RAINERI 8’32”71 RECORD EUROPEO E ALTRI RECORD

  •  
  •  
  •  
  •  
  •  
  •  
  •  
  •  
  •  
  •  
A meno di due settimane dai Campionati Italiani Indoor Master diamo un aggiornamento sulle prestazioni record conseguite dall’inizio del mese di febbraio, tutte siglate nell’impianto di Padova. Domenica 3 c’è stato il debutto indoor da master del fenomenale Davide RAINERI (21/05/1973, C.S. S.Rocchino) che s’è confermato venire da un altro “pianeta atletico”. Il lombardo ha corso i 3000 metri con gara in solitario chiudendo la prova in un sensazionale (per un quasi 46enne) in 8’32”71, miglior tempo delle tre serie disputate, naturalmente nuovo record italiano della categoria SM45 e pure record europeo indoor M45 tolto allo spagnolo Jesus BORREGO-LLAMAS che nel 2007 corse in 8’34”58. Il recod mondiale della categoria è attualmente di 8’26”15, che in una gara ben impostata sarebbe alla portata di RAINERI. Adesso c’è la speranza di vederlo in gara ad Ancona nella stessa gara il 22 febbraio.

 
Una settimana (sabato 9) dopo è stata disputata la seconda giornata dei Campionati Venenti Master Indoor, con relativo corredo di records. Qui è tornata in pista Emma MAZZENGA (01/08/1933, Expandia Atl. Insieme Verona) per il suo primo test agonistico dell’anno, in vista dei prossimi Mondiali Indoor. Mimma ha corso i 60 metri in 13”20 togliendo il record della categoria SF85 a Nives FOZZER che lo deteneva con 13”99 (nel 2015).

Invece Igeborg ZORZI (24/03/1948, Sportclub Meran) ha stabilito due record F70 ad età compiuta correndo i 60 metri in 13”07 e saltando in alto 1,11. Buoni segnali in vista dei Mondiali Indoor in Polonia.

Altra miglior prestazione ad età compiuta l’ha ottenuta nei 400 metri M70 Roberto PAESANI (09/08/1946, Romatletica Footworks) che a Padova ha corso in 1’06”18.

Il giorno seguente nei 1500 metri dei campionati Veneti Assoluti c’è stata da registrare la bella prova di Manuel DALLA BRIDA (12/02/1973, Sportiamo) che segnando il crono di 4’09”25 è diventato il primatista indoor SM45 della specialità.

Lascia un commento

Il tuo indirizzo email non sarà pubblicato. I campi obbligatori sono contrassegnati *