 85 Faenza) che si impone su Francesca BARONE (Amataori Atl. Casorate)  tra le SF55, invertendo così il podio dell’edizione 2014 dei campionati di cross. Nella terza serie femminile, conferma invece del titolo dello scorso anno per la calabrese Palma DE LEO (G.S. Lammari Lu) prima al traguardo e campionessa  italiana SF35; mentre mette il sigillo tra le SF40 la fortissima specialista di corsa in montagna e corsa con le ciaspole, l’emiliana Isabella MORLINI (Atl. Reggio).

Molto ben curata l’organizzazione, da parte della “GSPT75” di Guido PRONO. Il luogo di gara è stato il Parco a nord ovest della città, già abbondantemente collaudato per questo tipo di competizioni. Il tracciato, disegnato con cura sul compatto fondo erboso, asseconda con morbide curve la disposizione di alberi, fossati e laghetti nel Parco, e consente lungo tutto il percorso di godere dello spettacolo della corsa campestre. La mattinata di sole, il folto pubblico lungo il percorso e lo sfondo delle Alpi innevate hanno completato al meglio la scenografia. Ottimamente attrezzata l’area di accoglienza della Cascina della Marchesa, attorno alla quale sono collocati partenza ed arrivo, e tutti i servizi offerti agli atleti, inclusa la ristorazione di qualità, con il pranzo per gli atleti all’interno del Ristorante nella Cascina. Rapido e preciso il lavoro della segreteria, forse solo leggermente lunghe le premiazioni: l’ultima, quella delle 10 società maschili, ha avuto luogo nel cortile della Cascina verso le 3 di pomeriggio, quando praticamente erano presenti solo i pochi interessati. Ma ricordiamo che effettivamente il programma delle corse, con 6 serie maschili e 3 femminili, ha visto impegnati sul percorso fino a tardi atleti e giudici. Di contro, apprezzate qui a Torino le premiazioni più ricche del solito, con premi in natura e buoni acquisto offerti agli atleti chiamati sul podio: 10 uomini e 7 donne per ogni categoria.

 

La squadra delle campionesse  d’Italia  di cross 2015

ROAD RUNNERS CLUB di Milano:

Simona Baracetti 3° SF40

Joanna Drelicharz 5° SF35

Barbara Pedetta 8° SF50

Lorella Fumagalli 10° SF55

Giusy Verga 11° SF50

Raffaella Preatoni 15° SF35

Lucia Firinu 4° SF65

Maria Enrica Seminari 12° SF65

Cross2015 RunnigGE

La squadra dei campioni d’Italia di cross 2015

CAMBIASO RISSO RUNNING TEAM di Genova:

Valerio Brignone 1° M45

Tommaso Vaccina 3° M45

Ridha Chihaoui  4° M45

Michele Bruzzone 6° M40

Enrico Lamberti  13° M55

Pasquale De Martino 16° M55

Bruno Giraudo 18° M45

Pier Mariano Penone 1°M60

Vittorio Zavanella 2°M60

Paolo Mangroni 6°M70

 Cross2015 contagiri

2015 Totale partenti 1.379 (1025 uomini + 354 donne)

Nel 2014 a Mercato S.Severino (Sa) tot.586 (435+151)

Nel 2013 a Monza tot.1.223 (946 +277)

Nel 2012 a Polpenazze (Bs) tot.1.224 (932+292)

Nel 2011 ad Ugento (Le) tot.804 (657+147)

Nel 2010 a Capua (Na)  tot.821 (620+201)

nel 2009 a Fiumicino (Rm) tot. 835 (622 + 213)

nel 2008 a S. Arpino (Ce) tot.488 (375+113)

nel 2007 a Torino tot.892 (698+194)

nel 2006 a Sarzana (Ms) tot.755 (564+191)

nel 2005 a Macerata tot.704 (539+165)

nel 2004 a Cannole (Le) tot.570 (459+111)

Cross2015 arrivoF40

Lascia un commento

Il tuo indirizzo email non sarà pubblicato. I campi obbligatori sono contrassegnati *