MORONI E ACQUARONE MASTER DEL 2015 ITALIA

  •  
  •  
  •  
  •  
  •  
  •  
  •  
  •  
  •  
  •  

Il Premio Master dell’Anno, assegnato dalla rivista CORRERE e dal sito ATLETICANET, arriva a compiere dieci edizioni. E’ un primo traguardo molto lusinghiero, raggiunto di pari passo con l’evoluzione dell’atletica master italiana. Del resto il 2015 resterà un passaggio “da pietra miliare”, segnato in particolare dal successo della presenza dei master al Golden Gala e dalla serata celebrativa (il Galà Master) che la Fidal ha organizzato con grande risalto il 3 dicembre scorso nel prestigioso Circolo del Tennis del Foro Italico. La legittimazione dei masters si può dire finalmente compiuta e il 10° Premio Master dell’Anno diventa così il coerente corollario. Quest’anno ad attribuire il premio è stata una giuria cresciuta a 75 membri (qualificati e rappresentativi) di questo mondo, di cui troverete la lista completa qui di seguito; dove per la prima volta compaiono anche il Presidente e il Segretario della FIDAL.

Con un meccanismo ormai consolidato è stata proposta una rosa selezionata di dieci atleti uomini e altrettante donne tra cui esprimere il voto. Tirate le somme sono risultati i più votati il fondista LUCIANO ACQUARONE e la polivalente MARIA COSTANZA MORONI, che pertanto sono proclamati gli atleti più rappresentativi del movimento master italiano per l’anno che va a finire. La premiazione con la consegna del trofeo avverrà come di consueto durante i Campionati Italiani Indoor ad Ancona a fine febbraio.

Nel caso di ACQUARONE si tratta della “terza volta”, perché l’imperiese già s’era aggiudicato il riconoscimento nel 2006 (la prima edizione) e nel 2010. Quest’ultima sua affermazione è stata netta per 106 punti a 81 su Gianni BECATTI, il saltatore in lungo vincitore lo scorso anno. Di seguito terzo con 70 punti il pluricampione mondiale del salto in alto Marco SAGATEL, seguito con 66 punti dal velocista Alfonso DE FEO.

Ancora più marcato è stato il pronunciamento per la MORONI che ha raccolto ben 161 punti su un massimo teorico di 255. Al posto d’onore la giuria dei votanti ha posto Emanuela BAGGIOLINI (67 punti), quindi Nadia DANDOLO (51p.) e Maria Luisa FANCELLO (50p.).

Per Luciano ACQUARONE ha pesato sicuramente a suo favore il fatto di essere tornato all’agonismo ad un’età assolutamente proibitiva per un corridore di lunghe distanze, dopo alcuni anni di convalescenza, riuscendo a raggiungere traguardi cronometrici che hanno conquistato l’ammirazione dei votanti. Ha esordito ai Campionati Italiani Indoor vincendo i titoli SM85 di 800, 1500 e 3000 metri con altrettanti records di categoria. La settimana successiva è stata la volta del titolo italiano di cross. Il 12 aprile ha inanellato i 25 giri dei 10.000mt. su pista in 51’38”58, “quasi record mondiale”, perché gli 85 anni li avrebbe compiuti il 4 ottobre. E’ venuta poi la volta dei 10 km. su strada terminati il 18 maggio a 52’56”. Ancora in pista il 9 giugno per un 3000mt. in 14’51”82. Poi ha dovuto rinunciare ai Campionati Italiani di Cassino perché mentre si allenava è stato aggredito da un cane, facendolo cadere e provocandogli un pesante tumefazione al gluteo. Però l’indomito è tornato in pista il 30 luglio con un 800mt. a 3’31”00, ennesimo record italiano SF85. Il 7 settembre ha gareggiato sui 5000mt. in cui ha ottenuto 24’51”66, altro “quasi record mondiale”. Il 20 settembre era a Bastia Umbra per i C.D.S. Master per vincere i 5000mt. (punteggio più alto intercategorie) con 24’56”30. Finalmente è arrivato il 4 ottobre, il giorno del suo 85esimo compleanno, e Luciano s’è fatto il regalo a Mondovì correndo il suo primo record mondiale M85 sui i 5.000mt. conclusi in 24’51”33. Due settimane dopo ha conquistato anche quello dei 10 km. su strada con 52’53” a Vado Ligure. Infine, a votazione ormai compiuta, è arrivato pure il record mondiale M85 della mezza maratona, il 6 dicembre a Sanremo con 1°58’32”; a suggello di quanto sia stato fondato il voto della giuria che lo ha eletto Master del 2015 in Italia. Un atleta con un passato straordinario e uno altrettanto speciale al presente.

