NACCA 10’52”20 MONDIALE M95 E ALTRI RECORDS

  •  
  •  
  •  
  •  
  •  
  •  
  •  
  •  
  •  
  •  
Mentre si concludevano i Campionati Mondiali Indoor di Torun ha preso il via la stagione outdoor italiana con risultati subito pirotecnici. Quel ragazzino di Antonio NACCA (16/12/1923, Amatori Master Novara) ha sfruttato subito la prima gara all’aperto per conquistare anche il record mondiale M95 dei 1500 metri outdoor correndo domenica 31 marzo ad Alessandria in 10’52”20 e quindi al di sotto (alla grande) del precedente record di 12’57”7 dell’inglese Pete GRENN risalente al 2007. Ad Alessandria NACCA ha corso anche meglio del suo recente record mondiale indoor ad Ancona dove ha fermato il crono a 10’55”85. Tuttavia questa sua ultima prestazione non rappresenta il record Fidal SM95 perché il piemontese lo scorso 29 settembre 2018 è stato capace di 10’10”58 a Modena durante la Finale dei C.D.S. Master.

Continua invece a stupire la quasi 47enne Catherine BERTONE (06/05/1972). La portacolori dell’Atletica Calvesi domenica scorsa è giunta 5° a Torino nella mezza maratona della “V° Santander La Mezza” correndo in 1°13’44”, crono che diventa il nuovo record Fidal SF45, molto vicino al suo primato personale di 1°13’37” stabilito nel 2016. Questa gara è servita alla dottoressa BERTONE in preparazione alla partecipazione del 5 maggio alla Maratona di Praga, forse con la speranza di conquistare un posto ai Mondiali in Quatar.

Un altro record è stato partorito dal 50° Trofeo “Ugo Frigerio” di Scanzorosciate. Nella prova di marcia su strada distanza 10 chilometri c’è stato il rientro alle gare di Roberto DEFENDENTI (30/05/1968, U.S. Scanzorosciate), dopo la sua ultima stagione disputata nel 2015. Il riposo pare non avergli scalfitto lo smalto atletico perché con 44’32”1 ha stabilito la nuova miglior prestazione italiana della categoria SM50.

Continua invece la collezione di Alfonso DE FEO (15/09/1934, Liberatletica) tra le miglior prestazioni SM55 nelle prove “spurie” di velocità. Domenica 31 marzo sulla pista di Latina il lucano-romano è sfrecciato prima negli 80 metri in 9”66 (vento -1,0) e di seguito nei 300 metri in 38”18. DE FEO il 17 febbraio ha corso i 60 metri outdoor, sempre sulla pista di Latina, in 7”49 anche questa m.p.i. SM55.

Lascia un commento

Il tuo indirizzo email non sarà pubblicato. I campi obbligatori sono contrassegnati *