ANTEPRIMA 33° CAMPIONATI ITALIANI INDOOR

  •  
  •  
  •  
  •  
  •  
  •  
  •  
  •  
  •  
  •  

Numeri da record per questa undicesima edizione consecutiva dei Campionati Italiani Indoor Master. Gli organizzatori hanno ufficializzato l’iscrizione di 1.539 iscritti (1.102 uomini e 437 donne) e di 3174 atleti-gara; nettamente di più dello scorso anno quando erano stati rispettivamente 1.439 e 2.973. Star della manifestazione sarà Giuseppe OTTAVIANI (20/05/1916, Atletica Fossombrone) che, reduce dal successo del Festival di Sanremo, inaugurerà la categoria SM100 ad un campionato italiano, gareggiando nei 60 meri e nel salto in lungo e nel triplo. Prima di lui solo Mario RIBONI nel 2013 gareggiò come “over-100” in una riunione agonistica della FIDAL, anzi di tutto i CONI. In chiava highlander rileviamo la presenza del recordman mondiale Luciano ACQUARONE (04/10/1930 – SM85, Olimpia Amatori Rimini) iscritto su 800 e 1500 metri. La decana tra le donne sarà anche quest’anno Nives FOZZER (14/01/1930 – SF85, Nuova Atletica dal Friuli Udine) attesa su 600 metri, peso e martellone. Ci sarà poi la primadonna Emma MAZZENGA (01/08/1933, Atletica Città di Padova) che aspettando i Campionati Europei Indoor si roderà su 200 e 400 metri. Tra gli “over-80” andrà riservata attenzione per possibili nuovi record di categoria a: Raffaello PIERMATTEI (01/10/1936, Atletica Fabriano) nel salto triplo; Romolo PELLICCIA (19/09/1936, Atl. Libertas Orvieto) nei 3.000 mt. di marcia; Giulia PERUGINI (04/11/1936, S.E.F. Macerata) nel salto in alto.

 

Nella categoria maschile SM70 si preannuncia molto battagliata con caccia al record dei 200 metri tra Roberto PAESANI (09/081946, Lazio Runners Team), Fabio ANTONINI (18/12/1946, Trieste Atletica) e Aldo DEL RIO (29/12/1946, Road Runners Club Milano). A quest’ultimo non dovrebbe sfuggire il record di categoria sui 400 metri. La star Lamberto BORANGA (30/10/1942, Olimpia Amatori Rimini) è dato iscritto per una possibile tripletta nel salto in alto, nel lungo e nel getto del peso.

Tra gli SM65 gran giro di scommesse per la rivincita nei 60 metri tra Vincenzo BARISCIANO (08/03/1948, Olimpia Amatori Rimini) vincitore lo scorso anno e Antonio ROSSI (03/09/1950, Athlon Bastia). Non saranno da meno i 200 metri con pretendenti al titolo del livello di Vincenzo FELICETTI (18/02/1949, Fiamma Atl. Catanzaro), Mario SORU (05/01/1951, Atletica Selargius), Livio BUGIARDINI (19/09/1948, S.E.F. Macerata) e ancora Antonio ROSSI. Ancora più affollato gruppo dei pretendenti nei 400 metri dove a FELICETTI, SORU e BUGIARDINI vanno aggiunti Rudolf FREI (23/11/1948, Sportclub Meran) e Luigi GUIDETTI (04/04/1950, Atletica S. Calvesi). A caccia di record over-65 avremo pure nel getto del peso Antonio MAINO (23/11/1951, Virtus Castenedolo) e nel salto triplo Crescenzo MARCHETTI (24/03/1951, Biotekna Marcon).

Un’altra categoria agguerrita sarà la SM55 che propone un 1500 metri con atleti dotati di grandi tempi come: Alfredo BONETTI (07/04/1958, Biotekna Marcon, 4’25”74) e gli “entranti” Marco MORACAS (24/08/1961, Acquadela Bologna) e Pierangelo AVIGO (20/06/1961, Atletica Lonato-Lem Italia, 4’26”52). Quest’ultimo il giorno primo potrebbe tentare anche l’attacco al record indoor dei 30000 metri. Tutta da seguire poi la gara di salto con l’asta con Hubert INDRA (24/03/1957, Suedtirol Team Club) a difendere il trono dall’assalto di Marco MASTROLORENZI (27/12/1960, Romatletica); con quest’ultimo a far spettacolo anche nel salto in alto. Nel getto del peso non dovrebbe mancare l’appuntamento con il record Marco GIACOMINI (16/01/, Atletica Selargius)

