MASTER ITALIANI: UN ANNO CHE COMINCIA MALE?

  •  
  •  
  •  
  •  
  •  
  •  
  •  
  •  
  •  
  •  

Novità negative dal Consiglio Federale riunito il 15 gennaio a Roma. Qualcuno in Consiglio ha proposto di sopprimere il Campionato Invernale di Pentathlon Lanci, perché al momento non sarebbe stata trovata una sede e al momento è sparito dal Planning 2016. Mentre è andato assegnato a Catania il Campionato Estivo di Pentathlon Lanci in programma nei giorni 8 e 9 ottobre.

Per quanto si vociferava qualche mese fa nella Federazione si spingeva per assegnare il Campionato Invernale a Macerata e il Campionato Estivo a Bari. Poi s’è arrivati alle decisioni dell’ultimo Consiglio, che appaiono in una certa maniera sorprendenti; perché nel frattempo in via informale s’erano riproposte Bari per l’Invernale e Macerata per l’Estivo. Non è per niente chiaro perché per lo meno non sia stato assegnato a Bari il Campionato Invernale. L’impressione è che ancora volta ci sia qualcuno nella FIDAL che remi contro… Qualcun altro tenterà ora di rimediare in extremis cercando una sede fungibile. Staremo a vedere come andrà a finire.

Nel clima di sforbiciamento verso i master in questa riunione del Consiglio pare sia stato seppellito prima ancora di nascere il “Trofeo delle Regioni Master su Pista”, sebbene sia previsto a pagina 152 del Regolamento Attività 2016.

Si aggiunge un’altra pessima notizia: nel Bilancio Preventivo 2016 la voce delle uscite “Master” è stata decurtata di 10mila euro rispetto al 2015. Daccordo che le casse federali piangono; ma se la mano destra (quella che distribuisce) dalla mezza mela ne toglie un altro quarto, cosa rimane? Perché, contro logica, nel 2015 la mano sinistra (quella che incassa) dai master ha ricevuto più soldi dell’anno prima!

A questo punto c’è da chiedersi se ai Campionati Mondiali Stadia di Pert in Australia a ottobre la FIDAL avrà qualcuno a rappresentarla; e soprattutto se darà assistenza agli atleti master “azzurri” in gara. Brutte storie, brutte storie ragazzi…

Lascia un commento

Il tuo indirizzo email non sarà pubblicato. I campi obbligatori sono contrassegnati *