NUOVI RECORDS: ROMANO, DE FEO, MARTINELLI, ETC.

  •  
  •  
  •  
  •  
  •  
  •  
  •  
  •  
  •  
  •  

Mentre ci avviamo ai Campionati Mondiali Stadia di Lione in Italia records e age-records fioccano a getto continuo e ci scusiamo se a volte qualcuno sfugge alla nostra lente d’ingrandimento. Partiamo da un record di tutto riguardo stabilito da Almanio ROMANO (01-01-1980-SM35), atleta pugliese tesserato per l’Atletica Firenze Marathon, fino allo scorso anno in forza alle Fiamme Gialle, che 27 giugno a Matera ha trovato la giornata di grazia infilando una magnifica serie di lanci con il giavellotto: 73,51 – n. – 71,65 – 74,48 – 73,22 – 72,64. La miglior misura di 74,48 lo ha fatto diventare il nuovo primatista italiano della categoria SM35, scalzando Guenther TASCHLER (10/07/1966) che nel 2004 era arrivato a 73,23.

Successivamente è tornato in pedana l’11 luglio sempre a Matera andando ancora oltre: 74,68.

Di quest’atleta si sa poco e i dati in possesso fanno pensare ad una lenta crescita, visto che la sua ultima prestazione rappresenta il suo primato personale assoluto. Questa la sua evoluzione: 2008 (28): 68,54 – 2009 (29): 70,67 – 2010 (30): 69,36 – 2011 (31): 68,70 – 2012 (32): 73,00 – 2013 (33): 71,95 – 2014 (34): 73,35 – 2015 (35): 74,48.

In precedenza quest’anno aveva toccato la misura di 71,44 ed ora si trova ad essere al terzo posto nella graduatorie italiane assolute dopo Roberto BERTOLINI (80,97) e Norbert BONVECCHIO (79,45), davanti a Antonio FENT (73,97) e a Gianluca TAMBERI (73,45). Sarà interessante da ora tenerlo sotto osservazione.

 

 

Una settimana dopo i Campionati Italiani di Cassino Alfondo DE FEO (15/09/1964) è tornato in pista a Latina (11 luglio)  nei Campionati Laziali Master nei 100 metri è sfrecciato in 11”48 (vento +0,0) con cui ha rettificato la miglior prestazione M50 ad età compiuta che già deteneva con 11”51. Non bastasse a fine riunione è tornato in corsia con la staffetta x100 SM40 della sua società, l’ATLETICA PORTICI: risultato 44”63 nuovo record di categoria, in compagnia di Paolo SERRANTI (1979, 1° frazione), Renato DE ANGELIS (1971, 3° frazione) e Luigi CICCHETTI (1971, 4° frazione). Il giorno dopo nella stessa manifestazione è stata Rita DEL PINTO (05/02/1949) ha migliorare il suo stesso record SF65 dei 5.000mt. di marcia con 33’17”71.

 

 

Restando in tema di marcia recuperiamo la prestazione di Rossella GIORDANO (01/12/1972) che il 27 giugno a Rieti ha chiuso sempre la distanza dei 5.000 metri in 22’53”16 (age-records F41 e 42); decisamente vicino al suo record italiano SF40 di 22’45”93 (Milano, 24/04/2013), che sarebbe anche record europeo W40 se qualcuno si decidesse a ratificarlo. Il giorno prima sempre a Rieti c’era stata la grande prova sui 400 metri di Massimiliano SCARPONI (17/06/1967) che sta tornando alla forma del 2012, quando vinse ben quattro titoli europei master a Zittau. Il romano ha terminato la prova in 51”45 con cui ha acquisisto gli age-records M46-48. Una bella premessa per i Campionati Mondiali di Lione dove risulta iscritto solo a questa gara. Altri age-records nell’occasione per: Anna MICHELETTI (27/06/1952) che ha segnato l’age-record F63 sui 100 metri con 15”14 e sui 200 metri con 31”61; quello F56 per Barbara BETTELLA (15/03/1959) nel lancio del disco con 31,14.

 

 

Passiamo a Barbara MARTINELLI (09/12/1965) che ha esordito all’aperto a Cassino ed ora sta cercando di affinare la forma in vista di Lione. Sabato 11 luglio ha Cinisello Balsamo ha progredito nei 400 metri con 1’00”91 (record SF50 outdoor) e ieri 15 luglio a Rovellasca è scesa sugli 800 metri a 2’21”79 (altro record SF50).

 

 

Tra i record da recuperare che già anno qualche settimana c’è quello della padovana Umbertina CONTINI (23/08/1950) arrivata nei 100 metri dei Campionati Veneti Assoluti a 15”38 (vento +0,6) il 27 giugno, ovvero il nuovo record Fidal F65 della distanza (statisticamente “pre”) precedentemente appartenuto a Pasqualina CECOTTI con 15”57 (2006). Il giorno dopo sula stessa pista s’è rifatta vedere la splendida Eleonora BERLANDA (06/04/1976) che all’età di 39anni sugli 800 metri è stata ancora capace di 2’08”50 (age-record F39).

 

Invece dobbiamo andare indietro al 13 giugno per parlare di Emanuela BAGGIOLINI (10/06/1972) che ha dimostrato di star tornando al meglio e nei 400 ostacoli perché nel meeting internazionale di Losanna ha fermato il cronometro a 1’01”18 che vale quale age-record F42 e F43. E’ un’ottima proiezione per la difesa in agosto a Lione del suo titolo mondiale 2013; dov’è iscritta anche nei 400 e negli 800 metri.

 

 

Infine (per il momento) è da scrivere della palermitana Maria TRANCHINA (10/02/1968) che il 27 giugno a Messina ha scagliato il peso da kg.4 a 11,78 (age-record F47) e il martello a 39,58 (age-record F46-47).

Lascia un commento

Il tuo indirizzo email non sarà pubblicato. I campi obbligatori sono contrassegnati *