Il talento atletico della 46enne Maria Costanza MORONI nessuno lo discute ed anzi la meraviglia è verso i suoi primati personali assoluti che tutti considerano molto “sottostimati” rispetto al suo enorme potenziale. La fiamma della passione per l’atletica comunque non l’ha mai abbandonata; e anche di fronte a una sequenza ripetuta d’infortuni il desiderio di gareggiare l’ha spinta ogni volta a tornare a correre e a saltare. Così quest’anno, per la prima volta dopo tanti anni, gli dei le sono stati finalmente benigni e la ragazza di Biella ha potuto da aprile ad agosto produrre un crescendo di prestazioni superlative per un’atleta della categoria W45. E’ stata sicuramente una tra le atlete protagoniste in assoluto dei Campionati Mondiali di Lione, dove ha conquistato tre titoli mondiali (salto in lungo e 80 ostacoli nelle W45; e 4×400 nelle W40), più una medaglia d’argento (4×100 W45). A Lione con 5,61 nel salto in lungo ha sfiorato il record del mondo della categoria. Inoltre durante la stagione outdoor ha stabilito i records italiani SF45 dei 400mt. (59”03), degli 80 ostacoli H76 (12”01), dei 100 ostacoli H84 (15”13), del salto in alto (1,60), dell’eptathlon (5.723pt.). Forse la sua nuova carriera master potrebbe risarcirla di quanto non è riuscita a raccogliere da atleta assoluta.

 

Risultato Votazione Maschile

1° Luciano ACQUARONE (105p)

2° Gianni BECATTI (81p)

3° Marco SEGATEL (70p)

4° Alfonso DE FEO (66p)

5° Ruggero PERTILE (36p)

6° Giovanni FINIELLI (29p)

7° Mario LONGO (27p)

7° Thomas OBERHOFER (23p)

9° Marco GIACOMINI (7p)

10° Vincenzo MENAFRO (6p)

 

Risultato Votazione Femminile

1° Maria Costanza MORONI (161p)

2° Emanuela BAGGIOLINI (67p)

3° Nadia DANDOLO (51p)

4° Maria Luisa FANCELLO (50p)

5° Barbara MARTINELLI (30p)

6° Maria RUGGERI (28p)

7° Emma MAZZENGA (27p)

8° Ingeborg ZORZI (25p)

9° Cristina SANULLI (7p)

10° Waltrud EGGER (4p)

 

ALBO d’ORO MASCHILE

2006: Luciano ACQUARONE

2007: Mario LONGO

2008: Carmelo RADO

2009: Ugo SANSONETTI

2010: Luciano ACQUARONE

2011: Mauro GRAZIANO

2012: Massimiliano SCARPONI

2013: Carmelo RADO

2014: Gianni BECATTI

2025: Luciano ACQUARONE

 

ALBO d’ORO FEMMINILE

2006: Waltraud EGGER

2007: Waltraud EGGER

2008: Emma MAZZENGA

2009: Emma MAZZENGA

2010: Carla FORCELLINI

2011: Emanuela BAGGIOLINI

2012: Emanuela BAGGIOLINI

2013: Emanuela BAGGIOLINI

2014: Maria RUGGERI

2015: M. Costanza MORONI

 

Il panel del 75 votanti:

AMERIO Roberto, BELLANTONI Michelangelo, BIGNAMI Tiziana, BROLO Ettore, BUIATTI Lucio, CACCHIARELLI Diego, CALVESI Lyana, CASSAI Luca, CLEMENTONI Massimo, CORBELLI Werter, DE CARLI Mauro, DE FEO Francesco, DEZI Bruno, DI GIORGIO Massimo, DI NATALE Giuseppe, FASOLATO Filippo, FELICETTI Vincenzo, FORNESI  Ferido, FRACCHIA Giorgio, GARIBOLDI Vittoriana, GIOMI Alfio, GRANATA Michelangelo, GRANDI Massimo, GRAZIANO Mauro, GUARINO Francesco, JURI Francesca, LACAVA Giusy, LANZINER Edmund, LANZINI Gianna, LEONE Giacomo, LOCATI Lorenzo, LOLLI Gianni, LOMBARDI Giulio, MANFREDINI Emanuel, MANTELLATO Francesca, MARASTONI Gualtiero, MARCHI Rosa, MAURI Angelo, MAURI Rosario, MELOTTI Paola, MENARINI Daniele, MENEGAZZI Adriano, MENEGHIN Andrea, MORANDI Paolo, NICOLOSI Bruno, OTTOZ Eddy, PAGANI Daniele, PAGLIARA Fabio, PALLICA Gustavo, PERLINO Giuseppina, PERONI Frederic, PETRUCCI Claudio, PICONESE Tiziana, PIZZI Franco, PRAMPOLINI Nani, QUILICI Fabio, RADO Carmelo, RAGNETTI Francesca, REDOLFI Matteo, REMUS Massimiliano, RIZZOLI Giorgio, ROMANO Aronne, ROMOLI Paolo, ROSSI Antonio, RUZZIER Fabio, SARACENI Enrico, SCORZOSO Giuseppe, SIGNORI Marinella, SOFFIENTINI Virginio, SPILLO Patrizia, TAMARO Tristano, TELLINI Susanna, TIFI Alessandro, VAIANI-LISI Gerardo, ZANNI Rossella.

Lascia un commento

Il tuo indirizzo email non sarà pubblicato. I campi obbligatori sono contrassegnati *