NUOVI SUPER RECORD SM40: DONATO 16,71 E CIOTTI 2,13

  •  
  •  
  •  
  •  
  •  
  •  
  •  
  •  
  •  
  •  

Dopo quasi sette mesi di digiuno agonistico Fabrizio DONATO (14/08/1976, Fiamme Gialle) è tornato oggi a saltare nel Palaindoor di Ancona, per una gara ad invito. Il laziale è stato capace di raggiungere la misura di 16,71mt., che in chiave master significa il nuovo record italiano indoor SF40, migliorato di quasi tre metri, in quanto apparteneva a Crescenzio MARCHETTI (24/03/1951) capace nel 1992 di 13,96. La serie di DONATO è stata: 16,61 – 16,71 – passo – nullo – nullo – 16,62. E’ una buona prova d’efficienza, che dimostra la sua intenzione di puntare alle prossime Olimpiadi di Rio de Janeiro.

Dopo la gara DONATO ha dichiarato: “Come inizio va bene, perché avevo poche sicurezze, dopo una lunga assenza, e queste si possono avere solo con le gare. Nei salti che ho fatto, sono andato molto lontano con i primi due balzi e mi fa ben sperare, di solito succede quando mi trovo in buona condizione. Poi in ogni tentativo ho commesso errori diversi, quindi ci sono margini di miglioramento. Spero di poter crescere agli Assoluti indoor, sempre ad Ancona, fra due settimane”.

Tornando alla dimensione master della sua odierna prestazione, ricordiamo che DONATO è ancora nella condizione di “pre-M40” e che ad oggi la miglior prestazione mondiale M40 del salto triplo indoor appartiene allo statunitense Ray KIMBLE che nel 1988 segnò la misura di 16,08. Allo stesso atleta appartiene il record outdoor con 16,58 ottenuto ad Edimburgo il 2 luglio 1993. Quindi se tutto proseguirà nel modo sperato il nostro triplista potrebbe nella seconda metà di agosto diventare l’over-40 ad aver saltato nel triplo più lontano al mondo.

 

Invece ieri, sabato 20 febbraio, a Padova Giulio CIOTTI (05/10/1976) ha saltato 2,13mt. dopo due gare precedenti concluse a 2,10 e quindi ha migliorato il suo record italiano indoor SF40. Il riccionese prosegue la sua marcia verso misure che probabilmente nella sue intenzioni dovrebbero portarlo attorno a 2,20mt. Prossimo appuntamento i Campionati Italiani Indoor Assoluti del 6 marzo, per una gara stellare di salto in alto.

 

Ancora sulla pista di Padova, ma nella seduta di gare di domenica c’è da registrare la nuova miglior prestazione italiana della staffetta 4×200 SM45 messa a segno con 1’37”11 dalla formazione fiorentina della TOSCANA ATLETICA FUTURA, composta da: Lorenzo RIDI (1967), Giovambattista POLLICINO (1973), Simone PRATESI (1972), Andrea BENATTI (1972). Il precedente record apparteneva alla formazione della MASTERATLETICA di Vicenza, capace nel 2014 del crono di di 1’39”31. Quindi un progresso di ben due secondi e venti centesimi.

Lascia un commento

Il tuo indirizzo email non sarà pubblicato. I campi obbligatori sono contrassegnati *