La velocità SM50 propone grandi interpreti a cominciare da Mario LONGO (21/08/1964, Atletica Posillipo) all’attacco del suo record del mondo dei 60 metri di 7”10; ma anche iscritto sui 200 mt. Dopo le triplette dello scorso anno Alfonso DE FEO (15/09/1964, Romatletica) ci riprova sulle distanze di 60, 200 e 400 metri. A far da presenza scomoda per i primi due ci sarà Walter COMPER (25/12/1966, Virtus Castenedolo) su 60 e 200 metri e Enrico SARACENI (19/05/1964, Atl. Riccardi Milano) sui 400 metri. Nel salto in alto assenza precauzionale per il campione del mondo Marco SEGATEL; mentre il campione del mondo del salto in lungo Gianni BECATTI (27/08/1963, Olimpia Amatori Rimini) si cimenterà anche nei 60mt. In gara nei 60 ostacoli l’altro campione mondiale Christian OBERHOFER (14/12/1964, Suedtirol Team Club).

Nelle altre categoria vanno segnalati: nel salto con l’asta SM45 Giacomo BEFANI (08/01/1970 – SM45, Atletica Spoleto) e Gianpaolo BOLONDI (25/01/1970 – SM45, Sintofarm Atletica RE); Stefano TARI’ (07/08/1971 – SM45, Amatori Atl. Acquaviva) nel salto in lungo; il campione del mondo Almicar Demetrio BONELL-MORA (22/11/1977, Olimpia Amatori Rimini) nel salto triplo. Da annotare ancora tra gli uomini un certo Ashraf SABER (02/041973), iscritto nella staffetta 4×200 la società romana ATLETICA dei GELSI, per i più smemorati nel 1992 campione del mondo juniores dei 400 ostacoli.

Tra le donne la pluricampionessa mondiale del 2015 Maria Costanza MORONI (08/04/1969, Ermenegildo Zegna) farà passerella a suon di record nei 60 mt. ostacoli e nel salto in lungo. Invece l’altra “primadonna” Emanuela BAGGIOLINI (10/06/1972, CUS Cagliari) si cimenterà su 400 e 800 metri. Assente Maria RUGGERI precauzionalmente per tendinite, riservandosi per gli Euroindoor. Da osservare con molta attenzione una delle nostre possibili punte degli Euroindoor, Barbara MARTINELLI (09/12/1965, S. Vittore Olona 1906) che dovrebbe dare prova di efficienza su 400 e 800 metri.

Nella categoria SF50 le prove di velocità promettono scintille: sui 60 metri tra la neoprimatista Miriam DI IORIO (26/08/1966, Aterno Pescara), Marta ROCCAMO (30/10/1966, Atl. Villafranca), Marinella SIGNORI (30/03/1963, Brixia Atletica 2014) e Annalisa GAMBELLI (24/10/1963, Stamura Ancona). Con rivincita il giorno dopo sui 200 metri. In questa categoria attesa ai records di salto in lungo e salto triplo per Susanna TELLINI (24/03/1966, ATl. Ambrosiana).

Altro da tenere sott’occhio: Francesca JURI (24/02/1961, Vittorio Alfieri Asti) all’attacco dei records SF55 di salto in alto e salto triplo; Carla FORCELLINI (07/11/1959, Atletica dei Gelsi) per ritoccare quelli SF55 di salto con l’asta e 60mt. ostacoli; la gara di marcia 3000 metri con record a grappoli attesi da Elena CINCA (03/05/1970 – SF45, Atl. Brugnera), Peppina DEMARTIS (08/09/1960 – SF55, Shardana Sassari), Daniela RICCIUTELLI (14/11/1956 – SF60, Italia Marathon Club), Rita DEL PINTO (05/02/1949, Libertatletica); la 39enne velocista Amy Fabè DIA (14/02/1977 SF35, Coin Venezia) su 60 e 200 metri; l’emergente ostacolista romana Maria Helena GIOIA (01/09/1981, Atl. Brescia 1950) che una settimana dopo sarà finalista ai Campionati Italiani Assoluti sui 60mt. ostacoli.

Lascia un commento

Il tuo indirizzo email non sarà pubblicato. I campi obbligatori sono contrassegnati *